Fedele (proc.): “Prestazione negativa, del Napoli di ieri sera non salvo nessuno”

6
15

Il procuratore Enrico Fedele, intervenendo ai microfoni di Marte Sport Live, ha rilasciato alcune dichiarazioni, di seguito sintetizzate da Napolisoccer.NET: "E' stato un brutto Napoli, non riesco a salvare nessuno. Solo il pubblico è stato encomiabile, la prestazione è stata assolutamente negativa. I nuovi? Sosa ha qualità, ma deve giocare a due tocchi, in Italia non avrà tutto questo spazio. Yebda ha potenza fisica, ma è lento. Non può cercare l'appoggio laterale a quattro metri. Deve essere più veloce".
 

Redazione Napolisoccer.NET – Fonte: Radio Marte

Condividi
Articolo precedenteLucarelli a consulto a Roma per il ginocchio
Prossimo articoloBaldini: “Brutto Napoli ma Mazzarri saprà trovare le giuste soluzioni”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

6 Commenti

  1. Per me i cambi e l’inesperienza in europa hanno dato incertezza alla squadra.
    tutti avevano paura del pallone e di sbagliare e lo cedevano a qualche compagno…ma ancor più volte a qualche avversario. Questo accadeva perchè erano sotto pressione psicologicamente e pressati dagli attaccanti ed ali dell’utrecht. i nuovi acquisti non mi sembra abbiano fatto troppo male…non peggio degli altri almeno!
    e se nella squadra, i giocatori che giocano da almeno 2 stagioni insieme non riescono a fare nulla di buono, come si può pretendere che i nuovi innesti riescano a girare bene se oltre a fare il loro devono anche riparare agli errori di una difesa che regalava palloni su palloni agli avversari??
    hanno girato tutti a vuoto…pareva di vedere una partita di biliardino in cui i bambini di 6 anni non fanno altro che rullare le stecche a vuoto e fare falli.

    Rimandati alla prossima sperando siano più calmi e sereni per poter giocare con la testa e la convinzione nei propri mezzi e non con la paura di sbagliare.

  2. Scusate ma perche’ intervistate questi personaggi i quali farebbero meglio a stare zitti e ora si mettono pure a fare commenti tecnici? Non dimenticate una cosa, cosa per la quale in passato, mi sono battuto ma che tutti continuano a sottovalutare, molti giocatori sono andati via par una questione di soldi e il problema dei diritti di immagine oltre ai premi qualificazione uefa, coppa italia e campionato…..ma non vi siete chiesti come mai aurelio non si fa intervistare quando la squadra non gioca bene anzi e’ praticamente ferma….vediamo chi ci arriva di voi e ricordate che cio’ e’ successo anche 2 anni fa nel girone di ritorno con Reja…..il napoli vuole fermarsi e aurelio non cede di una virgola…..dove vogliamo andare a finire?

  3. L’avidita’ non ti porta da nessuna parte e non durera’ molto la pacchia caro aurelio.Continuero’ a tifare Napoli ma ora stai esagerando, ho l’impressione che , se continua cosi, prenderemo batoste a ripetizione ma con la differenza che il tifoso non e’ piu’ paziente come in passato.

  4. Certo che pareggiare in casa con la squadra allenata da Ton. du Chatinier Alias “Tonino ò cantiniere” è il colmo ha! ha!
    Poveri noi Tifosi
    auguri Vecchio Napoli!!!

LASCIA UN COMMENTO