Hamsik per Gilardino? A Marechiaro ce sta ‘na fenesta…

9
52

Qualche anno fa mi chiesero cosa provassi io, napoletano, a vivere lontano da Napoli. Risposi che non è difficile. È impossibile. Questa città è come una prostituta: non è mai realmente di qualcuno; sta lì, distesa tra Posillipo ed il mare, triclinio naturale, incurante del sudiciume che i clienti le lasciano addosso. Per questo è impossibile viverle lontano, trafigge gli occhi ed il cuore con la sua bellezza che non possiedi mai.
Vivere in un’altra città, per me, è sempre come vivere altrove. Non so come possa capire tutto questo uno spettatore distratto. Guardo la città sporca e fatiscente e mi innamoro dei suoi colori, dall’Albergo dei Poveri alla Floridiana. Guardo lo stadio, sporco, inefficiente e silenzioso di un martedì di uggia, e mi innamoro dei miei ricordi. Col pensiero vado a domenica pomeriggio, ad una vittoria rumorosa e colorata e ad uno scugnizzo nato nell’est d’Europa, al quale una dentatura irregolare, da squalo, regala al suo volto bambino la grinta e la fierezza di questa mia gente piegata e mai doma.
Marek Hamsik è un ragazzo. Non ha ancora ventuno anni e gioca al calcio come un veterano. Ha classe, determinazione e agonismo, gli occhi bassi su un sorriso spavaldo, come le mille contraddizioni di questa città che mette insieme, Quartieri Spagnoli e Posillipo, Vomero e Ferrovia, incarna tutto questo Marek Hamsik, che pochi giorni fa ha firmato un prolungamento del suo contratto con la squadra azzurra. C’è un bisbiglio di mercato, un refolo, un vento, una voce: Gilardino per Hamsik, scambio secco, questo avrebbe proposto il Milan al Napoli. Tutto normale, tutto come sempre se non fosse che in meno di un anno questo ragazzo slovacco s’è meritato un soprannome che, per noi ha un duplice significato: Marechiaro”.  Si sa: “A Marechiaro ce sta ‘na fenesta…”

Domenico Infante – Napolisoccer.net in collaborazione con Goal.com

www.goal.com/it/Articolo.aspx

9 Commenti

  1. Caro Domenico, anche io vivo lontano da Napoli, e questo articolo mi ha toccato particolarmente. Sintetizza, in modo eccellente, le emozioni che provo, sia quando torno a Napoli, sia quando, come un bambino, rivedo più volte i video su …tube dello stadio e dei tifosi in festa.
    Per quanto criticabile, Napoli ti lascia dentro un senso di appartenenza. Nella buona e nella cattiva sorte, finchè morte non ci separi (ma veramente).

  2. anche io vivo lontano da napoli,sono figlio di genitori napoletani al 100% ma io sono nato a ferrara e cresciuto a Roma…….ma AMO Napoli e il Napoli come se ci fossi nato cresciuto e vissuto….. lo tengo nel sangue…….

  3. anche io purtroppo vivo lontano da Napoli precisamente in emilia terra di nebbia pioggia freddo umidità e fabbriche tante fabbriche.Marechiaro qui è un utopia così come altre mille cose di Napoli eppure basta solo sussurrare il nome della mia che improvvisamente vedi la gente storcere il naso schifata da quelle sei lettere messe assieme.Scusate lo sfogo ma quanta rabbia fa vedere una bellissima “prostituta” essere così denigrata quando poi il posto in cui vivi non è lontanamente paragonabile neanche ad un ****** ********* *********

  4. Stimo troppo PierPaolo “sotto”Marino per credere che una pazzia simile sia cosa reale!!

    GIURO sul sangue azzurro che mi scorre nelle vene che se si fa un “affare” del genere smetto veramente di tifare!!
    Abbiamo subito già troppe delusioni e dover rinunciare a quelli che in un anno sono già diventati degli idoli, dei pilastri sarebbe un’ennesima delusione troppo grossa da sopportare!!!

  5. MA NON ESISTE PROPRIO!!!!!! NON FARANNO MAI UNA CAZZATA DEL GENERE IL NOSTRO DG E’ TROPPO COMPETENTE PER FARLO!!! E POI COL PROLUNGAMENTO DEL CONTRATTO STIAMO BEN CERTI CHE NON ANDRA’ DA NESSUNA PARTE. NON C’E’ FERLAINO MA DE LAURENTIIS!!!

LASCIA UN COMMENTO