Il Real Rimini di Iacobelli alla ricerca della vittoria casalinga

0
15

iacobelli-agostino-4Il Real Rimini per la partita con il Venafro recupera Verì e Di Giulio. "Il nostro obiettivo è raggiungere la salvezza il prima possibile – dice il tecnico, Agostino Iacobelli -. Le squadre che si giocheranno la vittoria finale sono Sambenedettese e Rimini".

Per la partita interna con il Venafro di domani il Real Rimini recupera Verì e Di Giulio, in dubbio fino a ieri.
"Verì ce la fa e Di Giulio ha avuto un semplice mal di gola – attacca il tecnico del Real, Agostino Iacobelli -. Andiamo verso la conferma della squadra scesa in campo domenica scorsa a Forlì. Procopio è tra i convocati. Da martedì prossimo riprenderà a pieno ritmo con i compagni. Ha chiesto di venire insieme alla squadra ma non so se potrò portarlo in panchina. Anche Righetti non è stato bene in settimana".

C'è il rischio di un calo di concentrazione dopo il 4-0 del "Morgagni" e visto che l'avversario di domani finora in trasferta ha sempre perso?
"C'è questo rischio con tutte le squadre. Se vedete, io domenica scorsa non ho mai esultato a un nostro gol. Mi è capitato di vincere 2-0 al 90' e di perdere 3-2 alla fine. Io devo arrivare a maggio a raggiungere l'obiettivo che ci siamo prefissi: raggiungere la salvezza il prima possibile".

Per un giovane che ha deciso di andare via (Pasquali) un altro si aggregherà alla prima squadra.
"Doria, centrocampista esterno classe '92 della Juniores, da martedì si allenerà sempre con noi. Oggi l'ho lasciato alla Juniores perché c'è il derby".

Il Real finora in casa non ha mai vinto.
"Secondo me quella di domani è una partita molto importante per noi. Innanzitutto perché sarebbe, in caso di tre punti, la prima vittoria interna. Ci tirerebbe poi fuori anche dal punto di vista dell'immagine.
Anche questa è stata una settimana di conoscenza. Domani sono curioso di vedere che forza mentale ha questa squadra. Voglio vedere la reazione.
Personalmente non mollo mai. Ho fatto di questo una ragione di vita. Per adesso, a me interessa la mentalità della squadra".

Cosa pensa del Venafro?
"E' una squadra "brutta" da affrontare, di categoria. Hanno più la mentalità del girone sud che del girone nord. Giocano con un 4-3-3 e hanno un attaccante molto forte. Sono poi molto bravi sulle palle inattive.
In questo momento avrei preferito incontrare una squadra che la mettesse più sul piano del gioco".

Sono due le favorite per la vittoria, secondo mister Iacobelli.
"Le squadre che si giocheranno la vittoria finale sono Sambenedettese e Rimini. Teramo e Civitanovese sono forti, ma la Samb ed il Rimini sono le più attrezzate".

Quando si rivedrà in campo Camillini?
"Non prima di un mese e mezzo o due. Il suo è un brutto infortunio".
 

Fonte: newsrimini.it

SHARE
Previous articleScandalo Fifa: voti in cambio del Mondiale?
Next articleMaradona a 50 anni incanta ancora con i suoi numeri
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

LEAVE A REPLY