A Catania c’e’ molta attesa per il debutto di Zenga

0
82

Oltre duemila persone ieri in tribuna a Massannunziata per la prima amichevole del Catania targato Zenga. Nessuno oggi, ma solo perche’, come con il predecessore Silvio Baldini, le ultime due sedute settimanali di allenamento dei rossazzurri si tengono a porte chiuse.

C’e’ grande attesa a Catania per il debutto dell’ex portiere dell’Inter e della nazionale sulla panchina etnea. Zenga puo’ vantare una lunga esperienza all’estero alla guida di formazioni di un certo nome come Steaua Bucarest (esonerato tre giornate prima della vittoria del titolo) e Stella Rossa Belgrado (uno scudetto e una coppa nazionale), ma e’ un debuttante assoluto tra i professionisti in Italia (al suo attivo solo una stagione con il Brera, in D). ”Speravo che prima o poi arrivasse la chiamata giusta – ha detto Zenga – e finalmente e’ giunto il momento che aspettavo. Adesso devo concentrarmi sul Catania e sul lavoro che ci attende, questo gruppo ha tutti i mezzi per garantirsi la salvezza prima possibile. Il Napoli e’ un avversario tosto, comincio subito con un bell’incontro”. La partita con i partenopei rappresenta un appuntamento da non fallire per il Catania, reduce dalla sconfitta casalinga con il Torino che e’ costata la panchina a Baldini. ”Al gruppo serve una ventata d’entusiasmo e Zenga puo’ darcela”, ha spiegato il presidente Nino Pulvirenti. Nella seduta odierna, Zenga ha ritrovato Baiocco e Pia’: il capitano si e’ allenato con i compagni dopo le noie muscolari accusate al termine della sfida con i granata; il brasiliano e’ rientrato in sede dopo un permesso accordatogli per la nascita del figlio Samuele e ora e’ a disposizione del tecnico. Lavoro a parte per i convalescenti Biagianti e Bizzarri, entrambi indisponibili per l’incontro con il Napoli. Morimoto ha osservato il secondo dei due giorni di riposo concessi per smaltire l’affaticamento muscolare. Domani mattina rifinitura a porte chiuse. Zenga, che in amichevole ha provato il 4-3-3 nel primo tempo e il 4-4-2 nella ripresa, potrebbe dare continuita’ al lavoro di Baldini continuando a insistere sul tridente, privo dello squalificato Mascara, ma con l’uruguaiano Martinez finalmente riaggregatosi a tempo pieno.

Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: ANSA



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here