Nessuno può vietare di “Amare”!

18
23
EMOZIONI – Sacro e profano, amore e calcio! Binomi che s'inseguono, si scontrano, si intrecciano in mille emozioni. Appunto le emozioni! Alcuni le leggono nelle parole di chi per professione esercita un “lavoro” a scopo di elevatissimo lucro, il calcio! In molti invece, le sentono proprie quando a scapito di tutto si impersonificano in una maglia di colore azzurro.
 
L’INGANNO – “Tradimento” è il sentimento che oggi più di ieri aleggia nei cuori dei tanti inguaribili sognatori. Quando si tradisce l’amore di una persona scatta una rabbia irrefrenabile che come un fiume in piena travolge tutto e tutti. Questa rabbia è alimentata da fotogrammi che nelle menti degl’innamorati si affollano inconsolabilmente; “ baci alla maglia, esultanze a squarciagola, lacrime di gioia”. Tutto svanito in un nulla! L’impossibilità di una certezza a cui aggrapparsi è ancora peggio! Ma perché? Si domandano tutti! Ma come all’improvviso? Sembra quasi che si stiano piangendo un morto!! Signori, sapeste quanto è facile parlare di sogni che si avverano e di baciare maglie quanto il proprio conto in banca sale proporzionalmente alla cavolate che si dicono. Ma se amare veramente è un difetto, allora è l’ennesimo che si deve aggiungere al popolo napoletano! Nessuno può vietare di amare e nemmeno in questo caso l’amore deve essere messo in disparte.
 
CHIAREZZA – Che qualcuno abbia il coraggio di dire la verità! Tecnico, Presidente, dirigenti, usciere, chiunque abbia un minimo di rispetto per una tifoseria che per la troppa voglia di amare viene spesso maltrattata e umiliata! Ancora oggi la voce ufficiale della società si fa attendere! Ma perché una volta tanto invece di leggere copioni scritti ad arte quel qualcuno che ama tanto parlare (e qualche volta sparlare…) non prende di petto la situazione e spiega?  “A Napoli non c’era feeling con qualcuno” dice l’ infedele! Ma perché non parli? Dillo chi è … che ti costa! O è solo l’ennesima bugia? Sfogati figlio di una terra che hai lasciato, urla la tua verità o già ti hanno impartito delle nuove sceneggiature? Prima di essere lavoratori, si è uomini ed un uomo ha sempre una dignità!
 
Nessuno può vietare di AMARE!!

Gennaro Gambardella

18 Commenti

  1. io ho pianto quanto ho visto (con orgoglio) quagliarella segnare quel col contro la Slovakia, poi quando quagliarella si mese a piangere…adesso mi sento tradito…

  2. ecco cosa che mi tiene ancora piu dalla parte del giocatore uno che aveva dei sentimenti quindi vorrei sapere cosa e successo qui si parla di quagliarella tradimento mercenario juventino ok ma vi rendete conto che lui almeno si e fatto vivo a parlato nel be e e nel male ma il buffone dela dove sta ???nel mese di agosto aveva sempre qualcosa da dire ha fatto anche il ridicolo con i della valle ed adesso dove sta e questa la cosa grave che si naconde lui ed il burattino di bigon che disse che abrve avremmo saputo ed allora ci vuole tempo??? il presidente addirittura disse parlero dopo la partita questo gived sera e noi siamo qui ad aspettare e prendercela ed offendere solo quagliarella

  3. Ragazzi se avete letto attentamente il fondo avreste avuto un’unica reazione….o si dimentica che la moglie ci ha messo le corna e si fà finta di nulla o si chiude con il calcio Napoli……io ho optato come nel lontano 1987/88 (ahimè) ho fatto finta di nulla tanto lo sò che non sapremmo mai la verita e se un giorno dovessimo saperla……..beh il marito è sempre l’ultimo a sapere…..

  4. dimenticavo staimo qui anche a fare i sondaggi cosi dopo vedremo chi ha ragione di una cosa che gia e successa senza il punto interrogativo quindi potremmo evitarlo e sapere tutti la verita e poi giudicare…………..

  5. evidentemente de laurentiis il feeling al buon fabio glie lo pagava poco rispeto al nuovo ingaggio che avra alla juven……… scusante ma non riesco neanche a pronunciarlo il nome di quello schifo di squadra. forza N A P O L I

  6. noi abbiamo inventato la sceneggiata qst è vero ….ma…… ormai ovunque la copiano anzi “a appzzotn”
    ….cmq nn vi preoccupate tt coloro che tradiscono napoli prima o poi finiranno male

  7. avete letto quello che dice il suo procuratore inerente ala mancanza di feeling con qualcuno?
    questo non solo si è dimostrato un mercenario,ma non ha nemmeno il coraggio di assumersi le sue responsabilità.

  8. caro quagliarella..portati anche la famiglia a torino e dimenticatevi napoli..non sei più bene accetto e spero che ti venga anche tolta la cittadinanza napoletana..GIUDA!!

  9. di pari livello a Quagliarella è solo il presidente, che ha detto di comprare una prima punta da 20 gol, un centrocampista dalle qualità di Palombo ed un forte terzionoi dal piede sinistro. Non ha azzeccato uno, anzi ha venduto quagliarella e si è messo i nostri soldi in tasca. Ha fatto come Lippi, ma come dice la canzone: Caro Presidente, caccia i soldi

  10. Come a me non dispiace troppo la perdita di Quagliarella, xkè cmq non la reputo essenziale, mi dispiace dare del traditore… alla fine lui ha fatto delle scelte, insieme alle 2 società Napoli e Juve… quindi ok… certo se teneva più attaccamento avrebbe fatto piacere… ma il problema è ke un giocatore come Quagliarella con una forte personalità e nel giro nazionale, non avrebbe mai potuto accettare la panchina e sarebbe stato x la società un capitale sprecato… detto questo, poi la verità la sanno solo loro…

  11. dopo balzaretti lo segue quagliarella… cresciuti nelle giovanili granata e regalati dopo il fallimento del gobbo cimmi-agnelli si vendono chi prima chi dopo alla giuve… Che schifo… vi capisco, tifosi azzurri!

  12. Vero che il presidente non abbia avuto nemmeno lontanamente
    l’idea di scrivere,far scrivere o dire due parole x i tifosi la dice lunga su quanto importi al signor De Laurentis dei tifosi.
    I tifosi importano solo x spillare piu’ denaro possibile lui offre lo spettacolo tu paghi e non devi rompere i coglioni.
    Perche’ quando vai al cinema cosa fai paghi il biglietto assisti allo spettacolo e vai a casa.
    Se lo spettacolo ti e’ piaciuto oppure no sono c…i tuoi.
    Bene questa e’ la prova provata che il signor presidente dopo 6 anni non ha ancora capito un c…o di niente del mondo del calcio
    e questo mi fa pensare che non e’tutto questo fulmine di guerra come intelligenza altrimenti tante dichiarazioni fuori posto o tanti atteggiamenti non li avrebbe mai tenuti.

  13. ragazzi io sinceramente credo che quagliarella non possa essere colpevolizzato più di tanto. alla fine ritengo sia una questione di carattere ma che comunque nessuno può giudicare la sua scelta perchè i retroscena sono ancora oggi ignari,e forse lo saranno per sempre.
    dopo tutto ciò che è successo con di natale e non è successo 24 ore dopo con quagliarella è riassumibile,come dicevo prima ,nella diversità dei due nel carattere e nel temperamento.
    la scelta di di natale è da applaudire ed è quasi commovente,simile a quella di lucarelli qualche anno fa che rifiuto un contratto milionario e la serie a per giocare nella squadra della sua città in serie b.
    diversamente quella di quagliarella ,come lui stesso ammette, è stata una scelta di testa più che di cuore vale a dire che la sua ragione gli ha consigliato di evitare di diventare bandiera di una squadra ,quella della sua città, di entrare a far parte della storia di un club che l’avrebbe ricordato a vita e soprattutto quello che più tocca in questa triste storia di noi napoletani tutto ciò per andare a giocare in una squadra decisamente inferiore al napoli in cui il posto da titolare è tutt’altro che sicuro e per giunta per pochi-pochissimi spiccioli in più! quindi volendo chiudere il mio complesso discorso arrivo ad un dubbio conclusivo o quagliarella ha perso il lume della ragione dimostrando che la sua testa è ancora più piccola del suo già striminzito cuore oppure ci sono cose che noi non sappiamo che lo hanno spinto verso l’esodo dalla sua città e squadra di calcio tanto amate……in entrambi i casi mi sento di dire QUAGLIARELLA NON E’ DA COLPEVOLIZZARE!!!!!!

  14. Ugo Quagliarella è da colpevolizzare invece, perchè se giuri amore e se parli col cuore allora avrebbe dovuto spiegarci almeno il perchè, non l’ha fatto, ha aperto il suo procuratore la trattativa non io Napoli e così è scappato!

    E’ scappato dopo aver giurato amore per la maglia e per la gente e che non c’era un posto più bello che giocare a Napoli (leggi le sue confessioni, le sue lettere ai tifosi datate novembre 2009 e giugno 2010).

    E’ scappato … senza neanche dire scendo a comprare le sigarette!

LASCIA UN COMMENTO