Scandalo Fifa: voti in cambio del Mondiale?

1
27

Due membri della federazione internazionali sono stati 'pizzicati' dal Sunday Times.
La Fifa al centro di uno scandalo Mondiale. Due membri dell'esecutivo della federcalcio mondiale sono al centro di un'inchiesta, pubblicata dal Sunday Times, per la vendita dei voti per l'assegnazione del Mondiale 2018. In particolare, il nigeriano Amos Adamu, presidente della confederazione dell'Africa Occidentale, avrebbe garantito il proprio voto in cambio di 800.000 dollari, necessari per costruire 4 campi artificiali in Nigeria.
Il comportamento del dirigente è documentato da un video realizzato dai giornalisti. “Ovviamente, questo avrà un effetto”, dice Adamu riferendosi al 'finanziamento'. “Ovviamente lo avrà. Di sicuro, se voi investite, significa che volete anche il voto”. Anche Reynald Temarii, presidente della confederazione dell'Oceania, è sotto osservazione. Anche lui, secondo il Sunday Times, avrebbe chiesto denaro in cambio del sostegno alla candidatura per i Mondiali. I soldi, in questo caso, servirebbero per la realizzazione di un'accademia sportiva.

La Fifa ha avviato un'indagine: "La Fifa e il Comitato etico hanno monitorato con attenzione i processi relativi alle candidature per i Mondiali 2018 e 2022 e continuerà a comportarsi in questo modo – si legge nella nota – La Fifa ha già chiesto tutte le informazioni e i documenti relativi alla vicenda e attende di ricevere il materiale. In ogni caso, la Fifa analizzerà immediatamente il materiale disponibile e solo quando l'esame sarà concluso potrà decidere ogni eventuale passo successivo”.

Fonte: Datasport

Condividi
Articolo precedenteLlama: “Ho lavorato sodo ed il momento è arrivato”
Prossimo articoloIl Real Rimini di Iacobelli alla ricerca della vittoria casalinga
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO