Calcio: deferiti Secco e Bettega per la trattativa “Criscito”

0
65

Una nuova bufera sta per abbattersi sul mondo nostrano del pallone. Niente a che fare con la prima Calciopoli, che sconquasso` i piani alti dei Palazzi di mezza serie A. Ancora una volta a essere tirata in mezzo e` la Juventus. Alessio Secco, attuale direttore sportivo della societa` bianconera, e Roberto Bettega, ex vicepresidente del club torinese, sono stati infatti deferiti alla Disciplinare dal procuratore Stefano Palazzi per aver trattato con Enrico Preziosi, presidente del Genoa, l`acquisto di Domenico Criscito.

Il patron rossoblu` (deferito a sua volta), all`epoca, era stato inibito in via definitiva dalla giustizia sportiva. Secco e Bettega sono stati deferiti per la violazione dell`art.1, comma 1 (violazione dei principi di lealta`, correttezza e probita`) e dell`art. 8, comma 1 (illecito amministrativo per informazioni mendaci, reticenti o parziali). Per lo stesso motivo, sono stati notificati i deferimenti al vicepresidente del Genoa Giambattista Pastorello, per aver partecipato alla trattativa quando non era ancora vicepresidente e anche ad Alessandro Zarbano, amministratore delegato del Genoa. Inoltre per responsabilita` oggettiva sono state deferite anche la Juventus e il Genoa.

Ma anche un`altro filone sta facendo tremare le sedie dei potenti del calcio italiano. Diversi dirigenti calcistici, tra cui spiccano i nomi del presidente del Livorno Aldo Spinelli e del direttore sportivo del Palermo Rino Foschi, sono stati deferiti dal procuratore federale alla commissione disciplinare della Figc per avere intrattenuto rapporti con Luciano Moggi, che come noto e` stato inibito dalla giustizia sportiva per il suo coinvolgimento in Calciopoli. La decisione e` stata adottata dopo aver esaminato gli atti messi a disposizione dalla procura della repubblica di Napoli.

 

Fonte: DTS

 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here