Il commento di Parma-Napoli: Il Napoli strizza l’occhio all’Europa

0
65

Gara da duri quella del Tardini e quando i duri cominciano a picchiare è il Napoli che ne esce vincitore con tre punti importantissimi. Tre punti fondamentali per la corsa del Napoli all’intertoto. Napoli non dimentica, si diceva in settimana e lo ha dimostrato sul campo. Reja sorprende tutti schierando Bogliacino dal primo minuto, in panchina sia Sosa che Calaiò. E’ il Napoli che conduce la partita contro un Parma teso e impaurito dallo spettro della B. Gli azzurri partono veloci, scambi ravvicinati e tanti fraseggi. Lavezzi come sempre agisce su tutto il fronte d’attacco e Bogliacino gli gira intorno. Partita a nervi tesi dal primo all’ultimo minuto. Discutibile la direzione di gara del sig. Ayroldi che con ben 5 espulsioni ha decisamente dimostrato la poca maturità nel dirigere una gara delicata. Il tutto nasce al 22′ con il vantaggio del Parma, su calcio di rigore di Budan. Penalty assegnato per un contrasto Santacroce-Lucarelli in area, il fallo sembra partire da Lucarelli che si aggrappa a Santacroce ammonito nella circostanza. Sull’1-0 il Napoli prova a reagire, si catapulta  in avanti alla ricerca del pari. Nel mentre, Il Parma si difende benissimo, ma non riesce mai a rendersi pericoloso dalle parti di Iezzo anche grazie all’ordinata gara degli azzurri. Nel recupero del primo tempo, ancora su rigore, i partenopei  pareggiano.
Mannini sta per calciare a porta vuota dopo aver colpito la traversa di testa, ma Mariga interviene colpendo pallone e avversario. Ayroldi assegna la massima punizione ed espelle il centrocampista keniota. Domizzi non sbaglia dal dischetto e fissa il punteggio sull’1-1. Finale di primo tempo rovente con Bucci innervosito dall’atteggiamento di Mannini. Questo piccolo episodio è solo l’antipasto di ciò che sarebbe successo nella seconda frazione di gioco. Parma in 10 e Cuper sostituisce Budan con Morfeo, mentre Reja inserisce Garics per l’infortunato Savini. I partenopei entrano in campo con la sola voglia di vincere la gara, mantengono ordine in mezzo al campo e chiudono tempestivamente le poche avanzate del Parma. Il gol del vantaggio sembra maturo e dopo un paio di occasioni passano in vantaggio al 27′: cross dalla sinistra di Hamsik per Bogliacino che da due passi supera Bucci. Dopo la mezz’ora succede di tutto: un fallo di Castellini su Lavezzi scatena una rissa in campo, Ayroldi la seda con non poca fatica ed espelle Gargano e Falcone. Al 35′ cartellino rosso anche per Gasbarroni, per un brutto fallo su Garics. In questo frangente viene espulso anche Reja per aver protestato in maniera veemente nei confronti di Gasbarroni. In 10 contro 8 il Napoli spreca almeno 5 occasioni da gol nitidissime ed alla fine il Parma sfiora anche il pareggio. Grande Napoli in quel di Parma che con questi tre punti aumenta la zavorra dei ducali e strizza l’occhio all’intertoto.
Gennaro Gambardella 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here