Napoli-Cagliari: cifre e curiosità

1
23

Domenica, alle ore 15, andrà in scena allo stadio San Paolo la partita Napoli-Cagliari, valida per il 13° turno di campionato. Andiamo ad analizzare le statistiche relative alla gara.
I precedenti nel campionato di serie A sono 23 e sorridono ai padroni di casa che sono in vantaggio con 13 vittorie (57%) contro le sole 4 (17%) dei sardi, mentre le restanti 6 gare (26%) sono finite in parità. Le reti totali realizzate sono 43: 30 dal Napoli e 13 dal Cagliari. I rigori assegnati sono 10: 9 ai partenopei ed uno agli isolani.
L’ultimo incontro risale alla prima giornata della stagione scorsa: era il 26 agosto 2007 ed il Napoli, di ritorno in massima serie dopo anni difficili, perse 2 a 0 (53’ Matri, 63’ rig. Foggia) contro un Cagliari più cinico rispetto ad un Napoli colmo di esordienti in serie A. L’ultima vittoria azzurra è avvenuta nel campionato 1992/93 quando Gianfranco Zola, all’86’, regalò la vittoria di misura. Per trovare l’ultimo pareggio dobbiamo andare alla stagione 1996/97 quando le due squadre fecero una rete a testa: al rigore degli azzurri, messo a segno da Massimiliano Esposito al 77’, rispose il bomber Sandro Tovalieri dopo sei minuti. Nel campionato 1974/75 il Napoli vinse 5 a 0 (5’ e 17’ Braglia, 6’ Juliano, 47’ rig. e 75’ Clerici) e questa partita detiene sia il record di reti totali realizzate, sia quello di reti di scarto.
La ‘prima’ Napoli-Cagliari avvenne in serie B nel campionato 1963/64 e terminò 2 a 1: il Cagliari passò in vantaggio con una rete del brasiliano Ricciotti Greatti e, a seguire, l’uno-due partenopeo con Glauco Gilardoni e Giovanni Bolzoni. Dopo questa partita, le due squadre si sono incontrate 22 volte consecutive in serie A per poi sfidarsi altre 3 volte nel campionato cadetto, portando a 4 gli incontri disputati in serie B. Stiamo parlando delle ultime 3 stagioni prima del fallimento del Napoli: 2001/02, 2002/03, 2003/04 e le partite terminarono rispettivamente 0-0 (disputato a Cava dei Tirreni per l’inagibilità del San Paolo), 2-0 (46’ p.t. Dionigi, 87’ Vidigal), 1-0 (72’ Dionigi). Dopo questi incontri c’è il 23° ed ultimo disputato in serie A, citato in precedenza.
Altre gare degne di nota in chiave Napoli sono il 4 a 0 (28′ e 43′ Careca, 68′ Francini, 77′ rig. Padovano) del campionato 1991/92 e l’1 a 0 del 1982/83. In quest’ultima occasione il Napoli, guidato dal subentrato duo Bruno Pesaola – Gennaro Rambone, doveva fare punti per evitare la retrocessione essendo a poche giornate dal termine di un campionato che aveva ben altri obiettivi. Grazie ad un rigore generoso, Moreno Ferrario solcò la strada della salvezza azzurra e l’inattesa retrocessione dei rossoblù. Andando in ordine cronologico elenchiamo i restanti 3 successi isolani non ancora menzionati: nelle stagioni 1969/70, 1990/91, 1993/94 i risultati furono rispettivamente 0-2 (16’ e 80’ Riva), 1-2 (34′ Rocco, 45′ rig. Careca (N), 69’ aut. Corradini), 1-2 (15’ e 81’ Oliveira, 58’ rig. Fonseca (N)).

Confronti diretti tra gli allenatori: un solo precedente, il 27 febbraio 2005, in serie C1 la squadra di Reja vinse di misura contro la Spal di Allegri e la rete che fece esplodere il San Paolo fu di Roberto Carlos Sosa a soli 40 secondi dal suo ingresso in campo.

Gli ex dell’incontro sono 3: i due allenatori ed il portiere napoletano Gennaro Iezzo. L’allenatore cagliaritano, Massimiliano Allegri, ha un trascorso di sei mesi, nella sua carriera di calciatore, con la maglia azzurra. Arrivò nel dicembre del 1997 su richiesta del tecnico Giovanni Galeone, collezionando 7 presenze senza reti nell’annata della prima storica retrocessione in B, post era scudetti. L’allenatore dei partenopei, Edoardo Reja, ha allenato il Cagliari dal novembre 2003, subentrando a Giampiero Ventura e portando la squadra alla promozione in massima serie. Non fu riconfermato per screzi con il Presidente Massimo Cellino e nel gennaio 2005 passò al Napoli, di nuovo in sostituzione di Giampiero Ventura. L’ultimo ex della gara, Gennaro Iezzo, deve al Cagliari il debutto in serie A. Arrivò al Cagliari nel gennaio 2004, nella stessa stagione di mister Reja, e fece il secondo di Armando Pantanelli, racimolando 3 presenze. L’anno successivo esordì in serie A mostrando tutto il suo valore, arrivando a giocare ben 22 partite. A fine torneo venne al Napoli, in serie C1.

Curiosità: come già anticipato dalle nostre news, quella di domenica sarà, per Gennaro Iezzo, la centesima gara di campionato con la maglia azzurra.

Queste le quote della partita:
BWIN: Napoli 1.45 – X 3,75 – Cagliari 7,00;
UNIBET: Napoli 1,57 – X 3,40 – Cagliari 6,15.

Massimo Di Vito – Redazione NapoliSoccer.NET

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO