Fabio Cannavaro compra l’ex sede della SSC Napoli

1
21

Strane le combinazioni della vita… Nel 1972, quando un napoletano DOC come Massimo Ranieri vinceva l’edizione di Canzonissima con “Erba di casa mia”, il Napoli Calcio aveva il suo quartier generale in una villa di Posillipo. Tutto ciò accadeva quando Fabio Cannavaro ancora doveva nascere ma il Ranieri (Massimo, s’intende!), tra le strofe del suo capolavoro, citava un “quanta emozione, un calcio ad un pallone” quasi intuisse, con 36 anni di anticipo, il trait d’union che avrebbe legato la villa di Posillipo al capitano campione del mondo: il difensore del Real Madrid ha acquistato questa reggia, laddove venne istituita la sede storica del “suo” Napoli, che si trova, tra l’altro, a pochi passi da dove abitò anche il mito partenopeo per eccellenza di Fabio, Diego Armando Maradona!
Il profumo dell’erba di casa sua Fabio lo sentirà. Eccome se lo sentirà! La villa, che deve essere ancora ristrutturata, avrà un grande giardino con vista spettacolare sul Golfo di Napoli e sul Vesuvio e naturalmente con una piscina per sguazzare sotto ‘o sole mio. La residenza è costata circa 4 milioni di euro e per ristrutturarla ce ne vorranno altri 3… Sì, fanno 7! e se a questo numero si aggiungono un paio di zeri, si ha la superficie in metri quadrati della reggia di Cannavaro… niente male anche per un campione del mondo, che tra l’altro ha deciso di affidare la direzione dei lavori, che verranno terminati nel 2010, ad un architetto milanese: per una volta Fabio non ha giocato in casa… e che casa!
Articolo di Elena Pasotti per Goal.com

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO