Eldo, a Siena per missione impossibile

0
33

I partenopei partiranno per la Toscano nel pomeriggio per giocare sul parquet della capolista; la Phard gioca a Taranto dove l’anno scorso conquistò la finale scudetto.

Comincia oggi per la Eldo l’operazione Siena. La squadra di Piero Bucchi partirà oggi pomeriggio per il capoluogo toscano, dove domani sera (ore 18.15) affronterà la capolista Montepaschi. C’è fiducia in casa Napoli, nonostante l’elevatissimo divario tecnico tra i due team come dimostra la differenza di punti in classifica. I partenopei sono in gran forma: 10 punti nelle ultime 7 gare; Siena, dal canto suo, dopo l’incredibile serie di 18 vittorie consecutive pare aver tirato un po’ i remi in barca: nell’ultimo mese solo quattro punti.

«Il pronostico è tutto dalla parte di Siena – ha spiegato ai microfoni di Radio Kiss Kiss coach Bucchi – però noi siamo in buona condizione e cercheremo di metterli in difficoltà. Il loro gioco risente molto dell’assenza di Kaukenas, però sono sempre temibili potendo contare su gente del calibro di Thornton, McLeod, Ilievski o McIntyre che è anche il cervello della squadra». All’assenza di Kaukenas si aggiunge per la Montepaschi quella di Sato. Il numero dieci senese ha ricevuto una forte contusione alla mano sinistra che gli ha impedito di giocare giovedì scorso in Eurolega, contro l’Olympiakos di Lynn Greer. Sarà indisponibile anche domenica. Gli ultimi precedenti in terra toscana sorridono alla Eldo, che negli ultimi cinque anni ha conquistato ben quattro vittorie. L’anno scorso il successo sfuggì ai supplementari.

Le ultime sfide contro il prossimo avversario evocano bei ricordi anche alla Phard, impegnata domenica (ore 18) sul campo della Levoni Taranto. L’anno scorso, le ragazze di Molino, eliminarono le pugliesi in semifinale di Coppa Italia vincendo in trasferta. E’ un turno fondamentale per le ambizioni scudetto delle azzurre. La Levoni è prima in classifica con 28 punti, ben sei di vantaggio sulla Phard che occupa la quarta posizione. Una vittoria riporterebbe le campionesse in carica nel gruppetto di testa formato da Taranto, Schio e Venezia. Buone notizie, intanto, dall’infermeria: Molino potrà contare su Astou Ndiaye. Il pivot senegalese ha pienamente recuperato dall’infortunio al ginocchio. Si giocherà il posto da titolare con la nuova arrivata Nathalie Lesdema.

Fonte: Ilmediano.it

Condividi
Articolo precedenteNapoli-Udinese: Leonardi, “Al S.Paolo nessuna rivincita!”
Prossimo articoloCalcio: Mistero su proprietà marchio della Reggina
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

LASCIA UN COMMENTO