Marino a De Laurentiis: “Aurelio hai visto che battaglia a Parma?”

6
23

"Aurelio, hai visto che batta­glia a Parma?". Marino ha telefonato a De Laurentiis appena terminata la par­tita al Tardini. Erano le otto del matti­no a Los Angeles. Il presidente si era svegliato all’alba acqui­stando per nove dollari la partita sul canale te­lematico che aveva rile­vato i diritti in strea­ming delle gare del Par­ma. "Sì, ho visto. I no­stri si sono battuti come leoni. La squadra sta maturando ed il nostro progetto prosegue. Ai napoletani ave­vamo promesso che il primo anno si sarebbe servito per gettare le fonda­menta, ora possiamo guardare avanti con ottimismo. Mi sembra che il Napo­li di Parma abbia mostrato anche un carattere non indifferente. E se pure c’è una sola possibilità su cento di afferra­re l’Europa già quest’anno, dobbiamo provarci".
L’Europa negli obiettivi della socie­tà è tra un anno. Ma mai dire mai nel calcio. De Laurentiis ha seguito le fasi della partita via internet. Si è arrabbia­to perchè la gara non si vede benissimo e neanche proprio in tempo reale. Ma è un modo per mandare le immagini in tutto il mondo e quei sei milioni di sup­porters sparsi per il globo.
Dall’anno prossimo anche il Napoli si attrezzerà per vendere le proprie partite in streaming. Intanto a Los An­geles, la levataccia del presidente è stata ben ripagata: "Chi si aspettava il Napoli pronto a fare regali è stato pre­sto smentito", ha ripetu­to De Laurentiis a tele­fono. Ha voluto lasciar­si raccontare cosa è ac­caduto su Lavezzi, per­ché Gargano è interve­nuto con tanta foga, come mai a Reja l’idea di schierare Bogliacino a ridosso di Lavezzi. Poi De Laurentiis ha voluto farsi dare da Mari­no qualche novità di mercato ma an­che lui si è dovuto accontentare di quel poco che il dg può dire di questi tem­pi: "Stiamo vedendo, stiamo valutando, oggi Gargano ha disputato una partita straordinaria, altro che Cigarini, Aure­lio", la felicità di Marino raccolta via cavo, ad una distanza abissale, al di là dell’Oceano. 
"Ti sei perso lo spettaco­lo della folla, Aurelio – ha proseguito il direttore generale – c’erano cinquemila napoletani sugli spalti ed hanno tra­smesso una carica incredibile ai ragaz­zi. Mi hanno riportato alla mente i tem­pi di Maradona. Evidentemente la gen­te apprezza i nostri sforzi, ci segue ovunque e se avessimo sempre questo supporto alle spalle chissà dove arrive­remmo".
Marino ha voluto raccontare tutto a De Laurentiis.
Articolo tratto da Il Corriere dello Sport

6 Commenti

  1. Il presidente finalmente ha provato quello che provano milioni di tifosi del Napoli all’estero. La rabbia nel non poter vedere bene, o spesso di non poter proprio vedere il nostro Napoli in TV… Preside’ allora anche il prossimo anno ci farai soffrire a noi Napoletani all’estero?

  2. Forza Napoli!!! Del Laurentis non mollare mai!!! 6 un grande!!!
    Marino 6 un genio!!! Vargas può essere un acquisto straordinario.
    Per un Napoli perfetto servirebbe un difensore e 2 di fascia, Vargas e un altro…..??? e poi un attaccante!!!
    Altro che uefa!!!
    Vendere Hamsik anche a 35milioni sarebbe da stupidi! Tenerlo e farlo splendere nel Napoli davanti gli occhi di tutti….quello è un affare!!!
    Forza Napoli!!!
    Ciano da Lodi

  3. scrivo a voi per farvi sapere che razza di presidente e auerelio de laurentiis.lui dice di essere napoletano , ma per piacere aurelio un vero napoletano ha piu’ cuore che corpo ,tu’ non sei cosi’aurelio non ti spacciare per napoletano che offendi a tutti noi. signori dovete sapere che il signor de laurentiis ha fatto del tutto per lasciare senza lavoro 50 ragazzi che faticosamente e da tanti anni tutte le domeniche lavoravano vendendo bibite allo stadio s. paolo per un guadagno di 0.30 centesimi di euro per ogni pezzo venduto.per noi signori quei pochi soldi ci facevano molto comodo finche’ un giorno arriva lui aurelio de laurentiis con arroganza e prepotenza come lui sa’ fare molto bene e detta la sua legge senza condizioni e riuscito a mandarci tutti a casa . noi ragazzi non conoscendo bene il signor de laurentiis aurelio abbiamo fatto un tentativo gli abbiamo scritto una lettera chiedendogli aiuto ma lui da persona civile e corretta come dice di essere non si e degnato nemmeno a risponderci per un semplice mi dispice.e da quel giorno che noi abbiamo capito che razza di presidente si ritrova il napoli lui e il tipo che quando mangia un pezzetto di pane non fa’ cadere nemmeno una piccola briciolaper un povero uccellino affamato.sign.de laurentiis aurelio noi 50 ragazzi ne siamo fieri di lasciarti il nostro guadagno cioe’ i 0.30 centesimi a te fanno molto piu’ gola di noi a noi ci resta la nostra dignita’ quella non ce’ la toglie nessuno presidente.ricordalo sempre aurelio un vero napoletano si piega ma non si spezza tu queste cose non le sai perche non sei napoletano ciro.

LASCIA UN COMMENTO