Tutti i numeri della “sesta”

0
107

La sesta giornata del campionato di serie a si apre con il consueto anticipo pomeridiano del sabato che vede l’Udinese ospitare il Cesena. I friulani sono solitari sul fondo della classifica con un solo punto, due sconfitte su due nelle precedenti gare interne di campionato e zero goal realizzati in casa. Il Cesena ha sette punti in classifica, uno in trasferta, zero sono le reti realizzate dalla squadra romagnola fuori casa.
ParmaMilan è l’anticipo serale del sabato. I ducali hanno cinque punti in classifica, di cui quattro guadagnati nelle tre gare disputate al “Tardini” e, nelle cinque partite già disputate hanno realizzato cinque reti. La squadra emiliana l’anno scorso, alla quinta, poteva vantare il doppio dei punti (dieci). Il Milan arriva a Parma con i suoi otto punti, di cui uno solo in trasferta, frutto del pari all’Olimpico con la Lazio.
L’anticipo domenicale, la gare delle 12:30, è LecceCatania. Le due squadre si sono incrociate in serie A per la prima volta nel campionato 2008-2009, anche se tra serie B, C e Coppa Italia ci sono una dozzina di precedenti. Nel 2008-2009 finì 2-1 per i salentini che, a fine stagione, finirono in serie B. Cinque i punti del Lecce, otto quelli degli etnei di cui uno in trasferta dopo cinque giornate.
Il Bologna attende la Sampdoria, le due squadre hanno raccolto sei punti nelle prime cinque gare, di cui quattro in casa. I felsinei sono reduci dal pari di Catania, i doriani da quello casalingo con l’Udinese.
ChievoCagliari trova i clivensi a nove punti, al terzo posto dietro la coppia di testa (Inter e Lazio) e gli isolani a sei punti. I nove punti della squadra veneta sono stati guadagnati perlopiù in trasferta (sei) mentre quattro dei sei punti del Cagliari sono stati totalizzati in partite casalinghe.
Fiorentina e Palermo hanno finora lo stesso ruolino: cinque punti in cinque gare, differenza reti,  zero, media inglese, zero. Sono otto le reti segnate e subite dal Palermo, cinque quelle della Fiorentina.
La società indicata da tutti come “regina del calciomercato” stenta a partire, il Genoa dopo cinque partite ha cinque punti, la metà dei punti dello stesso periodo della scorsa stagione, attende il Bari di Ventura che, con la sua organizzazione di gioco, ha raccolto finora otto punti. Un solo punto per i grifoni in casa, un solo punto per i baresi in trasferta.
LazioBrescia è un insolito scontro al vertice. I romani sponda laziale (dieci punti) ospitano i lombardi neopromossi (nove punti). Sono quattro i punti guadagnati in casa dalla formazione di Reja, tre in trasferta quelli totalizzati dal Brescia.
La sfida del San Paolo tra Napoli e Roma è ricca di fattori statistici. Il Napoli non batte in casa la Roma dal 11 maggio del 1997, goal di Nicola Caccia. La storia azzurra successiva è quella dei campionati di serie B, del fallimento e della “resurrezione”. Alla vigilia della sesta di campionato dello scorso anno, la Roma aveva sette punti in classifica ed il Napoli quattro. Quest’anno il Napoli ha otto punti (sette dei quali guadagnati però in trasferta) e la Roma cinque, tutti guadagnati in casa (nel tabellino romanista alla voce “punti in trasferta” c’è ancora scritto zero). Gli azzurri hanno incassato, in casa, cinque degli otto goal subiti da inizio anno segnando solo tre dei dieci goal, la Roma in trasferta ha segnato solo due goal su cinque realizzazioni totali, incassandone però sette sul totale di nove subiti.
Chiude la sesta giornata la sfida classica tra la capolista Inter e la Juventus. La squadra di Benitez, in casa è un rullo compressore, sei punti in due gare casalinghe disputate e vinte, sei reti realizzate, una subita, dieci punti in classifica come la Lazio. La Juventus ha sette punti, tre nelle due trasferte finora disputate. Una eventuale vittoria domani sera proietterebbe i bianconeri a pari punti dell’Inter riaprendo il loro campionato, una sconfitta, per quanto potrebbe sembrare paradossale alla sesta di campionato, attenuerebbe di molto le speranze dei torinesi di disputare un campionato di vertice.

Il tabellino completo della sesta giornata

Udinese – Cesena (sabato 2/10/ ore 18)
Parma – Milan (sabato 2/10 ore 20.45)
Lecce – Catania (domenica 3 ottobre, ore 12.30)
Bologna – Sampdoria (domenica ore 15)
Chievo – Cagliari (domenica ore 15)
Fiorentina – Palermo (domenica ore 15)
Genoa – Bari (domenica ore 15)
Lazio – Brescia (domenica ore 15)
Napoli – Roma (domenica ore 15)
Inter – Juventus (post. domenica ore 20.45)



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here