Goria (giorn. Rai): “Non è luogo comune dire che sarà partita aperta”

0
16

Nel corso della puntata odierna di “Amore… Azzurro”, programma sportivo in onda su Radio Amore, è intervenuto il collega RAI, Amedeo Goria. Ecco alcuni passaggi dell’intervista: “Classifica sorprendente? Alla fine le grandi prenderanno il largo, ma la classifica sarà più corta rispetto agli anni passati. Non si era mai assistito ad un campionato con ben diciannove squadre in appena cinque punti. Napoli-Roma? La doppia sfida infrasettimanale a due squadre rumene lascia il tempo che trova. Non è un luogo comune dire che sarà una partita aperta ad ogni risultato. La Roma, con i suoi inserimenti in velocità, potrebbe mettere in difficoltà un Napoli che ha nelle partite casalinghe il suo tallone d’Achille. Ogni distrazione difensiva potrebbe risultare fatale per i partenopei. Se gli azzurri, invece, dovessero prendere il sopravvento a centrocampo, allora potrebbero fare una buona gara. Borriello e Cavani saranno i giocatori più attesi, perché entrambi sono in grado di realizzare reti spettacolari. Lavezzi? Questo per lui deve essere l’anno della consacrazione. Mi è piaciuto molto il suo goal realizzato a Cesena. Domenica scorsa ha dimostrato di essere scaltro e concentrato mettendo a segno una rete di rapina. In questo inizio di stagione mi sembra anche maggiormente disposto a collaborare per la squadra”.

Fonte: Redazione Sportiva Radio Amore Campania

Condividi
Articolo precedenteSan Paolo, restyling dello spogliatoio azzurro
Prossimo articoloIannicelli (giorn. Canale21): “Il problema del Napoli è la panchina corta”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

LASCIA UN COMMENTO