Tutti i numeri della “settima”

0
28

Riprende il campionato di serie A dopo la sosta per la Nazionale maggiore e in scia con le polemiche sulla sicurezza negli stadi, le accuse e i veleni tra la federazione italiana e quella serba e il nostro Ministero degli Interni e l’equivalente ministero serbo.
Apre la settima giornata di campionato, l’anticipo di Milano tra Milan e Chievo. I rossoneri hanno undici punti in classifica di cui sette conquistati al Meazza, i clivensi ne hanno dieci di cui sei guadagnati in trasferta nelle due gare disputate fuori casa. Il Chievo è l’unica squadra in serie A ad avere ancora il tabellino immacolato in trasferta (due vittorie, zero pareggi, zero sconfitte).
Il secondo anticipo della settima giornata è RomaGenoa. La Roma ha cinque punti in classifica, tre meno dello scorso campionato, mentre il Genoa ne ha otto, erano dieci alla settima della scorsa stagione.
L’anticipo delle 12:30 di domenica è CagliariInter. Gli isolani nelle due gare disputate sul loro terreno non hanno ancora perso accumulando quattro punti dei sette che totali, i nerazzurri sono secondi a undici punti, ma nelle tre trasferte fin qui disputate hanno totalizzato quattro punti da una vittoria, un pari e una sconfitta.
I lombardi del Brescia, nove punti, tre vittorie e tre sconfitte, sono l’unica squadra del campionato a non aver ancora pareggiato ed aspettano l’Udinese che non ha ancora vinto in trasferta. I friulani sono ultimi in graduatoria con quattro punti, tre guadagnati in casa contro il Cesena e uno dal pari esterno di Genova con la Samp.
Il Catania, otto punti di cui sette conquistati in casa, dove gli uomini di mister Giampaolo sono imbattuti, ospita il Napoli secondo in classifica con undici punti, di cui sette conquistati nelle tre gare disputate lontano dal San Paolo. Il Napoli ha, fin qui, il miglior attacco del campionato a pari merito con la Juventus, dodici reti segnate di cui sette nelle tre trasferte.
Il Cesena ha perso le ultime tre gare, dilapidando il “tesoretto” di sette punti accumulati nelle prime tre giornate e ospita il Parma che di punti ne ha accumulati cinque in sei gare di cui uno solo in trasferta.
La Juventus, otto punti di cui quattro in casa, ha il miglior attacco casalingo (otto reti) e la peggiore difesa in casa (otto reti), ospita il Lecce che, dei suoi otto punti, ne ha guadagnato solo uno lontano dallo stadio “Via del Mare”.
Il Palermo (otto punti) che l’anno scorso costruì in casa il suo quarto posto conquistando quarantacinque punti in diciannove gare, con una media di 2,3 punti a partita, quest’anno stenta proprio tra le mura amiche. In tre gare interne i rosanero hanno infatti raccolto solo due pari e cercano così la prima vittoria al “Barbera” contro il Bologna (sette punti) che pure non ha ancora vinto in trasferta avendo finora totalizzato due pari nelle tre gare esterne finora disputate.
SampdoriaFiorentina, è la gara delle deluse. Entrambe le squadre hanno raccolto otto punti meno di quelli che avevano nelle prime sei gare dello scorso campionato; sono sette i punti in classifica dei doriani (erano quindici la scorsa stagione e valevano il primo posto dopo sei giornate), la Fiorentina ha accumulato invece cinque punti di cui uno in trasferta.
Nel posticipo domenicale il Bari con i suoi otto punti, di cui sette in casa, ospita la capolista Lazio che in trasferta finora ha accumulato sei punti in tre partite. Il Bari è imbattuto al San Nicola dove ha subito solo una rete in tre gare casalinghe.
Il programma completo della settima:

Milan – Chievo (oggi ore 18)
Roma – Genoa (oggi ore 20:45)
Cagliari – Inter (domani ore 12:30)
Brescia – Udinese
Catania – Napoli
Cesena – Parma
Juventus – Lecce
Palermo – Bologna
Sampdoria – Fiorentina
Bari – Lazio (domani 20:45)

LASCIA UN COMMENTO