Cavani: “Abbiamo meritato di vincere e conquistato una vittoria che fa morale”

2
114

Cavani02Edinson Cavani, il nuovo beniamino dei supporters partenopei, ha risposto alle domande di Antonio Giordano per il Corriere dello Sport come di seguito sintetizzato da Napolisoccer.NET.
 

E allora, Ca­vani, scelga il gol più bello.
"Forse una rovesciata con il Palermo, an­zi senz’altro quello. Però mi sono piaciuti anche i due di Cesena. A me tutti i gol piac­ciono, soprattutto quando servono per vin­cere".
 

Niente male il primo e pure il secondo, se lo lasci dire…
"Preferisco che certe cose le diciate voi. Io resto umilmente felice. Abbiamo vinto su un campo difficile contro una squadra che ha dimostrato con Roma e Milan di saper essere complicato da battere. Noi ce l’ab­biamo fatta, quando il risultato a un certo punto di dava addirittura contro".
 

Questo è un gran momento, per voi: ave­te dato dimostrazione di quanto possiate es­sere forti.
"Perdevamo uno a zero e non era giusto. Abbiamo cominciato a giocar meglio, me­glio di prima che già stavamo facendo bene; abbiamo trovato la porta, dopo aver sfiora­to varie volte il gol. Abbiamo espresso un gran bel calcio, regalato soddisfazione ai ti­fosi, conquistato una vittoria che fa morale e conferma il valore della squadra".
 

E’ sembrato un gran Napoli, al quale il ri­sultato sta persino stretto.
"E’ importante vincere. Ci siamo riusciti e nel modo più entusiasmante per la nostra gente. Sono contentissimo di come stiano andando le cose. A volte, il campo dà torto, come purtroppo è successo contro il Chievo, ma alla lunga il lavoro paga. I risultati arri­veranno, perché ci impegniamo sempre e tanto; perché abbiamo dei valori".
 

Reazione da grande squadra: si può dire?
"Sono d’accordo. Abbiamo risposto al gol del Cesena pro­prio come fanno le grandi. Abbiamo pre­so il comando deciso della partita, ma de­vo anche ripetere che già nel primo tempo avevamo giocato be­ne".
 

Si sente più maturo, ora?
"Il Mondiale mi ha cambiato in meglio".
 

Giovedì c’è la Steaua e domenica la Roma.
"Dobbiamo andare in Romania e giocare come a Cesena. E poi ritrovare continuità di risultati al San Paolo".


Fonte: Corriere dello Sport

Condividi
Articolo precedenteLacatus (all. Steaua): “Con il Napoli partita determinante”
Prossimo articoloIl polacco Borski dirigerà Steaua-Napoli
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


2 Commenti

  1. sei un grande, poco dadire, per adesso sei l’unico colpo di mercato azzeccato ma io aspetterei a condannare gli altri, diamogli tempo prima di emettere una sentenza.

  2. Cavani, una bella persona, un professionista serio senza grilli per la testa, un esempio per tanti. Il Napoli non potrà che beneficiarne per il futuro, ma vicino a lui Lavezzi ed Hamsik è doveroso per il Presidente costruire un organico più forte. Sarebbe un peccato se cio non fosse realizzato a max nei prossimi 2 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here