Napolisoccer.NET promuove l’interazione dinamica con i propri lettori

3
11

iacobelli-agostino-1Nell'era moderna, dove la comunicazione è globale e dinamica, noi di Napolisoccer.NET cerchiamo di rimanere al passo con i tempi promuovendo sempre nuove iniziative per consentire ai nostri lettori di partecipare attivamente piuttosto che limitarsi a leggere passivamente. Un primo passo è stato fatto dotando il portale, nella sezione news, dello spazio riservato ai commenti dei  lettori. Tanti sono stati gli attestati di stima e talmente numeroso è il seguito, che abbiamo pensato ad un passo ulteriore per avvicinare chi scrive a chi legge.
 

E' con estremo piacere e con l'entusiasmo degli "innovatori", che siamo lieti di informare i nostri appassionati lettori della nuova iniziativa intrapresa da Napolisoccer.NET per consentire sempre più uno scambio dinamico al passo con i tempi: la creazione sul forum de "L'Angolo di Mister Iacobelli".
 

Come noto, mister Agostino Iacobelli (tecnico spacializzato nonchè tifosissimo ed ex giocatore del Napoli) collabora, già dallo scorso anno, con Napolisoccer.NET redigendo settimanalmente la rubrica di approfondimento ed analisi "GAME OVER". Visto l'interesse suscitato dalla rubrica abbiamo chiesto a mister Iacobelli di curare per noi un apposito spazio affinchè possa nascere e crescere un confronto dinamico ed al passo con i tempi con i migliaia di lettori che ogni giorno leggono le nostre pagine elettroniche.
 

Grazie a questa sinergia, quindi, ogni lettore potrà esprimere – nella massima educazione e rispetto della pacifica convivenza, come da sempre avviene sul forum di Napolisoccer.NET – il proprio parere e discutere sul Napoli, rivolgendo ad un tecnico domande di natura tecnica e tattica, senza tralasciare l'anima del tifoso: perchè Iacobelli prima di tutto è un appassionato tifoso del Napoli.
 

Napolisoccer.NET, nell'augurare ad Agostino Iacobelli, un grande in bocca al lupo, lo ringrazia per la sempre pronta disponibilità e per l'entusismo che mostra ogni qualvolta lo interpelliamo, avvisandolo che i nostri lettori oltre che grandi tifosi "sono di bocca buona".
 

Gianni Doriano – Napolisoccer.NET


Partecipa a "L'angolo di mister Iacobelli"

 

Chi è Agostino Iacobelli
Agostino Iacobelli (Torre del Greco, 22 agosto 1963) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.
Inizia nel 1978 nelle giovanili del Napoli, collezionando 12 presenze in Serie A con la società partenopea tra il 1981 ed il 1983, per poi passare alla Pistoiese in Serie B, dove resta per un solo anno. Nell'estate 1984 si trasferisce al Catanzaro, con cui gioca fino al 1988. L'anno seguente gioca in Serie B con l'Empoli. Nella stagione 1989-1990 disputa 5 gare in Serie B con l'Avellino prima di passare, ad ottobre, all'Udinese, squadra con cui disputa 13 partite in Serie A. L'anno seguente conquista con la Cremonese la promozione in Serie A, rimanendo ai grigiorossi nell'annata successiva, nella quale gioca 23 partite segnando 2 reti. Inizia la stagione 1992-1993 con il Siena in Serie C1, per poi trasferirsi nel mercato autunnale al Piacenza, disputando 15 gare ed ottenendo una nuova promozione nella massima serie, la prima nella storia della società emiliana. Disputa 24 partite con 3 gol nella successiva stagione, conclusasi con la retrocessione in Serie B, categoria nella quale gioca il campionato seguente, terminato con il ritorno in massima serie. Nella stagione 1995-1996 difende i colori dell'Ancona, e l'annata successiva gioca con la Reggina, sempre fra i cadetti. Conclude la carriera agonistica nel 1998 nel Tricase, in serie C2.
Nel 1999 nella prima parte del campionato ricopre il ruolo di direttore sportivo nel Tricase, poi comincia la carriera di vice-allenatore con Vincenzo Guerini. Con l'allenatore bresciano Iacobelli allena Ternana, Catania e Siena. Nella stagione 2002-2003 ha il primo incarico da allenatore: la Berretti dell'Arezzo. Dopo l'ottima stagione in amaranto, allena la Sansovino e, dopo averla presa al penultimo posto in campionato, salva la squadra senza neppure i play-out. L'anno seguente subentra alla Vis Pesaro, ultima e staccata di molti punti dalla salvezza; Iacobelli però combatte fino all'ultimo e la retrocessione matematica arriva solo all'ultima giornata. Nella stagione 2005-2006 allena l'Ancona in C2. La stagione è ottima, ma incomprensioni societarie portano all'esonero del tecnico con la squadra in piena zona play-off, obiettivo richiesto a Iacobelli. Dal 2006 al 2009 è alla Cuoiopelli Cappiano. Nei primi due anni ottiene due salvezze; nel 2009 arriva però la retrocessione dopo i play-out con il Bellaria.

 

Condividi
Articolo precedenteRiscatto servito, Napoli a valanga sul Cesena
Prossimo articoloDa lunedì biglietti in vendita per Napoli-Roma
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

3 Commenti

  1. E bravo Agostino Iacobelli!!!! Ti seguivo( Essendo sia tifoso Napoletano e sia nativo di torre del greco come te) sin da ragazzino con le fugurine dell’album Panini!!! IHihihih Che tempi!!!!!!! Grande e Forza Iacobelli e Forza Napoliiiiiii sempre

  2. mister mi piacerebbe sapere la sua opinione: fermo restando che sono un estimatore di hamsick, un centrocampista giovane ma sul cui valore non si nutrono dubbi, ma allo stesso tempo è un centrocampista un po anomalo, non lo vedo centrocampista basso la fase di interdizione di sicuro non e il suo forte e tra l’altro giocando sulla mediana si riducono le sue capacità realizzative, penso alla passata stagione credo sia stato il terzo con il maggiore bottino di gol in europa per cui nel napoli esistono un bel po di problemi tattici, lavezzi maggio insomma io credo che per far giocare questi giocatori ce ne vogliono altri davvero molto forti, ad esmpio pazienza, criticarlo adesso sarebbe un eresia, ma penso che il napoli deve trovare un calciatore che coniughi bene le due fasi, insomma un giovane almiron tanto per farmi capire e di certo in difesa la linea a tre deve avere calciatori molto piu forti di quelli in rosa, insomma le chiedo a suo parere quali sonio i ruoli che necessitano di un miglioramento per far si che il napoli prima o poi possa giorcarsi chances per essere in competizione per un titolo scudetto?

LASCIA UN COMMENTO