Cuper: “Il Napoli è una bella squadra ma il Parma deve vincere”

0
64

"Restano ancora cinque partite ma per noi quella di domani sara’ importantissima, sappiamo tutti che dobbiamo vincere. La squadra deve giocare non solo con le gambe, con la grinta e con la voglia, ma anche con la testa". Cosi’ Hector Cuper, alla vigilia di Parma-Napoli, gara che mette in palio punti pesanti in chiave salvezza per il club emiliano. "E’ vero che bisogna avere uno spirito vincente e si deve entrare in campo con la giusta determinazione – spiega l’argentino – ma si deve anche giocare in maniera intelligente. Ci sono gare in cui si ha la necessita’ di avere ordine ed equilibrio per guadagnare i tre punti, con un po’ di pazienza, saper aspettare, cercare e trovare i momenti chiave, con la tensione e l’attenzione che una squadra che vuole vincere deve avere. Contro il Napoli sara’ difficile perche’ dovremo essere noi a gestire la gara: siamo noi quelli che devono tirare fuori tutto; il Napoli ha dei buoni giocatori, ma in questi due giorni abbiamo lavorato tantissimo, dal punto di vista psicologico, per avere la possibilita’ di avere una squadra in campo dove l’ordine sia un elemento importante per gestire la partita". "Secondo me – prosegue Cuper – se non si vuole aspettare l’ultima giornata per raggiungere la salvezza, questa e’ la gara in si deve salire subito in classifica per prendere un po’ di tranquillita’, perche’ quello di cui ha bisogno la squadra e’ proprio un po’ di tranquillita’. Dimentichiamo l’ultima partita contro la Juventus, ripeto, domani dobbiamo gestire la gara: non dovremo entrare in campo tutti all’attacco senza ordine, solo voglia o grinta; una squadra non gioca cosi’: dovremo avere equilibrio e lottare per tutti i 90′. In una gara si puo’ segnare al 3′ cosi’ come all’80’: non e’ che la squadra debba essere frenata, ma si deve gestire nell’arco dell’intera partita". Cuper dovra’ rinunciare a Couto, squalificato per quattro turni dopo l’espulsione di Torino. "Ho parlato poco con lui, ma tutti sappiamo che Fernando ha sbagliato. Ho perso un difensore – e’ la riflessione di Cuper – ma ne ho altri a disposizione pronti a giocare. Sappiamo che ora ha perso praticamente tutte le gare da qui alla fine della stagione". Couto espulso per un applauso, Totti solo ammonito per tre "vaffa"…"Non sono un giudice, sono un allenatore: non so chi debba rispondere a questa domanda. Io alleno una squadra, l’arbitro dirige l’incontro, i dirigenti si occupano di tutti i fattori esterni. Se sia giusto il fatto che Couto meriti quattro turni di squalifica e Totti nessuna non dovete chiederlo a me".

Si torna sul Napoli e sulle insidie della gara di domani, a cominciare da "Lavezzi, un giocatore che conosco bene e che credo non abbia ancora dato tutto quello che potrebbe dare. Il Napoli, tuttavia, non e’ solo Lavezzi: c’e’ anche Hamsik, che e’ un buon giocatore, che arriva spesso dentro l’area di rigore avversaria, calcia bene, ha piedi buoni. Il Napoli e’ una bella squadra, ma domani il Parma deve per forza vincere". 

Fonte: AGI



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here