CUORE PHARD: È ANCORA FINALE SCUDETTO!

0
125

Le azzurre vincono la “bella” a Taranto con uno strepitoso ultimo quarto.
Con un finale letteralmente al cardioparla, la Phard Napoli fa brillare lo scudetto cucito sulle proprie maglie stappando, contro la Levoni Taranto per 66-67, l’accesso alla finalissima tricolore. La squadra azzurra, infatti, conquista il blitz sul campo della “corazzata” pugliese nella terza e decisiva gara di semifinale, al termine di una sfida che proprio nei ultimi minuti ha assistito ad un totale capovolgimento di fronte in favore delle azzurre che, con un parziale di 15-0, hanno stravolto completamente un partita che sembrava fino ad allora già scritta.
Coach Molino parte con l’ormai solito quintetto con Cirone in regia al fianco dei Holland-Corn, Barnes, Horasan e Ndiaye, mentre il tecnico Corno risponde con Greco, Balleggi, Sauret, Zimerle e Brunson. Avvio contratto di Napoli con le padrone di casa che dopo 2’ sono già sull’8-0, con Molino che si gioca subito la carta della zona. È la Ndiaye allora a far muovere il punteggio per le azzurre, ma la Levoni risponde con un 4-0 firmato Brunson che vale il 12-2. Taranto è straripante e, mentre la Phard fatica a trovare punti, dopo 5’ si è sul 17-4. Napoli prova a scuotersi con Cirone che sigla il 19-8, ma un gioco da 4 punti di Zimerle fa volare il quintetto di Corno addirittura a +15 (23-8 a 4’ dal primo intervallo). La Phard si scuote nel finale di primo quarto e con due triple di Martello e Holland-Corn riesce a chiudere i primi 10’ sotto di 12 (28-16) dopo essere stato sotto anche di 17 (27-10). Giauro apre il secondo quarto con il canestro del -10, con la Levoni che pare aver perso un po’ dello smalto iniziale. Napoli, però, non riesce ad approfittarne ed a 6’ dal riposo è di nuovo a -14 (33-19). Il quintetti di coach Molino prova a metterci grinta, ma sono sempre le padrone di casa a menare le danze arrivando a +13 a 2’ dall’intervallo lungo (40-27), nonostante Gentile metta due triple in fila. Nel finale è, quindi, la Sauret a fissare il punteggio sul 42-27 sul quale le due squadre vanno negli spogliatoi.
Si torna in campo e per i primi 3’ nessuno dei due quintetti riesce a trovare la via del canestro. La prima è sbloccarsi è Napoli con un contropiede della Gentile, ma Sauret e Frolich rispondono per il 46-29. Passano i minuti e per la Phard, quindi, la strada si fa sempre più in salita: le azzurre però non ci stanno a mollare e con un parziale di 7-0 si riportano a -12 (48-36 a 4’ dall’ultimo riposo). La Holland-Corn mette i liberi del -10, ma Taranto respira con un parziale d 4-0 (52-38). Le azzure, però, grazie ad una grande difesa, riescono a tornare nuovamente a -10, ma una tripla della Sauret sulla sirena permette alle padrone di casa di arrivare agli ultimi 10’ ancora sul +13 (57-44).
Quattro punti di fila della Ndiaye permettono alle azzurre di rientrare a -9 (57-48), con la Phard che sbaglia con lo stesso pivot senegalese il canestro del -7. Taranto è brava a non deconcentrarsi e con 4-0 ristabilisce le distanze (61-48 a 7’ dalla fine). Una tripla di Cirone vale il nuovo -10, mentre due liberi della Corn spingono Napoli a -8 (61-53 a -5’). Napoli allora ci crede e ancora la coppia Cirone-Corn piazza il -5 (61-56 a poco più di 4’ dall’ultima sirena con un parziale di 12-4 per Napoli). L’inerzia del match è totalmente capovolta e la Barnes firma il -3, ma è la tripla della Corn a 3’30” dalla fine a ristabilire la perfetta parità. Taranto è completamente in bambola e ancora la Barnes piazza il sorpasso a -2’30” (61-63). Brunson ristabilisce la parità a quota 63 a 50” dalla fine, ma tra liberi della Corn regalano a Napoli il +3 a -37” (63-66). Greco a -31” realizza il 65-66, e a -19” la Ndiaye fa 1/2 dalla lunetta (65-67). A -7” è Zimerle a presentarsi in lunetta ma fa 1/2 (66-67). Passano solo 2” ed è ancora il pivot senegalese a presentarsi sulla linea della carità e fa 0/2, ma Zimerle spedisce sul ferro l’ultimo tiro: Napoli è in finale, la scudetto è tutt’altro che scucito…

Il tabellino:
LEVONI TARANTO 66
PHARD NAPOLI 67

LEVONI TARANTO: Balleggi 3, Corbani 1, Greco 9, Zimerle 12, Sauret 13, Summerton, Prado n.e., Frohlich 9, Brunson 19, Masoni n.e.. All. Corno.
PHARD NAPOLI: Paterna n.e., Cirone 7, Mauriello 3, Giauro 4, Barnes 8, Gentile 8, Horasan 4, Ndiaye 10, Lesdema, Holland-Corn 23. All. Molino.
ARBITRI: Riosa (Ts) e Di Giambattista (Pe).
NOTE: parziali 28-16, 42-27, 57-44. Tiri da due: Taranto 21/52, Napoli 15/33. Tiri da tre: Taranto 5/12, Napoli 7/20. Tiri liberi: Taranto 9/13, Napoli 16/23. Rimbalzi: Taranto 42, Napoli 32. Uscite per 5 falli: Sauret.

Redazione NapoliSoccer.NET – Comunicato Phard Napoli
 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here