GAME OVER: Fiorentina-Napoli, il giorno dopo. L’analisi di mister Iacobelli

3
110

Napolisoccer.NET ripropone ai propri lettori l'appuntamento con "GAME OVER", la rubrica settimanale di approfondimento ed analisi sull'ultima gara di campionato, curata da mister Agostino Iacobelli.
Gol di Cavani, risposta di D’Agostino: i neoacquisti fanno già la differenza da ambo le parti. Stupisce soprattutto l’ uruguagio che in sole due presenze da titolare con la maglia azzurra ha già messo a segno tre reti.
Partita molto tirata quella del Franchi tra Fiorentina e Napoli, a tratti anche bella con un discreto primo tempo dei partenopei ed un’ottima ripresa dei viola. Ha pesato sulle sorti della gara il gol-non-gol di Cavani, ma purtroppo c’è chi non vuol sentire parlare né di tecnologia né di arbitri di linea, anche se il Napoli ha ancora dei crediti per i torti subiti l’anno passato.
Mister Mazzarri ha schierato i suoi con il consueto 3-5-2 che spesso si è trasformato in 3-4-2-1, con Hamsik e Lavezzi a giostrare sulla trequarti viola. La Fiorentina ha risposto con un 4-2-3-1 di prandelliana memoria, con Gilardino unico terminale offensivo.
Nonostante la difesa a 4, la Fiorentina ha sofferto soprattutto sulle fasce le incursioni di Lavezzi, Maggio e Dossena. I viola però hanno sempre avuto le redini del gioco grazie ai centrocampisti Montolivo e Zanetti bravi a recuperare ed giostrare palloni, con D’Agostino ad inventare e addirittura a siglare l’1-1.
Dobbiamo certo considerare che il Napoli veniva da una partita infrasettimanale, ma i cambi operati dai due allenatori sono emblematici: Mihajlovic ha tolto D’Agostino e Gilardino per inserire Cerci e Babacar, continuando così ad inseguire la vittoria. Mazzarri ha invece sostituito Cavani, unico vero terminale offensivo del team azzurro, per inserire Zuniga che tutto è meno che un finalizzatore.
Alla luce di questa partita, al momento non credo che le due squadre possano competere per il quarto posto; oltre le quattro grandi squadre del calcio italiano, Genoa, Samp e Palermo sembrano avere qualcosa in più. Anche perché il Napoli adesso ha inspiegabilmente un Quagliarella in meno. Al riguardo si attendono ancora le spiegazioni della società… oltre che i tanto auspicati colpi di mercato: il tempo è tiranno!

 

 

Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET



3 Commenti

  1. Mister ,secondo me Mazzarri ha capito che poteva perdere una partita che sembrava già vinta nel primo tempo, credo che la paura abbia avuto il sopravvento, magari avrà pensato anche al calo fisico dovuto al turno infrasettimanale. Certo che se ci fosse stato ancora Quagliarella in rosa si poteva provare anche a vincerla la gara. Spero che la società in queste ultime ore di mercato riesca a prendere una punta……tipo Borriello

  2. Si ha preso dumitro che ha fatto gol nelle primavere dell’empoli ah dimenticavo cribari al posto di rinaudo ceduto pensate un po’ a chi alla rubentus Non vorrei dirlo ma penso che stiamo tornando ad essere il giocatolo favorito x la juve (ricordate sivori,altafini ultra nonnetti )….chissa’ cosa c’e’ sotto sotto….Raga’ scetateve!

  3. Secondo me mister mazzarri ha tolto scientemente cavani x la grande paura di tornare a casa senza nemmeno un punticino …poverino Qualcuno gli vuole spiegare che ormai senza i tre punti non si va avanti e che bisogna tentare di tutto x vincere e non per fare x…è proprio il discepolo del presidente degli allenatori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here