Mazzarri: “La mia squadra sta facendo bene, noi non ci accontentiamo mai”

18
66

mazzarri05Walter Mazzarri parla alla vigilia della sfida con la Sampdoria. Il tecnico – come riporta Radio Marte – non la considera una sfida sparti-acque: "Mi sembra prematuro, purtroppo il calcio è cambiato in tutto, non c'è più equilibrio. Mi viene da sorridere, un interrogativo del genere non me lo pongo. Siamo all'inizio di un nuovo ciclo da parte nostra e stiamo già facendo bene. Sono rimasto a Napoli dopo l'annata scorsa perché sono convinto che posso aprire un ciclo in un posto dove non è facile fare calcio. Per me è un motivo di soddisfazione e d'orgoglio e già non ci accorgiamo di quello che già abbiamo fatto, ovvero delle cose stratosferiche. In Europe League il bilancio è positivo: due vittorie e un pareggio, in campionato potevamo vincere a Firenze e con il Bari. Ma c'è già un fiume di critiche, evidentemente abbiamo creato grandi aspettative".
Mazzarri, dunque, respinge le accuse: "Sembra che il Napoli improvvisamente stia deludendo perché non è in cima alla classifica. Nessuno della società ha parlato di obiettivi importanti, dato che la partecipazione all'Europe League può portare una certa fatica. L'avevamo detto all'inizio e nonostante questo abbiamo conquistato buoni risultati. La mia squadra sta facendo bene, noi non ci accontentiamo mai".
La prestazione con l'Utrecht – però – è stata negativa: "Dobbiamo sempre creare una decina di palle gol perché siamo diventati la squadra più forte d'Europa – ragiona con un paradosso – quindi forse c'è pressione nei miei giocatori. Non si tiene conto neanche che i nuovi sono appena arrivati. Sono convinto che Sosa dimostrerà il suo valore. Ripeto, siamo all'inizio di un progetto di tre anni e dobbiamo crescere. L'anno scorso abbiamo fatto un intervento d'urgenza, è stata fatta una campagna acquisti con un dispendio economico esagerato e abbiamo dovuto fare delle scelte quest'anno, la società ha voluto cambiare totalmente indirizzo".
Mazzarri è molto carico: "Era più facile andar via dopo il sesto posto, ma le sfide mi piacciono. La sinergia con i tifosi è totale. Per me, è un momento eccezionale. Nella mia gestione, abbiamo espresso un grande calcio quasi sempre. Certo, non mi è piaciuta la prestazione con l'Utrecht e sono stato io a dirlo, sono il primo tifoso e mi sono fischiato da solo. La gente deve essere euforica e sostenere una squadra che dà sempre l'anima. Sono tesi e io sto lavorando per aumentare la tranquillità. Noi non abbiamo alimentato tutte queste aspettative, oramai sembriamo diventati il Real Napoli e dobbiamo vincere dopo 10 minuti tutte le gare. Questpo è un calcio diverso rispetto all'epoca degli scudetti, è cambiato tutto. Le parole di De Laurentiis? Giusto che crei entusiasmo, è il suo ruolo e deve stimolare tutti. Comunque, a modo suo, ha sempre predicato equilibrio, parlando di un range dal quinto al decimo posto. Anche le altre stanno avendo difficoltà, parlo del Palermo e io stimo tantissimo Delio Rossi. Noi in Europa siamo imbattuti. Noi abbiamo già raggiunto un obiettivo raggiungendo i gironi e noi faremo il massimo per superare il turno. Se non dovessimo riuscirci, non sarebbe una tragedia. Poi ci sono anche il campionato e la Coppa Italia. Questa è una stagione di grande costruzione, noi vogliamo arrivare il più avanti in possibile, ma non dimentichiamoci la griglia di partenza. C'è un grande equilibrio e tante piccole componenti faranno la differenza".
Comunque c'è da migliorare sulla fase difensiva: "Non è un problema di reparto, ma di tutta la squadra. Ne abbiamo già parlato, si sta creando un pizzico di apprensione, poi gli attaccanti non sono in grande condizione e hanno collaborato un po' meno in fase di pressing".
Solo qualche accorgimento, insomma: "Non cambio modulo, c'è solo qualche differenza nell'interpretazione. Nessuno s'accorge, ad esempio, che Aronica faceva l'esterno l'anno scorso e ha perso un po' l'abitudine a giocare da difensore". Il Napoli sembra diventato prevedibile: "Questo significa che c'è un grande livellamento pure in Euro, gli avversari ci studiano di più e stanno attenti al particolare e si fa fatica".
Ieri, intanto, si è fermato Cristiano Lucarelli: "Ecco perché ho parlato di coperta corta. Devo valutare tanti aspetti, parlare con i giocatori e capire lo stato di forma solo con l'intuizione. Quelli che hanno riposato, saranno freschi, poi sceglierò in base all'allenamento di oggi. Sono ancora in alto mare. Ho parlato con Lucarelli, volevo incitarlo, ma è carico, farà la riabilitazione con i compagni e cercherà di anticipare i tempi. Gli piace lo staff medico, per me è una bella notizia. Cosa succederà? Per ora vorrei valutare Dumitru che è un talento e sarà più coinvolto. Bucchi? L'ho conosciuto, può stare bene nel gruppo, è serio e intelligente. Vorrei parlarci e poi decidere se riportarlo qui. Gli svincolati? Non ne vedo tanto in giro, quindi potremmo aspettare così gennaio".
Domani la partita sarà difficile: "Mi aspetto il mio Napoli. Non deve mollare mai, andiamo in un vero e proprio fortino, la Samp si esalta in casa. Sarà un test da brividi e voglio una risposta importante contro una grande squadra. Voglio attenzione totale in fase attiva e passiva: serve un pizzico di rispetto in più degli avversari e una tranquillità mentale".
Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: Radio Marte



18 Commenti

  1. concordo con mazzarri, dentro bucchi chiaramente in panca, almeno fino a gennaio!! mai dire mai nella vita, bucchi è stato capocannoniere di serie b diamogli almeno l’ultima possibilità!! il mio sogno e vedere entrare bucchi e segnare la rete della vittoria,proviamolo, lo paghiamo quindi “sfruttiamolo”!!

  2. Ma tu quando arriverai a capire che il tifoso napoletano ne capisce di calcio piu’ di ogni altro tifoso? Vorrei capire se e quanto centri tu con le cessioni di cigarini, denis, quagliarella, e sugli acquisti di Sosa, yebda etc etc oppure se e’ tutta opera del signore degli anelli……sarebbe meglio, invece di ascoltare le stesse storie che sei costretto a riferire, di sentire una volta tanto aurelio e principalmente su questioni fondamentali, mercato, premi uefa, diritti immagine, gestione societaria etc. cioe’ tutte le cose che , veramente, bloccano una squadra…ormai tutti stanno capendo che i giocatori sono dei professionisti e guardano molto al denaro, vogliamo sentire aurelio e non le solite fesserie messe li e alle quali nessuno crede piu’.

  3. Strano modo che hanno i giocatori in campo x dimostrare che non si accontentano mai.
    Giocano si e no 15/20 minuti a partita.
    Ma siamo sicuri che stia parlando della Societa Sportiva Calcio Napoli.

  4. ma sto Mazzarri ,ci fa o lo è???Ma a chi prende in giro?Qui non importa il risultato,l’errore in difesa etc,.il napoli non ESPRIME UN GIOCO- lo si è visto a Palermo con le 2 amichevoli – lo si è visto nettamente giovedi!Ma per favore…. questa squadra – sarà pure fuori condizione come le altre – ma se le altre perdono o pareggiano almeno esprimono uno schema – il napoli manco quello sta facendo – solo sprazzi individuali.

  5. non sò dove avete messo il mio commento, lo rimando perchè c’è qualcosa che nn và quando critico o rispondo a delle teste di .. non pubblicano le risposte mah.
    alcuni commentatori stanno pieni pieni di grezze ,e continuano a farne ,dopo i vari tentativi di difendere l’indifendibile,cioè calciatori,campagna acquisti, società e allenatore.

    sergio,alfredo,napoli 081,forzanapoli,dino,cicciomassa,l’allenatore come avevo previsto ha accampato la scusa della giornata storta..avete perso la parola?? siete la dimostrazione dell’ignoranza calcistica,non riuscirete mai a vedere la realtà ,quando vedete una partita di calcio ,vedete quello che volete vedere ,ma sta solo nella vostra fantasia.,tutto da rifare ,fuori hamsik,lavezzi, il grande sosa ,il grande yebdà, a gennaio vedete se qualche scartina viene a napoli a farci la carità ,se ne fuggono tutti per il presidente ,lo spogliatoio,e l’allenatore senza idee.
    state pieni di grezze, i risultati da serie z, smentiscono la vostra ipocrisia,ma dove prendete il coraggio di scrivere commenti ??nn vimettete “scuorno” ??
    perdit o ciat,questa squadra fà..kakà.

    (E’ possibile che uno stesso commento postato più volte con il copia e incolla venga cestinato automaticamente dal filtro antispam, così come i commenti scritti interamente in maiuscolo)

  6. “..tre anni, il range da quinto-decimo posto ,sembriamo il real napoli,le pressioni…”le pressioni??dopo tutti i soldi che vi prendete le pressioni? sareste da prendere a calci !allora nunne capit nient tu i giocatori e de laurentis: o vincete e diventate i migliori,altrimenti non siete da napoli e se vi ostinate a fare gli stronzi, avrete lo stadio vuoto ,come contro l’utrecht, anzi peggio.

    ps: pure l’erba nuova faceva schifo!

  7. ragà, vado fuori tema dell’argomento…….ma qualcuno mi risponda!!!
    Vivo a Vicenza (grande tifoso del Napoli)… Posso fare la tessera del tifoso nella posta centrale di Vicenza? Per potermi poi andare a vedere il Napoli a Verona e Brescia. Fatemi sapere

  8. Mi duole dirlo ma Mazzarri sta sbagliando soprattutto con il Pocho ! Deve avere il pugno di ferro per farlo giocare al servizio della squadra e non individualmente (non passa piu la palla, e tira molto da fuori, che non è una delle sue proprietà 3 tiri a partita possono bastare per provare il colpaccio) lui è devastante quando gioca per la squadra andando sul fondo e passando al centro. Un po di panchina non guasta. Secondo, non creiamo allarmismi sul fatto che i nuovi non abbiano fatto una buona partita (personalmente Yebda non mi è dispiaciuto) se la squadra “veterana” non gira figuriamoci i nuovi come possono ritrovarsi in campo tra persone che non si trovano.

  9. mazzarri sei patetico! ma tanto queste parole te le ha messe in bocca quel p**** di de laurentiis! mazzarri uomo senza palle! via da napoli! 1000 volte il grande reja ke uno come te!

  10. la mia squadra sta facendo bene??figurati se stava facendo male che era…..
    Mazzà:ma per caso nelle amichevvoli a Palermo,con il Bari e con l’Utrecht si è visto uno schema di gioco???dai…pure le altre stanno in fase di inizio preparazione e i reparti non sono registrati al meglio – ma degli schemi li fanno vedere…noi nemmeno quelli.Qui c’è qualcosa che non viene detto e che va oltre la preparazione atletica.Non è per caso che lo spogliatoio si è già rotto???Domenica ricordati che la Sampd.ha un ottimo centrocampo.Smettila di far tirare le punizioni a Gargano.

  11. Caro Mazzarri non scaricare colpe su altri: la squadra non subisce alcuna pressione, semmai sempre un costante incoraggiamentlo durante tutto lo svolgimento della partita. De Laurentiis con la compicenza tua (“coperta corta”) e di Bigon, ha tentato di creare, finora, l’armata Brancaleone (Rivedi la partita di giovedi sera, per avere conferma) con il recondito scopo, se le cose non andranno bene, di fare un altro film sul medesimo stampo di Brancaleone – utilizzando i giocatori – per sopperrire i mancati introiti senza dover corrispondere ai medesimi i diritti di imagine. Il Presidente è scaltro e soprattutto birbone…stiamo attenti. Chiedo venia, ma un pò di ironia alla vigilia di un incontro difficile occorre, appunto, per alleggerire la “pressione”.

  12. anche se il napoli dovesse perdere contro la samp …… griderei ancora più forte di prima forza napoli ora e per sempre il napoli è un ideale una cosa che nasce da dentro e non puo essere barattato per qualche risultato negativo quardate i risultati delle super squadre aparole e vi convincerete che questo campionato riserverà delle sorprese per tutti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here