Cavani, cuore di Napoli

0
23

Cavani02In meno di due mesi ha esibito già tutto il suo campionario: Cavani ha rea­lizzato in tutti i modi, di testa, in dribbling, con il sinistro, con il destro, a giro sul se­condo palo. Imprendibile, poi, per i difen­sori della Steaua. Il Matador era diventato un incubo per il portiere Tatarusanu finché non ha dovuto alzare bandiera bianca al­l’ultimo secondo quando l’uruguagio ha piazzato la sfera sotto la traversa, lì dove non sarebbe mai potuto arrivare. Cavani, attaccante completo e moderno, fa sognare i tifosi del Napoli, presenti in Romania con una megabandiera dell’Uru­guay. «Regalaci un altro gol domenica» , imploravano i ti­fosi partenopei in piena not­te all’aeroporto di Bucarest. E lui, sempre disponibile e sorridente, ad alzare il polli­ce della mano destra per confortare quella richiesta.

MAZZARRI GONGOLA – Il Mata­dor fa gongolare anche Maz­zarri. Da quando gli ha chie­sto di agire solo negli ultimi venti metri e di spaziare da destra a sinistra, di dialoga­re con Lavezzi ed Hamsik, Cavani è diventato un termi­nale offensivo devastante. In nove partite ufficiali dispu­tate finora, neanche tutte da titolare, ha realizzato otto reti. Tutte importanti ai fini del risultato e tutte di pregevole fattura. «Ora andate a riposare perché ci aspetta un’altra partita impegnativa. Ci vediamo domani pomeriggio per l’allenamento» , si è raccomandato Mazzarri ieri mattina rice­vendo in risposta gli auguri per il suo com­pleanno (ieri toccata la soglia dei 49 anni). Se c’è una caratteristica dell’attaccante sudamericano apprezzata più di altre dal­l’allenatore toscano è la disponibilità a gio­care in servizio della squadra. «Se poi rie­sce anche ad andare in gol, come gli sta ca­pitando in questo periodo, è il massimo. Ma io sono contento di tutto il lavoro che svol­ge Cavani » , ha sottolineato Mazzarri che oggi lascerà la parola a Cannavaro e per la prima volta salterà la conferenza stampa della vigilia di una partita. «Sto parlando troppo, ogni tre giorni, meglio soprassede­re » , ha confidato.

CAVANIMANIA – I gol di Cavani hanno frutta­to già otto punti in campionato: uno a Firen­ze, uno con il Bari, tre a Genova con la Samp, altri tre a Cesena, dove Mazzarri l’aveva tenuto inizialmente in panchina. Ma il Matador ha anche spinto il Napoli alla fa­se a gironi di Europa League con la dop­pietta in casa dell’Elfsborg ed ora il suo sta­to di grazia fa sperare anche in passaggio del turno. «Supererà i venti gol se continua così» , dicono i tifosi del Napoli. E dall’Ar­gentina, uno dei suoi procuratori, il roma­no Triulzi, sempre più contento: «Non mi sbagliavo quando ritenevo Napoli la piaz­za ideale per Edi» . Infatti, è già esplosa la Cavanimania.
 

 

Fonte: corrieredellosport.it

LASCIA UN COMMENTO