Donadoni: “Spero che il Napoli migliori quanto di buono ha fatto finora”

9
309

Donadoni01L'ex allenatore del Napoli, Roberto Donadoni, intervenendo ai microfoni di Sky Sport 24, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sintetizzate da Napolisoccer.NET: "Di Napoli ho bei ricordi, là ho lasciato una parte di me. Sono legato alla squadra e spero possa continuare a fare bene, migliorando, se possibile, quanto di buono è stato fatto nella passata stagione. Quagliarella? Andare alla Juventus è una buona chance per la sua carriera, il tempo dirà se è stata la scelta giusta".

Redazione Napolisoccer.NET – Fonte: Sky Sport 24

 

Condividi
Articolo precedenteParte il progetto scolastico contro il tifo violento
Prossimo articoloTriestina: tifosi virtuali “affollano” gli spalti
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


9 Commenti

  1. non puo che far piacere per noi tifosi del napoli, leggere la dichiarazione di donadoni, l’ho sempre ritenuto una persona seria e perbene, ed anche molto legato al suo lavoro, certo non ha lasciato ricordi sportivi positivi, ma credo che le colpe non siano solo sue. mi piacerebbe sapere, non per polemizzare, tutt’altro, quanto abbia inciso sugli acquisti della passata stagione, che a mio avviso sono alla base della mancata partecipazione all champions, acquisti sbagliati sotto tutti i punti di vista, cigarini e quagliarella che sono sicuramnete ottimi giocatori, non potevano assolutamnete sposarsi con il modulo adoottato sia da donadoni che poi da mazzarri. acqua passata? si va bene però credo che nella stagione scorsa c’erano maggiori opportunità per centrare l’obiettivo champions, quest’anno la vedo brutta a parte le prime tre inter milan e roma, vedo almeno sei sette squadre che possono lottare per il 4 posto, la juve su tutti, restano palermo fiorentina sampdoria (se non vende i tre) ovvio il napoli ma anche genoa(e se ingrana sono dolori) lazio senza contare la solita sorpresa stagionale, comunque va riconoscito a mister donadoni la professionalità e di sicuro quelo di essere una persona seria e onesta

  2. Un bravo professionista che presto tornerà a far parlare di se.
    Io l’avrei lasciato alla guida della Nazionale. Forse oggi avremmo avuto una nazionale già ad alti livelli, per l’impiego di tanti giovani talenti. Purtroppo non gli hanno dato tempo. E pensare che è stato licenziato per la sconfitta contro la Spagna che poi s’è dimostrata la migliore squadra del momento

  3. Caro Donazombie, personalmente non mi manchi proprio per niente. Già non ti reggevo ai tempi della nazionale,figuriamoci quando quel genialoide del presidente ti ha affidato la mia squadra del cuore.
    Una brava persona…?Mah!Sarà, ma è pur sempre un bergamasco (e non è un riferimento all’atalanta,ma alla città).
    Addio Donadoni!

  4. come tecnico bisogna ringraziarlo,perchè se non era per lui Delaurentis aveva una squadra ancora senza palestra ed attrezzi,come dispongono tutte le società di calcio.Ma nè Marino nè Reja avevano mai proposto queste necessità alla squadra.Ah ben pensare, Marino è stato un direttore sportivo e direttore generale di una superficialità spaventosa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here