Perillo (giorn.): “Il Napoli è partito da zero ma ora deve organizzarsi per gestire meglio i grandi eventi”

1
20

perillo-antonello-raiNel corso della trasmissione “Amore… Azzurro”, programma sportivo in onda su Radio Amore, è intervenuto il collega RAI, Antonello Perillo. Ecco alcuni passaggi dell’intervista, sintetizzati da Napolisoccer.NET: “Caos biglietti per Napoli-Liverpool? Credo che il Napoli debba organizzarsi per gestire questi grandi eventi. De Laurentiis è dovuto ripartire da zero, dopo il fallimento della vecchia società. Dovendo ripartire dal nulla, credo che la società sia giustificabile. Tuttavia, ora emergono delle lacune che in futuro, anche grazie all’apporto del nuovo Dg Marco Fassone, mi auguro si possano superare. Certo, si sarebbero potuti prendere dei piccoli accorgimenti per evitare questi disservizi. Vendere i biglietti anche online oppure fare dei mini abbonamenti per il girone di Europa League, ad esempio, avrebbe evitato la ressa ai botteghini per accaparrarsi i tagliandi di Napoli-Liverpool. A Catania con qualche seconda linea? Credo che sia opportuno, perché a prescindere dai prossimi impegni con Liverpool e Milan, Cavani e Gargano hanno bisogno di rifiatare, dopo gli impegni con la loro Nazionale. Napoli-Liverpool? Sono convinto che il Napoli possa fare una gran bella partita contro gli inglesi. I Reds non attraversano un momento facile, la crisi societaria si è sboccata solo nelle ultime ore. Oltretutto, domani hanno il derby contro l’Everton. Mi auguro che il San Paolo sia, come spesso accade, il dodicesimo uomo in campo. Il mercato di gennaio? Bisognerà fare diverse valutazioni, prima di decidere se e dove fare degli investimenti. Molto dipenderà anche dai tempi di recupero di Lucarelli. Se l’attaccante livornese non sarà ancora pronto, è chiaro che bisognerà trovare un’alternativa nel reparto offensivo. Per la difesa, si parla molto del possibile arrivo di Victor Ruiz. In generale, la storia recente insegna che De Laurentiis non ama cambiare molto una squadra che vince e convince, per non alterare gli equilibri consolidati. Santacroce per Felipe? E’ uno scambio che farei solo a patto che, prima o poi, Fabiano ritorni alla base. Se deve marcire in panchina, è giusto dargli la possibilità di giocare con continuità. La partita con il Catania nasconde molte insidie? Gli etnei sono una squadra che, tra le mura amiche, non perde da parecchio tempo. Il Napoli ha trovato spesso delle difficoltà su questo campo. Sono sicuro che Mazzarri andrà a caccia dei tre punti, ma io non butterei via anche un pareggio. Bisogna fare attenzione alla colonia argentina dei siciliani ed, in particolare, non lasciare spazio a Maxi Lopez. Mascara? In passato è stato vicino al Napoli, perché piaceva molto a Marino. E’ un giocatore molto forte, dotato di estro e fantasia. Negli ultimi tempi, però mi sembra un po’ in fase calante. La penuria di attaccanti? Purtroppo, dobbiamo conviverci. Bucchi sta lavorando con il gruppo, ma non credo sia ancora pronto. Dumitru è un ragazzo che ha grandi qualità, ma oggettivamente credo che Mazzarri lo reputi ancora acerbo. Fortunatamente, Lucarelli sta dando segnali importanti, dopo l’intervento, mi pare che stia progredendo giorno dopo giorno”.

Redazione Napolisoccer.NET – Fonte: Redazione Sportiva Radio Amore Campania
 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO