D’Ippolito: “Ecco la verità su Pazienza al Napoli”

0
24

Michele Pazienza da ieri ha lasciato la maglia della Fiorentina per approdare al Napoli, squadra che lo ha fortemente voluto, vista la fiducia e la stima che nutre il ds Marino nei suoi confronti. La volontà della squadra viola non era quellao di cederlo, ma alla fine hanno acconsentito proprio per il bene del giocatore, che aveva espresso la volontà di andare a giocare in una squadra che gli avrebbe garantito più spazi. A spiegare la trattativa lo stesso procuratore del giocatore, Vincenzo D’Ippolito. “La Fiorentina non lo voleva cedere. Solo all’ultimo ha acconsentito, dopo che il giocatore ha parlato con il mister. Prandelli ha accettato a malincuore di doverlo perdere. Bisogna ringraziarlo, oltre che un bravo mister è una grande persona soprattutto dal lato umano. Il mio assistito ha espresso tutte le sue ragioni di voler cambiare maglia. Voleva avere più spazio per giocare, a Firenze davanti aveva determinati giocatori e non era facile ritagliarsi un posto. Inoltre nell’ultimo periodo ha incontrato anche un problema con la stampa locale, non ha avuto forse la stima giusta. Sul giocatore c’era anche la Lazio, ma il problema è che la squadra biancoceleste voleva fare un pagamento dilazionato nel tempo, ma la Fiorentina voleva soldi subito. Il Napoli l’ha fortemente voluto, anche perché Pazienza è sempre stato legato al ds Marino. Il Napoli ha offerto inzialmente 4 ml ma la Fiorentina ha rifiutato, poi il pressing è sempre stato più forte fino a strapparlo a 4,5”

Fonte: TMW

LASCIA UN COMMENTO