Aronica: “Parto dalla panchina con il sorriso sulle labbra”

2
27

Aronica02"Con tre partite alla settimana bisogna dosare le forze e farsi trovare sempre pronti per dare il massimo"
Il difensore del Napoli Salvatore Aronica intervenuto ai microfoni di SkySport, nel pre-partita del posticipo con il Bari al San Paolo ha rilasciato alcune dichiarazioni raccolte dalla redazione di NapoliSoccer.NET : "Poca gente sugli spalti? C'è da dire che è una nota stonata solo tra virgolette perchè il San Paolo ha riservato sempre una cornice di pubblico meravigliosa nelle partite serali. Ora c'è una fase di stallo ma dobbiamo fare in modo di riportare la gente allo stadio".
Nella partita che sta per cominciare Aronica partirà dalla panchina: "La novità per me è di stare fuori ma giocando tre partite a settimana è giusto dosare le energie e valutare di partita in partita. Bisogna farsi trovare pronti e dare il massimo in campo. So che c'è un'altra partita alle porte e bisogna sempre partire con il sorriso sulle labbra. Vabbè – ammette il difensore del Napoli –  diciamo che abbiamo stabilito già a tavolino questo".
Redazione NapoliSoccer.NET

Commenta Napoli-Bari sul FORUM di NapoliSoccer.NET

2 COMMENTS

  1. Un grazie al presidente, per la campagna acquisti. Presidente, ci fai fare le solite figure di merda. Col Bari si sono visti i limiti di una squadra che arriverà al decimo posto. De laurentis vai viaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa tu e Mazzarri

  2. E’ dal Napoli in serie B che si continua imperterriti a nn giocare a calcio. Solo lanci mai geometrie, unodue seri, sovrapposizioni. Quando acquistammo Cigarini mi ero illuso, d’altronde la partita si vince a centrocampo e con la qualita’, invece dopo un anno di panca l’abbiamo svenduto alla meta’. Questo fa capire come il calcio italiano sia a questo livello. Si privilegia Pazienza Blasi Gargano tutti manovali. Ma dove vogliamo andare senza qualita’. E discutiamo Hamsyk?!? L’unico che gioca con due piedi!?! Si fanno giocare Maggio Grava che sono tosti, certo ma hanno un piedino che fa piangere. Poveri noi..

LEAVE A REPLY