Savoldi: “Gli azzurri hanno un attacco stratosferico ed un ottimo centrocampo, ma la difesa…”

2
13

savoldi-beppeNel corso della puntata odierna di “Amore… Azzurro”, programma sportivo di Radio Amore, è intervenuto l’ex attaccante azzurro, Beppe Savoldi. Ecco alcuni passaggi dell’intervista, sintetizzata da Napolisoccer.NET: “Cavani? Il suo rendimento dipende molto dalla nuova posizione occupata in campo. Nel Palermo, è stato impiegato da seconda punta o, addirittura, largo a destra. In quel ruolo era troppo lontano dalla porta. La posizione occupata nel Napoli, invece, gli consente di avere molte più opportunità realizzative nell’arco di una partita. Lavezzi? Giocando a tesa bassa vede solo il pallone. Dovrebbe alzare la testa e fare un dribbling in meno, perché solo così potrebbe segnare di più. In quale parte del campo si deciderà Napoli-Roma? Sono due squadre abbastanza simili, perché entrambe dotate di giocatori che, facendo molto movimento, non concedono punti di riferimento agli avversari. Perciò, credo che la zona nevralgica sia tra le linee di difesa e centrocampo di entrambe le squadre. Giusto puntare su Dumitru? Per quel poco che ho visto mi è piaciuto. Se poi si punta su un giovane di buone qualità per poi non farlo giocare, allora forse era meglio lasciarlo dov’era. Tuttavia, il Napoli davanti ha anche un’altra alternativa, come Sosa. Totti può rappresentare un problema per Ranieri? Assolutamente no. Certo, se i due non si parlano potrebbe sorgere qualche problema. Se i due si chiariscono, invece, possono trovare un accordo. Oltretutto, il capitano giallorosso grazie alla sua lunga esperienza, potrebbe rappresentare l’allenatore in campo per il tecnico testaccino. Campionato equilibrato? Alla fine verranno fuori i veri valori. Personalmente, spero di assistere ad un campionato equilibrato fino al termine della stagione, perché sarebbe più interessante. Se il Napoli può migliorare il sesto posto della scorsa stagione? Gli azzurri hanno un attacco stratosferico ed un buon centrocampo. Il problema, semmai, è in difesa. Non so se sia una questione di uomini o di natura tattica. Solo Mazzarri, può risolvere queste amnesie difensive. Oltretutto, questo problema difensivo era già emerso nel corso della passata stagione e la società sarebbe dovuta intervenire per cercare di risolverlo”.

Redazione Napolisoccer.NET – Fonte: Redazione Sportiva Radio Amore Campania

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY