GAME OVER: “Determinazione, cuore e… Milan nel mirino”. L’analisi di mister Agostino Iacobelli

3
33

gameoverNuovo appuntamento con "GAME OVER", la rubrica settimanale di approfondimento ed analisi sull'ultima gara di campionato (Napoli-Catania), curata da mister Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET.
Determinazione, cuore e… Milan nel mirino. E’ quello che gli Azzurri hanno dovuto mettere in campo, domenica sera, per battere un coriaceo Catania. Questo Napoli però ha dimostrato che oltre all'orgoglio sa anche soffrire. La sfida serale finisce 1-0 con gol di Zuniga, dopo che il “matador” Cavani ha sbagliato un calcio di rigore. Inizialmente la tensione è altissima, soprattutto nei riguardi di “Gava” di Conegliano che in ogni suo intervento viene sonoramente fischiato dai “50 mila” del San Paolo, anche se il rigore concesso a Sosa attenua un po’ il clima ostile nei suoi riguardi.
Simeone schiera un Catania quasi versione Villarreal, con l’ultima linea difensiva sempre a 6 per chiudere tutti gli spazi agli attacchi azzurri. Ed il gol non poteva venire che da un'azione non pulita. Tutto nasce da un rimpallo su penetrazione di Santacroce, Cavani prova la botta da fuori ma il tiro è deviato e la palla arriva a Zuniga che, freddo e bravo, batte inesorabilmente Andujar. Il gol cambia lo svolgimento del match, il Napoli prova ad agire di rimessa ed il Catania è costretto a modificare il proprio assetto in campo ed il tecnico etneo decide di inserire tutto il potenziale offensivo a sua disposizione. Ma senza alcun esito vista la compattezza difensiva del Napoli.
Archiviato il Catania, bisogna vivere quella che potrebbe essere la settimana cruciale per gli azzurri. Settimana che si snoda tra Villarreal e Milan ed è proprio in questi due scontri che il destino del Napoli, sia in Europa che in Italia, sarà scritto.
I tifosi sognano, ed è indubbiamente giusta la posizione della società che dichiara di pensare ad una sfida per volta. Personalmente, con questo incrocio “scudetto” mi sembra di rivivere i gloriosi tempi di Maradona-Careca contro Gullit-Van Basten, quei “tempi belli di una volta” ai quali il Napoli sembra essere tornato.
 

Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET

SHARE
Previous articleNapoli: I convocati per la sfida contro il Villarreal
Next articleAl Madrigal anche il Consiglio Comunale di Napoli
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

3 COMMENTS

  1. io spero in due grandissime partite come sono stato abituato a vedere quest’anno dal super napoli,poi i risultati vengono da soli!Non dimentichiamo che il calcio e fatto di episodi…dai napoli portaci sul tetto d’europa!!!!!!

LEAVE A REPLY