Anellucci (proc.): “Il buon inserimento di Cavani è merito suo, della squadra e di Mazzarri”

0
26

Nel corso della puntata odierna di “Amore… Azzurro”, programma sportivo di Radio Amore, è intervenuto Claudio Anellucci, agente di Edinson Cavani. Ecco alcuni passaggi dell’intervista, sintetizzati da Napolisoccer.NET: “Se mi aspettavo questo impatto di Cavani? Sinceramente sì, altrimenti non avremmo spinto affinché il trasferimento in azzurro andasse in porto. Questo rapido inserimento, è merito del giocatore ma anche del mister e dei compagni. Siamo molto contenti e soddisfatti per questo perfetto binomio che si è creato tra Cavani e la città di Napoli. Il mercato di gennaio? Ritengo inutile la sessione del mercato di riparazione, perché crea solo problemi alle società ed agli allenatori. Francamente, prima o poi, proporrei addirittura di eliminarla. Oltretutto, non ci sono molti soldi in giro, ragion per cui non prevedo grandi trasferimenti, ma solo movimenti minori che potrebbero riguardare giocatori scontenti in cerca di un’altra sistemazione. Chi ha cercato Cavani prima del Napoli? Non mi piace fare i nomi di altri club, anche per rispetto del Napoli. Posso, però, garantire che è stata un’operazione che si è conclusa grazie alla perfetta sintonia stabilitasi tra noi ed i dirigenti azzurri, Riccardo Bigon e Maurizio Micheli. E’ stata un’operazione intelligente che andava avanti da parecchio tempo. E’stato bravo il presidente ad agire in silenzio. Siamo stati bravi a tenere segreta l’operazione, per evitare di far salire il prezzo. Un suggerimento a De Laurentiis per il nuovo Messi? Il presidente non ha bisogno dei miei consigli. Tuttavia, vi posso assicurare che è già sulla buona strada. Se ho sentito Zamparini, dopo la cessione di Cavani? Il numero uno rosanero è uno che difficilmente si pente di ciò che fa. Ringrazieremo sempre il Palermo, perché i quattro anni trascorsi in Sicilia per Edinson hanno rappresentato una parentesi importante della sua carriera. Catania-Napoli? Se il Napoli di domani sarà quello ammirato nel secondo tempo con la Roma, credo che non avrà problema ad ottenere i tre punti in terra siciliana. Quale giocatore vorrei rappresentare? Già così, non ci possiamo lamentare. Non vorrei rappresentare più di 4-5 calciatori. Preferisco puntare sui giovani. Come il presidente De Laurentiis, anche io cerco il nuovo Messi e non è detto che non l’abbia già trovato…”

Redazione Napolisoccer.NET – Fonte: Redazione Sportiva Radio Amore Campania
 

Condividi
Articolo precedenteMazzarri: “Penso solo al Catania”
Prossimo articoloMazzarri all’esame di Giampaolo
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here