La notte al San Paolo s’accende solo per il Chievo

20
52

napoli-chievo02-2010Gli azzurri che imboccano mestamente la via degli spogliatoi, è questa l’immagine avvilente che scorre nella testa dei tanti tifosi azzurri. E’ già molto lontana l’ebbrezza della vittoria di Marassi, perché il Chievo stasera riporta il Napoli in un sol colpo con i piedi per terra. Pioli si comporta da perfetto pokerista, s’imposta bene il gioco e va a vedere il bluff di Mazzarri, fa suo il piatto e porta via l’intera posta, con i clivensi che espugnano il San Paolo dopo appena quattro tentativi. Il Napoli in pratica conferma l’andamento altalenante senza confermare niente ciò che di buono aveva lasciato intravedere contro la Samp, l’ardore agonistico, l’intensità e la concentrazione mai sono stati nel bagaglio portato in campo stasera dagli azzurri.
Il gol di iniziale di Cannavaro è stato un fuoco di paglia che non è riuscito a mascherare la falsa partenza dei padroni di casa che hanno lasciato l’iniziativa ad un Chievo sceso in campo con le idee molto più chiare su come interpretare la gara. Chiuse le corsie laterali Pioli ha obbligato gli uomini di Mazzarri a cercare soluzioni per le vie centrali ma il gioco compassato e lento degli azzurri non è riuscito a produrre seri pericoli eccetto un’incursione di Hamsik servito ancora una volta a dovere da suo cognato Gargano: almeno l’intesa familiare tra i due funziona.
Favoriti da una maggiore reattività gli ospiti hanno così puntato tutto sulle ripartenze per sfruttare la velocità di Granoche e Pellissier, un giovane trentenne, quest’ultimo, che sa trovare la profondità come pochi in Italia e che non si fa scappare di certo l’occasione, siglando due gol di pregevole fattura: sul primo non grazia Campagnaro per lo spazio concessogli e sul secondo ringrazia Cannavaro per lo splendido cadeau. Quando Pioli vede traballare il nemico, complice un certo smarrimento degli azzurri che ricorda le amnesie tecniche già viste contro l’Utrecht, allora inserisce il vigore e la freschezza Fernandes che a centrocampo fa la differenza portando in vantaggio i suoi permettendo al Chievo in 15 minuti di chiudere poi definitivamente il match.
A nulla serve il tentativo di raddrizzare le sorti con lo scontato forcing finale, c’erano circa 20 minuti che il Napoli avrebbe potuto gestire diversamente, peccato per il debutto di Dumitru che avrebbe meritato miglior fortuna, ma comunque il giovanotto ha lasciato una buona impressione sotto il profilo tecnico e dell’impatto alla gara e l’impressione è che Mazzarri lo tenga in buona considerazione ora che Lucarelli ha le stampelle.
napoli-chievo01-2010Il Napoli quindi ha la sindrome da singhiozzo o del gambero, un passo avanti e due indietro, alterna gare con alti e bassi notevoli che col tempo rischiano di incidere anche sull’autostima dei singoli e di conseguenza sul gruppo, compromettendo il cammino degli azzurri sui vari fronti cui sono impegnati. Giocando infatti ogni tre giorni non c’è sempre tempo per smaltire le tossine con gli effetti negativi come stasera che appesantiscono le gambe e fanno perdere la dovuta lucidità d’azione. Ma qui andiamo a toccare la famosa coperta di Linus: purtroppo la campagna acquisti del Napoli non è stata azzeccata: insufficiente sotto il punto di vista qualitativo specialmente per gli uomini che in panchina non garantiscono lo stesso tasso tecnico dei titolari; ritardataria con le relative ripercussioni sulla preparazione fisica di taluni arrivati quasi allo scadere.
Se il presidente ha avuto rassicurazioni dal suo staff tecnico che per vedere il vero Napoli ci vorranno circa 7-8 giornate, allora non resta rifarci alle sue garanzie, ma vogliamo ricordare che nel calcio il tempo è un elemento alquanto relativo perchè dopo lo stesso numero di giornate, un anno fa circa, di questi tempi, a Donadoni fu dato il benservito. Non sarà ovviamente il caso di Mazzarri che sa sempre come toccare le corde sei suoi e sicuramente preparerà il riscatto in quel di Cesena dove il Napoli avrà la possibilità di riproporsi in maniera più congeniale alle sue caratteristiche sempre che la condizione atletica non ci riproponga una squadra affaticata come stasera, nel qual caso motivazione e concentrazione, cardini principi della vittoria di Genova, a nulla servirebbero.

Antonello Greco – Redazione NapoliSoccer.NET

.

Commenta la partita sul forum di NapoliSoccer

.

.

20 Commenti

  1. Riuscira’ Mazzarri a fare piu’ di 7 punti in 7 partite?
    Sono sicuro che Donadoni stia tenendo il conto.
    Che figura di cacca!
    La cosa che mi rattrista di piu’ e’ aver perso contro questi veronesi.

  2. La squadra cosi come è concepita deve basare il proprio gioco sulla velocità e l’aggressività, ciò comporta un notevole dispendio di energia. Naturalmente va a scapito della continuità.(Ci vorrebbero rincalzi all’altezza, ma è stata sbagliata la camopagna acquisti) Il Napoli non ragiona non trattiene palla, è troppo frenetico, vuole sorprendere l’avversario, e la velocità va a scapito della precisione. A questo aggiungiamo che ha una difesa mediocre, e che gioca con una disposizione tattica che prevede solo tre dietro ed il punto è tratto.

  3. Donadoni è stato giudicato nel corso di 18 partite… non solo delle 7 partite del campionato nel quale è stato esonerato.

    In 18 partite Donadoni ha realizzato 8 sconfitte 6 pareggi e 4 vittorie per un totale di 18 punti… (di cui 7 dopo aver fatto tutta la preparazione precampionato e aver avallato l’ultima campagna acquisti di marino).
    Direi che quindi la possibilità di dimostrare quello che valeva come allenatore l’ha abbondantemente avuta… da parte mia non ho nessun rimpianto nel suo allontanamento.

    Per quel che riguarda Mazzarri, non mi piace il modulo della squadra, ma in un totale di 36 partite di campionato e 3 di coppa uefa il suo bilancio è ancora positivo…

  4. sarà pure vero che i tifosi diventano facilmente tecnici e allenatori provetti facili a dire cosa si doveva fare, ma ieri sera la cosa e cosi chiara che non si puo tacere, quando la condizione non e ottimale, e si e visto nei primi cinque minuti che non era come a genova, la difesa a 3 e un lusso che non ci possiamo permettere, specie se l’encomiabile grava, che quando non e piu veloce del suo avversario mostra i suoi limiti, e campagnaro che non e un marcatore puro lascia metri di spazio che il povero cannavaro non sa come fare, e allora difesa a 4 fuori maggio non ancora in forma, e bloccato dal tecnico del chievo, pazienza e garegano davanti ai 4, e sosa a far compagna ad hamsick e lavezzi dietro cavani, semplice.sosa al posto di gargano o di pazienza, n’ata vot, e na strunzat, mo pigliamm n’at ngripp, mazzarri tecnico che io stimo deve fare autocritica, non solo per ieri anche per la campagna acquisti, ovvio meglio 8, ora saranno dolori

  5. Ottime considerazioni di Antonello Greco, vicine al mio pensiero… Da sempre vado dicendo le stesse cose ed aggiungo che al primo infortunio (Dio non voglia!) di un big,lo pagheremo caramente, perchè non abbiamo il sostituto.
    Ripeto, se a gennaio il caro DELA non corre ai ripari, acquistando tre elementi di prima fascia,Mazzarri farà la fine di Donadoni…
    Mi auguro sempre che i risultati mi contraddiscano,e che della eventuale mia brutta figura, possa beneficiarne il Napoli…Credo,tuttavia più nella mia lungimiranza, che nella disponibilità del Presidente…
    Ringrazio il collega Doriano per la comunicazione personale (peraltro ironica) che gli fa onore…,ma il primo commento al suo articolo,comparso in calce agli altri,non è stato pubblicato.Vincenzo Falsetti.

  6. Non ci resta che piangere e rammaricarsi per i moltissimi tifosi accorsi allo stadio in massa speranzosi piu’ che mai. Ci consoliamo con il fatto che Roma, Milan, juve, Fiorentina, Palermo, stanno peggio di noi e se loro parlano ancora di champion o zona uefa allora perche non sperare ancora, da queste prime partite e’ emersa una condizione fisica a sprazzi ma quello su cui bisogna lavorare e’ la condizione mentale e la predisposizione con la quale si affrontano gli avversari…bisogna avere due moduli diversi uno per le partite in casa ed uno per quelle in trasferta oltre ad un centrale forte, ma forte forte.

  7. Nel calcio ci stà….abbiamo avuto un pizzico di fortuna con la Samp,abbiamo pareggiato a Firenze con un gol fantasma e contro il Chievo Verona gli sfortunati siamo stati noi,ma non bisogna abbatterci perchè la squadra cè e non vedo tante formazioni più forti di quella nostra!
    Ahimè comprando Yebda, Sosa e Cribari una settimana prima che finisse il calciomercato…..non possiamo aspettarci da questi discreti giocatori chissà che cosa!! ….non conoscono l ambiente,i compagni,la gente di Napoli e il nostro campionato quindi ci vuole un pò di tempo!!…e adesso andiamo a vincere contro il Cesena e poi la ROMA!!!
    Forza Napoli sempre e comunque

  8. Ieri noi non eravamo in campo e il Chievo ha fatto quello che ha
    voluto ma nessuno di voi ha mai pensato che la stessa cosa era
    accaduta con la Samp a parti inverse loro penosi noi mostruosi?
    E su questo sito giu’ ad esaltare a gioire ad attaccare chi critica
    perche’ e’ meno tifoso di chi si esalta x niente.
    Calma e gesso quello di ieri sera e’ il vero Napoli capace di grandi exploit se la carica agonistica vince la stanchezza percio’
    in partite con grandi squadre facciamo faville x poi ritornare nella
    nostra mediocrita’.
    Ad esaltare tutto questro aggiungiamo una campagna acquisti che di solito si chiama di rafforzamento ma che nel nostro caso e’ stata di indebolimento x la squadra ma di rinforzamento x le tasche del sig.presidente e questi sono i risultati.
    IL RESTO SONO SOLO CHIACCHIERE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  9. DOMANDA DA UN MILIONE DI EURO : Se si giocasse una partita al giorno per 15 giorni consecutivi, secondo voi Mazzarri avrebbe l’accortezza di cambiare di tanto in tanto qualche giocatore??? … Ma chi fa il turn over è un genio?!? … oppure chi non lo fa ha degli EVIDENTI limiti cognitivi?!? …. E non ve ne uscite con la frase “I rincalzi non sono all’altezza”, perché dubito fortemente che qualsiasi altra squadra messa in campo potesse far più SCHIFO!!!

  10. Tutto sta nel saper utilizzare saggiamente la panchina per i cambi e nelll’essere più creativo nelle tattiche di gioco. Non abbiamo altra scelta. Quindi chi deve cambiare, ora, è Mazzarri.
    I primi d lasciare in panchina sono Maggio (lo venderei subito), Gargano, Hamsik per farli riposare un po’.

  11. il napoli del anno scorso non lo vedo piu, ho paura che mazzarri non se lo fili piu nessuno nello spogliatoio, siamo all inizio e gia stam chin e figur e merd! TERRIFICANTE! ci sta perdere per carita’ , ma sempre con dignita’ , non corrono piu, la prestazione a genova e stata un eccezione?
    l anno scorso era la normalita’, speriamo bene ma io sti punti persi col bari e col chievo li penso ancora , meglio approfittarne adesso che le big stann chiu nguaiat i nui!
    Io mi aspettavo un napoli piu forte del anno scorso, con nuovi innesti all altezza di una squadra che ha gia rodato, invece ci ritroviamo tutt altro.
    Carissimo presidente, Lei parla di ciclo che si chiude, uno nuovo che si apre, ma a me da che se aperto il nuovo quinquennio, miglioramenti non ne ho visti, abbiamo fatto un enorme passo indietro, i calciatori so sempre e solo quelli e mo non si fanno manco piu motivare dal mister.
    Con buoni acquisti, i ”vecchi” avrebbero reso di piu credo, motivati ancor di piu per un possibile turnover, questi si sentono titolari e li capisco pure e ogni tanto scacano. che napoli dobbiamo aspettarci quest ‘ anno?
    ciao mister mazzarri per me attualmente sei l unico che merita di restare a napoli!

  12. Come mai nessuno degli osannatori di Cannavaro, ne parla stasera?? Forse perchè a partitre da lui, a finire dagli altri non abiamo un solo giocaroe decente in difesa??

  13. Will Mazzarri e’ l’unico a meritare di rimanere a Napoli?
    Chi ha avvallato la campagna acquisti?
    Chi ha fatto arrivare un giocatore a fine carriera al posto di Denis?
    Chi ha voluto allontanare Cigarini e Quagliarella?
    Chi ha accusato i tifosi perche’ si lamentavano dei nuovi arrivi?
    Chi non riesce a dare un modulo diverso alla squadra?
    Chi non riesce a regolamantare Lavezzi in campo?
    Chi si tira sempre fuori quando le cose vanno male con il suo noi
    lo sapevamo.noi siamo arrivati alla settima giornata noi,noi,noi
    ma non lo sento mai dire noi abbiamo la colpa se e’ andata male la partita oppure ho messo noi abbiamo messo male la squadra in campo che sarebbe pure umano invece da lui senti dire i ragazzi,gli arbitri,il campo e chi piu’ ne ha piu’ ne metta.
    E secondo te questo sarebbe l’unico ad avere diritto di rimanere a Napoli?
    BHO!

  14. x tutti
    mi dispiace ripeterlo ma se a questo napoli si vuole dare questa identità , si vuole che imponga questo tipo di gioco ,nn può prescindere dall’avere una difesa fortissima…per intenderci con un modulo offensivo come il nostro, nn dico ke occorrano 3 difensori fenomeno ma sicuram qualcosa di molto simile e soprattutto devono esser perfetti nelle coperture e nella organizzazione difensiva altrim altro ke 6° posto quest’anno…oramai il gioco di mazzarri lo conosco tutti ….pure col bari abbiam sofferto …guardate l’inter come ha combinato quella ke sembrava esser il barcellona a napoli….è inutile ke ognuno sta a dir la sua sparando balle qua e la…è inutile ke ci giriamo intorno se cerchi le offerte nn sai mai cosa ti ritroverai…la roba di qualità s’è sempre dovuta pagare fior di quattrini e sempre sarà così…se andiamo al risparmio avremo sempre delle sorprese!!! a buon intenditor………

  15. Wuagliu se penso che x rinforzare la difesa e’ arrivato il “mitico”
    Cribari……………………
    Alla Lazio ancora si stanno sganasciando dalle risate.
    Ma tanto in tribuna c’e’ posto…………………

  16. uagliu’ ma parliamo seriamente…….. ma sto signore, sto benedetto De Laurentis ma che sta facendo x il Napoli? Ve lo dico io…… si sta arricchendo ancora di piu’ e noi poveri tifosi che crediamo ancora alle sue parole!!!!!!! Purtroppo x noi il convento questo passa e purtroppo x il povero Hamsik il rinnovo, del quale io sono felicissimo, è stata la zappa sui propri piedi……. cosa vincerà sto ragazzo restando qua con un presidente che sinceramente parlando cià proprio ammorbato? Seguo il Napoli da 30 anni e passa e dal dopo Maradona ho mandato giu’, e anche voi credo amici cari, certi bocconi amari che la metà basta……. adesso nn ce la faccio proprio piu’!!!!!! Napoli merita una squadra forte e soprattutto un Presidente che caccia fuori i soldi, nn dico suoi, ma almeno quelli che ha fatto col Napoli!!!!!! Cmq nonostante tutto forza Napoli x sempre

  17. ciao albalb,
    ho paura che mazzarri poi tutta questa voce in capitolo riguardo il mercato , non l abbia mica avuta, credo che abbiano fatto tutto bigon e il presidente con un unico obbiettivo, risparmiare, ecco perche ci siamo ridotti all ‘ultima giornata di mercato per prendere qualcuno.
    di quagliarella per quello che ha fat a napoli e sta facendo alla juve, meglio cosi a noi serve gente che corre.
    su cigarini si poteva dare un altro anno per farlo ambientare, troppa fretta di vendere, vedendo poi chi hanno preso, e stato un fallimento.
    non parliamo di dennis che l hanno scorso davanti alla porta e non la menava dentro, scandaloso.
    facciamoli lavorare di piu e speriamo bene
    forza napoli!

LASCIA UN COMMENTO