Del Neri, nessun contatto con il Napoli

0
59

Ieri l’antivigilia atalantina è stata vissuta più che altro sulla conferenza stampa indetta dal consigliere am­ministrativo Alessandro Ruggeri e dal tecnico Gigi Del Neri per illustrare l’avvenuta firma sul contratto che lega fino al 2009 il tecnico ai colori nerazzurri. Durante l’intero incontro non si è manco minimamente accennato alla trasfera di Na­poli, il che sottintende come l’armonia a Bergamo sia total­mente idilliaca. Ci si è accostati a Napoli con Del Neri solo per chiedergli se ci fosse stato nei giorni scorsi un contatto con i dirigenti partenopei per un suo eventuale arrivo a giugno e la risposta è stata secca: «Se ci fosse stato anche un minimo accenno i primi a saperlo, e da me, sarebbero stati Ruggeri, Osti e compagni, il che dice tutto». Ma non si creda che la squadra stia già pensando alle vacanze e che lo scontro con gli uomini di Reja venga sottovalutato. Lo stesso Del Neri da sempre non ammette deroghe alla sua filosofia: «Ogni parti­ta viene interpretata con la massima serietà. Dopo aver ac­quisito la salvezza anticipata, nostro vero obiettivo, ora ci proponiamo di agguantare quota 50 punti prima di tagliare il filo di lana e di conseguenza ogni appuntamento ci vederà come sempre impegnati al 100 % per vincere, senza ovvia­mente sottovalutare nessuno». Con questo intento l’Atalanta oggi approda a Napoli. La squalifica di Doni apre nuovi sce­nari sul piano della formazione. Non essendoci un’alternati­va al capitano tout-court, probabile che il tecnico schieri al­le spalle di Floccari una linea di 5 centrocampisti con Ferrei­ra- Pinto, Langella, Tissone, De Ascentis e Guarente.
Fonte: Corriere dello Sport



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here