Rino Foschi: Strappai Cavani al Real Madrid di Capello

1
18

Cavani01All’epoca, era « El Botija » : e quando Rino Foschi lo vide, decise subi to: perché gli parve subito chiaro che sa rebbe divenuto el matador. Quattro milioni di euro ( « 3.9, per la precisione » ) e Cavani sbarcò a Palermo: con dentro la valigia, un carico di gol.

Quanti può farne, Foschi?
«Tanti, tantissimi. E’ candidato a vincere la classifica cannonieri. Stiamo parlando di un campione vero, perché ha tutto: sensibilità nel piede, intelligenza tattica, disponibilità al sacrificio e serietà. Mai visto uno alimentarsi con il suo rigore» .

L’aneddoto divertente.
«L’avevo fatto seguire più volte dal capo dei nostri osservatori, al Palermo. Io avevo ricevuto una serie di dvd da uno due suoi procuratori, Triuzzi. Le relazioni erano entusiasmanti: era stato tenuto d’occhio a un mondiale under 20, dove aveva fatto faville con Pato, che già costava un occhio della fronte. Ma pure lui, onestamente, aveva un valore alto. Mentre mi interrogavo, seppi del Real Madrid» .

Strappare un giocatore alla casa blanca, niente male.
«Capello e Baldini stavano per lanciare l’offensiva, lo seppi e ruppi gli indugi. Non mi sono mai pentito di quella spesa, né lo farà il Napoli. E’ stato pagato tanto, ma poteva anche essere oggetto di trattativa più onerosa. Credo abbia pesato la sua volontà di restare in Italia. So per certo che in Inghilterra erano pronti a versare un pacco di sterline» .

Non facciamo paragoni?
«Non mi piego al giochino. Cavani è Ca vani, con il suo talento, un fuoriclasse che può ancora stupire, perché neppure lui è ancora consapevole dei margini di miglioramento. E’ strepitoso, gli voglio bene e sono felice: un ragazzo come lui, merita tutte le soddisfazioni possibili» . 

Redazione NapoliSoccer.NET – tratto dal corriere dello sport

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO