Vox Populi: Lettera aperta da un tifoso ad un (ex) giocatore del Napoli

67
39

Con la rubrica "VOX POPULI", Napolisoccer.NET ha sempre voluto dare voce ai tifosi azzurri. L'argomento del giorno è la cessione di Fabio Quagliarella. In città, sui forum, ovunque ci sia un tifoso azzurro non si parla di altro. In redazione sono giunte centinaia di mail, messaggi, proteste, richieste di chiarimenti. Tra le tante abbiamo scelto di pubblicarne una, leggermente fuori dal coro ma che ben rende lo stato d'animo dei tifosi azzurri, che si sentono traditi nel profondo dei propri sentimenti da una società, che imbarazzata tace, e da un giocatore che credevano loro bandiera.


Gentile Sig. Fabio Quagliarella
Juventus,
Torino, Italia

Gentile Sig. Fabio Quagliarella,

La cosa più semplice quando c'è da assumersi la responsabilità delle proprie scelte è quella di tentare di diluirle nel mare delle sciocchezze addebitando ad altri i comportamenti.
Ne abbiamo sentite tante e sicuramente ne sentiremo altre, in occasioni tragiche come in situazioni "comiche" come quella che la coinvolge in questo passaggio da una società all'altra.
Lei ha fatto le sue scelte e queste scelte di ragione, come dice lei (perché non ha detto di testa o di cervello?), professionali, dico io, sono legittime, legittimissime, ma almeno la smetta di propinarci queste inutili chiacchiere sentimentali e finte, degne dei romanzi d'appendice o degli amori contrastati di Liala.
Impari a rivendicare con coraggio le sue scelte senza timore, assumendosene il peso con la stessa determinazione che proverà apponendo la sua sigla sotto il contratto. Indossi pure con la stessa "eleganza" la maglia che più le si confà, la baci come faceva con quella azzurra.
Di una sola cosa lo prego. Se dovesse segnare un goal al San Paolo contro il Napoli esulti, vada sotto il settore bianconero ed esulti a squarciagola. Ci risparmi tutta la retorica del figliuol prodigo. Grazie 

67 Commenti

  1. D’accordissimo con questo tifoso… Perchè tutta questa “operazione sentimento” che è stata fatta, fa emttere in secondo piano che è stato il giocatore a volersene andare, altrimenti la firma sul contratto non la metteva…e lui stesso ha detto che ha fatto una scelta di ragione non di cuore, quindi… Finiamola con questo accanimento contro bigon e De Laurentiis e lasciamoli lavorare in pace, senza destabilizzare ulteriormente l’ambiente… considerando che abbiamo anche passato il turno dell’Europa League… e non certo grazie a quagliarella, che non ha fatto niente nemmeno all’andata mi pare… quindi…

  2. ne ero certo, la qualità del vero tifoso del napoli che sono tanti viene sempre fuori, quaglia grande calciatore non cè dubbio ha fatto la sua scelta e l’ha fatta anche il napoli, si vende quando e giusto, ora fuori i soldi presidè, non fare chiacchere

  3. Carissimo tifoso ed ex giocatore del Napoli; il discorso fatto da te (scusami se ti rivolgo del tu) è giustissimo, lui ha tirato le somme e ha capito che era meglio cambiare aria. Ma allora il Signor Presidente perché non lo mette alle strette e dice: vabbe vuoi andare via? Esternalo alla piazza tutto senza scuse e poi aggiungo io, diamolo via ma non perdiamoci dei soldi e soprattutto non lo diamo ad una diretta concorrente (visto che la Juve è sul nostro stesso livello). La penso come te quando dici: se segni al San Paolo esulta sotto la tua curva, perchè se è dipeso tutto da lui di mercenari così davvero non ne abbiamo bisogno. GRAZIE E FORZA NAPOLI

  4. Peggio di Quagliarella, c’è solo il Presidente. ora voglio vedere con quale dignità, concluderà la campagna acquisti del Napoli. Attualmente, abbiamo fatto un passo indietro e ci siamo indeboiliti. Se rimane così la squadra, prometto che tiferò contro il Napoli, nonostante ho il Napoli nel cuore, sperando che finisca al diodicesimo posto, solo per dare uno schiaffo morale al nostro spavaldo Presidente. Caro De Laurentis, prenda esempio da Moratti, un vero Signore, oltre che un appassionato di calcio vero.

  5. ci hai rotto quaglia se veramente amvi la maglia restavi anche se dovevi fare la pan china adesso vai a baciare un altra maglia ma il tuo cuore nn e napoletano risparmia queste polemiche e vattene !!!!!!!!!!!!!!!basta la verita nn la sappiamo ma con cio possiamo intuire che e stato lui a lasciare napoli!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1

  6. io credo che nessuno di noi si illudeva di vedere il napoli schierato con Hamsik-Lavezzi-Quaglia e Cavani- sarebbe stato troppo squilibrato.Il timore della panchina ha fatto cambiare idea a Quaglia – ha fatto una scelta- bene rispettiamiamola.Meno sentimentalismi per favore…Cavani non ci farà sentire la sua dipartita.Poi a fine campionato trarremo le ns,conclusioni.

  7. Ancora… mi spiegate PERCHE’ il Napoli si sarebbe indebolito? Era così indispensabile Quagliarella a questa squadra?? Non credo prorpio dato l’anno passato e l’inizio di questo, precampionato comrpeso… solo perchè ha fatto nemmeno un tempo da campione in nazionale pare che stiamo parlando di Messi…

  8. Premesso che io non avrei venduto Quagliarella c’è da dire che se di fronte ad un offerta della Juve il calciatore non ci pensa 2 volte e accetta subito allora la sua cessione, per la società, diventa più di un dovere dal momento che la società stessa e l’allenatore hanno ribadito più volte di volere a Napoli solo gente motivata.

    Quindi se la situazione sta in questi termini mi dispiace un po’ di meno che il Quaglia vada via perché il suo attaccamento non mi sembra nemmeno lontanamente paragonabile a quello (giusto per fare un esempio) di Del Piero per la Juventus che ha dovuto ingoiare tanti di quei bocconi amari con i vari allenatori che si sono man mano succeduti, ma che è comunque rimasto sempre fedele ai colori bianconeri. Questi si che sono uomini simbolo.

    Evidentemente abbiamo eletto, forse troppo frettolosamente, a bandiera azzurra un giocatore che, molto probabilmente, ci ha solo presi per il culo…

    Ciao Quaglia, sei un campione ma non una bandiera…

  9. condivido pienamente con l’autore della lettera il messaggio dato a quagliarella,pero’ la stessa cosa si deve dire del presidente e l’allenatore perche’ senza il loro consenso l’operazione non era nemmeno pensabile.allora dico carissimo buffone adesso fai almeno due colpi di mercato di grande qualita’, altrimenti le partite te le vedi da solo allo stadio.adesso si parla modesto,sosa fate ridere,siete ridicoli,ma
    rendetevi conto del mercato del genoa,juve,
    lazio,milan ma dove credete di andare con gar-
    gano,pazienza,aronica,lucarelli a fare la coppa del nonno,si quella sicuramente la vincerete.ipocriti.

    dimodesto,sosa,………..buffoni ma a chi credete di prendere in giro

  10. sì, sull’ultima frase quoto pienamente ed aggiungerei: …non sia un ipocrita, ma un serio professionista che fa di tutto per segnare alla sua ex squadra; che esulta quando la palla finisce in rete, anche se a segnare e’ un altro compagno di squadra (o un autorete).

  11. No, ragazzi, non sono daccordo, con chi dice, che non è stata una grossa perdita quella di Quagliarella. Punto primo: Mazzarri è troppo cagasotto per giocare col tridente, anche se l’Inter gioca con quattro attaccanti ed ha distrutto il Barcellona. Punto due: se Lavezzi, come il suo solito, si fa espellere per tre giornate, Cavani si fa male, chi mettiamo in attacco? Zuniga e Blasi? O ci mettiamo Lucarelli, che dopo 20 minuti ci vuole la barella? Quel giorno voglio proprio vedere mazzarri ed il Presidente con che faccia andranno in televisione

  12. Provo amarezza x la partenza di Fabio ma, ero preparato. Il Napoli era costruito male con troppi giocatori che amano ricevere palla sulla 3/4 e partire.Quagliarella lo aveva voluto Donadoni(come Cigarini,Datolo) e mal si combinavano fra di loro tanti giocatori propensi ad attacare(Maggio,Lavezzi,Hamsik,Quagliarella,Cavani). E’ andato via quello più anziano e che fra qualche anno avrebbe reso di meno. Peccato che tanto raziocinio abbia toccato un napoletano verace come FABIO QUAGLIARELLA.
    p.s.iL GIOCATORE NON HA COLPE IN QUANTO AVEVA GIA DA TAMPO PERCEPITO LA SUA NON INDISPENSABILITA NEGLI SCHEMI DI MAZZARRI.

  13. Ah ma se è x qst il signor Quagliarella esultò anke dopo il suo goal cn la “sua” Udinese contro il Napoli al San Paolo, x giunta “la squadra della sua città, la squadra di cui era malato”…..sai cm mi divertirò a vederlo sempre in pankina alla juve…..Cavani in una sola partita ha ftt quello ke tu nn hai fatto in un anno intero, soprattutto nn ha ftt “kiakkiere” cm te, e nn si è atteggiato a salvatorer della patria, masanielo, napoletano verace e tt qst altre kose ke dicevi tu, ke a me facevano solo vomitare qnd le sentivo uscire dalla tua bocca….FORZA QUAGLIA, la pankina t aspetta, giokerai al massimo 3-4 partite, poi si accorgeranno cm noi ke 6 stato “strapagato” e t butteranno su di una pankina a tempo indeterminato…..AUGURI

  14. gli uomini sono quelli che hanno una parola.
    l’anno scorso avevi giurato di aver coronato il sogno della tua vita.
    e adesso?
    hai sempre detto di sentrti Napoletano dalla testa ai piedi.
    già abbiamo avuto un’infame diventato juventino,lui fu venduto x motivi di bilancio l’infame li è rimasto.
    guarda Totò Dinatale,ha rifiutato .certamente avrebbe guadagnato di più.
    ma ecco che viene fuori l’uomo con le palle.
    poi ci sono gli uomini che sono tali xchè portano i pantaloni
    tu sei uno di quelli .

  15. Aquila, vuoi mettere i giocatori che ha l’Inter, i soldi ke ha speso per comprarli e il fatto ke sono il meglio che c’è in giro?? I difensori dell’Inter non sono certo quelli del Napoli ma nemmeno gli altri… quindi che paragoni fai?? Poi se succede tutto quello ke dici tu… in qualsiasi squadra avrebbero problemi… in utlimo, non mi entusiasma Lucarelli ma sai già tu ke Lucarelli dopo 20 minuti ci vuole la barella? Mazzarri ha il suo modulo e ha questi giocatori… Mourinho l’annos corso si poteva permettere di giocare con 4 attaccanti e li buttava dentro soprattutto quando stava x perdere… e cmq come detto prima, ke razza di paragoni fai?? Tutte ste storie solo x un fatto affettivo xkè quagliarella è napoletano… come dice Vincenzo, le vere bandiere sono Totti e Del Piero, non certo Quagliarella…

  16. Cari tifosi, nn potete immaginare qnt godo vedendo tutto ciò….”Quaglierell è tifoso, Quagliarell è malat ro Napule, ò scugnizz” ecc…qst erano le parole di i tifosi “ignoranti”, coloro ke nn ricordavano ke appena un anno prima il sig. Quagliarella realizzò un goal contro il Napoli, seguendo poi un esultanza da Champions League….il tifoso in questo caso dv’era??Io c’ero, ero allo stadio, proprio dietro la porta dove il sig. Quagliarella realizzò la sua rete. Nn dico ke nn avrebbe dovuto segnare, ma un esultanza di quel genere se la poteva risparmiare, per giunta poi contro la squadra della sua citta e successivamente come lui dikiarerà all’improvviso “la squadra del suo cuore”….mah??Io ke il sig. Quagliarella era un mercenario l’avevo capito da subito, analizzando semplicemente qst fatto, molti no, x loro xqst è una sorpresa. E ‘stato più un UOMO Amauri ke qnd segnò contro il Napoli, la sua ex squadra (anke se c ha giocato soltanto 2-4 gare), nn esultò…sai ke ti dico sig Quagliarella???Ke sei peggio degli altri, peggio anke di Di Natale, almeno lui è stato COERENTE cn se stesso, nn ha mai affermato di essere “malato del Napoli” e altre stronzate di cui t riempivi la bocca, a cui tt i tifosi ignoranti credevano, tu se 6 malato x una kosa…….il denaro!!…nn 6 cm tutti, sei PEGGIO.

  17. Ragazzi, io concordo con la linea addottata dal Presidente, non foss’altro che per i risultati che sta dando. Dopotutto correvamo il rischio di tenerci un giocatore non straordinario (perchè quagliarella è un giocatore di media qualità non certo straordinario) solo perchè napoletano. A questo punto meglio cederlo e in fretta, prima che si svaluti ulterioremente, soffocato da Cavani e Lavezzi.
    E poi sono convintissimo che De Laurentiis chiuderà questa campagna con il botto! Forse qualche volta anche noi tifosi dovremmo mettere da parte il cuore e usare la ragione.

  18. Semplicemente accettiamo ke Quagliarella ha voluto accettare l’offerta di giocare in un club titolato come la juve, avendone avuta l’occasione… e ke cmq DeLa e Bigon non hanno fatto tanto x trattenerlo, a mio parere hannof atto bene xkè se non era motivato avrebbe fatto peggio dell’altro anno…

  19. vi prego pubblicate il mio commeto così come lo scrivo…
    ae sti kassi
    ma vogliam prenderci in giro o cosa?
    ma vi pare ke uno come quaglia ke ha sempre sognato di vestire i colori della squadra per cui fa il tifo,tradirebbe l’intera napoli, la sua patria , per vestire la casacca + odiata ??haahah…ki la pensa in questo modo è un puro deficiente…lasciatevelo dire…piuttosto il signor delaurentiis è l’uomo da mandare a fanc…è lui che magari pilota le parole di fabio,è lui prende per i fondelli tutto il popolo napoletano…ok cavani ma se poi mi vendi quagliarella perkè devi recuperar quattrini da qualke parte allora mi sento preso per il kulo onestamente…e la europaleague nn conta ,e la campagna acquisti mirata ai giovani ,infatti quest’ulitma idea è stata confermata con l’arrivo del 40enne lucarelli con tutto il rispetto per lui e spero faccia 20gol….
    nn vi fate ingannare dall’illusionista delaurentiis, ha trovato la gallinella dalle uova d’oro a napoli e la spenna per benino….
    il furbone tra l’altro quando ha venduto quagliarella???’
    ad un paio di giorni dall’inizio del campionato!!!!!!!!quando cioè gli abbonamenti già son stati fatti …perkè nn l’hai ventuto a giugno è ???
    meditate gente prima di sparare kassate…

  20. E’ una notizia shockante, mi lascia incredulo, perplesso, ancora non riesco a crederci, fa male. Un napoletano, tifoso del Napoli, che tanto ha desiderato la maglia azzurra, che rappresenta l’orgoglio partenopeo, il simbolo si una città legata alla propria squadra del cuore come nessun altro, va via e va a giocare nella squadra più odiata dai napoletani. Se proprio non potevi restare a Napoli, per divergenze con l’allenatore o con il presidente, dovevi solo andare all’estero non avevi altre alternative.
    Il presidente poi, che spara una quantità di cavolate da fare invidia anche a Lotito della Lazio. Lui è qui a Napoli solo per fare soldi, se ne frega di tutto e di tutti, porta avanti le sue teorie su un calcio che deve diventare sempre più simile al cinema. Non capisce che rispetto al cinema quando si parla di Napoli si gioca con i sentimenti di milioni di tifosi napoletani.
    Sono veramente deluso. Penso a Di Natale a Burdisso che hanno rifiutato categoricamente la Juve. Sarebbe stato bellissimo se anche Fabio avesse fatto altrettanto, ma purtroppo non è successo ed il suo consenso ha spezzato il cuore dei napoletani. Addio, ti saluto con un consiglio: quando ci sarà Napoli Juve, non presentarti al San Paolo, datti per malato, qui non ti vogliamo vedere più.

  21. forse avete ragione su Quagliarella, ma la decisione finale spettava alla società , per il solo fatto che si chiamava yuventus non gie lo dovevono dare, quindi le colpe sono di entrambi, società e calciatore,,disertate lo stadio, società senza cuore , Grava si che ha la maglia del Napoli nel cuore ,vergogna ad entrambi,avete guastato la festa, di ieri, sono stufo un tifoso in meno

  22. Certo ha accettato senza battere ciglio. Mi sa nonostante tanti anni passati con Di Natale non ha imparato niente. Adesso la differenza tra un uomo e un mercenario figlio del denaro è sotto gli occhi di tutti.

    Sulla società non mi pronuncio ancora, aspettiamo che finisca il mercato. Cavani è e resta un grande colpo, a mio giudizio anche Lucarelli ci può stare (alla fine è un Denis che vede più la porta e ha meno pretese di giocare, sarà più vecchio ma Denis è si un carrarmato ma perché va a 2km/h). Certo adesso nomi come Modesto e Sosa sono effettivamente sottotono. Per questo spero che arrivi qualche grande nome entro il 31 agosto e così capiremo se il presidente si soldi se li vuole solo mettere in saccoccia oppure ha veramente a cuore la squadra. Per il momento si è chiarito CHI sia veramente Quagliarella ma entro fine mese tutti i nodi verranno al pettine.

  23. Buongiorno,
    si fa per dire,
    quello che ho assistito ieri sera è stato unpo spettacolo indecente, degno del panorama deprimente che regna sul mondo del “Calcio” ormai da molti anni.
    La società ha venduto l’uomo simbolo di napoli e del napoli, il “napoletano” che tutti ne eravamo orgogliosi che indossasse questa maglia, colui che nella disastrosa spedizione del Sudafrica aveva portato alto il nome della città della società e dei tifosi.
    Ma l’ha venduto come? e a chi? e per quanti soldi??????
    Come?
    Una trattativa premeditata , vigliaccamente tenuta all’oscuro di tutti giusto per tradire i tifosi che sono poi quelli che vi APPUZZANO MONETA!!!!, e realizzata, appunto vigliaccamente in maniera repentina nella notte della festa di Boras, quando tutti erano impegnati e snervati a praticare i debiti scongiuri al cospetto dei biondi di Goteborg.
    A chi?
    Quagliarella, Fabio, il napoletano di punta nel calcio che conta che lascia la maglia azzurra da lui stesso implorata e glorificata il giorno prima, per andare a rinforzare la diretta concorrente e odiata JUVENTUS a pochi giorni dal termine del Calcio Mercato lasciando la squadra senza un’attaccante di valore, vuoto difficilmente colmabile data anche la regola che impedisce l’utilizzo in Europa League di giocatori acquistati nei giorni successivi alla presentazione della lista ufficiale avvenuta ad inizio Torneo.
    Per quanti soldi?
    Lo abbiamo pagato l’anno scorso 19 Mln di euro e lo stiamo dando con prestito “ONEROSO” di 4,5 Mln e diritto di riscatto a favore della Juventus di 10,5 Mln di euro dilazionato nei successivi 3 anni, praticamente due sono le ipotesi o è UNA RAPINA fatta dai torinesi ai napoletani e già questo mi fa rabbia, o è un regalo piovuto dal cielo perchè, forse la dirigenza partenopea crede che siamo già sotto periodo natalizio e che i “cari” juventini sono da sempre gemellati con noi!?!?!?!?

    Il sig. Bigon con la società da quando è arrivato a preso Cavani che è un buon attaccante ma è un doppione di lavezzi e oltre a non aver colmato i buchi della squadra (1 centrocampista di qualità, 1 difensore di valore e 1 difensore sinistro al posto di rinaudo) ha venduto CIGARINI, DENIS e QUAGLIARELLA e non finisce quì

    E, tornando a tiro, quando Quagliarella alle affermazioni fatte e, come dirà sicuramente nelle prossime ore, dirà che non lo ha fatto per soldi (ingaggio che percepirà alla Juve sicuramente più alto), che non è un tradimento e che a volte nella vita prevale la ragione al cuore secondo VOI società e mondo del calcio in genere noi tifosi cosa dovremmo dire???? come la dovremmo prendere??????
    Cara S.S.C.NAPOLI, credo di parlare a nome di tutti i tifosi veri e “buoni” della squadra, mi vien da dire che
    SIETE DEI VIGLIACCHI, TRADITORI BASTARDI e pagherete caro per tutto quello che state combinado nella nostra città e nella nostra squadra.
    Vedrete il calo sugli abbonamenti al campo e le disdette che ci saranno degli abbonamenti con quei ladri di SKY e MEDIASET PREMIUM (io per primo!!!!) e l’ambiente ostico che troverete in ogni vostra uscita.
    E quel quagliarella, finto napoletano, da sempre io ricordo l’intervista degli anni bui del napoli nella quale alla domanda “andrebbe un giorno a fine carriera a giocare nel suo Napoli, rispose A FINE CARRIERA MAGARI ANDREI A GIOCARE NELLA JUVE STABIA, e poi ricorso l’esultanza dopo l’euro gol fatto con la maglia dellUdinese al San Paolo in Napoli-Udinese 2-2 di 2 anni fà. Per qualche soldo in più lui e il suo procuratore, due veri mercenari, se ne son fregati della maglia azzurra del tifo della pizza del vesuvio, pensando a squazzare nei soldi che cadono dal cielo, i nostri soldi per questo calcio e questo spettacolo sempre più finto.
    Al caro sig. Quagliarella gli auguro di poter utilizzare lui e chi è come lui in questo mondo tutti i soldi che guadagna in medicine e di avere TANTI INFORTUNII nel prosieguo della sua carriera ormai SPOCA, MACCHIATA.
    Se mi capita di incontrare il “calciatore” quagliarella in giro, in ristorante al bar, bene mi alzo mi avvicino e lo sputo in faccia e questo credo sia il pensiero di gran parte dei tifosi napoletani.
    VERGOGNATEVI siete la società che sta facendo più figure di MERDA di tutte a livello di società. OKKIO noi tifosi esigiamo ripetto e non potete continuare a MORTIFICARCI.
    MERCENARI, MERCENARI, MERCENARI, MERCENARI, MERCENARI, MERCENARI

    Martino

  24. Bravo ben scritto infatti dato che le bugie anno le gambe corte il buon Fabio ieri dichiarava mai via da Napoli dimenticandosene
    ieri sera quando ha dichiarato che la trattative andava avanti da un mese.
    Insomma una vera e propria presa il culo verso i tifosi basta essere sinceri dire che aveva rifiutato i russi circa tre mesi orsono ma solo perche’ era la Russia e quindi sapendo che la societa’ non lo voleva piu’ poi l’arrivo di Cavani era come dirgli te ne vai o no.
    Ma forse sotto sotto c’e’ qualcosa che ancora non sappiamo dato che il grande affabulatore non ha ancora aperto bocca quindi organizziamoci con scialuppe e salvagenti perche’ verremo sommersi dal solito mare di merda emessa dalla sua boccaccia.

  25. sono un tifoso che usa la testa! il napoli non è il barcellona, la panchina a napoli quagliarella non poteva e non doveva farla! ha fatto bene ad andarsene. de laurentis pensa solo a fare cassa. i tifosi napoletani (almeno la maggior parte)… hanno la mentalità da serie B. infatti quanti hanno comprato la partita a 10 euro? siamo abituati a leccare chi ci sfrutta! se la juve o l’inter o il milan si sognavano di far pagare le amichevoli i tifosi di quelle squadre non sarebbero andati neppure allo stadio. possiamo pure vincere la champions league, siamo seri B di mentalità.

  26. Ok, allora, mettiamo caso il Napoli nei prox anni vincerà qualcosa, mi raccomando a tutti i “tifosi” ke stanno skifando De Laurentiis, non festeggiate xkè gli eventuali trofei non vi apparterranno… invece tifate x quagliarella ke giocherà nella carissima Juve…

  27. Il problema vero è che in queste condizioni Quagliarella risultava essere una pedina secondaria nella squadra e quindi a quel punto giustamente Quagliarella ha deciso di giocare in un club tra i più importanti al mondo.
    Quindi Mazzarri aveva fatto indendere che con Cavani la situazione di Fabio si sarebbe compromessa; la realtà è che Lavezzi e Quagliarella si assomigliano e forse non possono giocare insieme, quindi a quel punto meglio mandar via Lavezzi e non Fabio che entrambi non segnano tanto ma il cuore, l’orgoglio, la passione, la napoletanità, la gioia avrebbe preferito continuare a vedere Quagliarella con la maglia del Napoli che quando segna nel S.Paolo non è la stessa cosa (sia per lui che per il pubblico) che segna Lavezzi ma anche tecnicamente vedo più importante lui che l’argentino.

  28. poi lo schifo comunque è avere un Presidente che ha il merito di aver portato il Napoli dove si trova oggi ma a mio parere è come un AD di una spa, lo fa soprattutto per interessi personali, e per il suo narcisismo.
    Non se ne frega niente del Napoli e dei Napoletani, avrebbe agito allo stesso modo anche con il Genoa o la Sampdoria o il Palermo

  29. Qualcuno abbia le palle di prendersi le proprie responsabilità. Se è quagliarella che se nè voluto andare che De Laurentis lo dica ad alta voce, se è stato il Presidente a volerlo mandare via allora Fabio lo deve urlare a tutta Napoli, perchè chi sta passando da traditore mercenario è lui in questo momento. Non posso credere che fino a pochi giorni fa decantava il suo sogno diventatò realtà vestendo la maglia azzurra e ora cosa fa?? va alla juve…. C’è qualcosa sotto che non quadra…Chi è il fautore di tutto questo deve prendersi le proprie responsabilità e parlare perchè il popolo napoletano non può essere preso in giro in questo modo!!!

  30. i soldi ,hanno questo potere …..dunque , quello che mi dispiace che ci sia ancora in giro dei tifosi ingenui, che credono ancora affermazioni patetiche del tipo..:: attaccamento allamaglia, qui sono a casa mia , tifo da sempre questa squadra…ecc ecc da parte dei calciatori….ovviamente…!! se si prende coscienza di questo cè da chiedersi perchè le liti tra tifosi violenza ecc ecc , cosa stai difendendo ,se non l’egoismo del tifoso…cioè il tuo

  31. L’acquisto di Cavani e poi di Lucarelli, secondo me, sta a significare che la cessione di Quagliarella era stata pianificata da tempo.
    L’alternativa per Quagliarella era di andare al Rubin Kazan o nella Juve (l’unica squadra italiana ad averlo cercato).
    Lui ha ancora tanto da dare al calcio italiano ed alla nazionale.
    Si sarebbe dovuto seppellire in Russia, nel cimitero degli elefanti?
    Almeno diamogli la facoltà di proseguire la sua carriera nelle migliori condizioni.
    Evidentemente c’era disaccordo tra Mazzarri e Quagliarella e De Laurentis tra i due ha scelto il primo.
    Che schifo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  32. cari amici napoletani
    se c’è un uomo simbolo del calcio di una città quello e’ sicuramente francesco totti.
    e’ da lui che quaglia deve prendere esempio !!!
    totti non si sarebbe mai comportato così co i suoi tifosi e con la sua città.
    fabio, ci hai preso in giro e di questo devi solo vergognarti.
    non conosciamo ancora le ragioni di questa cessione ed il mercato non è ancora finito.
    può darsi che aurelio colmerà questa lacuna.
    quello che è senza dubbio da condannare è il silenzio del giocatore e della società.
    abbiamo diritto tutti noi tifosi e “paganti” (dei biglietti, degli abbonamenti e soprattutto delle partite in televisione) ad una spiegazione, che ancora il ns. presidente, il ns.
    allenatore, il ns. ex masaniello e il ns. audace bigon si “rifiutano” di dare.
    a parte la scelta tecnica e di modulo (sarà il campionato a dimostrare l’opportunità della cessione) abbiamo il diritto di sapere il “perchè” di questa scelta.
    personalmente ritengo che un altro attaccante è d’obbligo, dato che affronteremo 2 partite in una settimana.
    troppi acquisti a centrocampo sono inutili, e considerando la prossima cessione di santacroce anche la difesa va potenziata.
    lucarelli non mi dispiace e hanno sbagliato a fischiarlo a boras.
    pocho sei tu la ns. bandiera !!!!!!!

  33. Di Cannavaro e Ferrara non c’è n’è solo uno……..cito da un grande striscione dei grandi tifosi napoletani: ” ONORE A CHI HA FATTO GRANDE LA NOSTRA STORIA…..FINCHE’ VIVRO’ ODIERO’ SEMPRE LA JUVE”
    La differenza è che Quaglia è uno senza ONORE. Passo e chiudo.

  34. totore79

    Cannavaro è della Logetta e Ferrara di Via Manzoni : hanno fatto lo stesso, anche se erano anche altri tempi caratterizzati da scenari societari ridicoli.
    Sei un provinciale : i tifosi come te e tutti quelli che criticano Dela meriterebbero di assistere ancora a Napoli-Gela e Napoli-Lanciano …. .
    Voi fate solo bla bla bla … Dela I FATTI : questo è quello che conta .
    Vi voglio sentire tra un mese : sono curioso di vedere se utilizzerete ancora queste parole ipocrite e di circostanza !!!!!!!

  35. Aggiornamento : Dela dal Gela ci ha portati ad ANFIELD ROAD !!!!! Schiattate brutti denigratori della STRA-MINCHIA !!!!! Napoli YOU WILL NEVER WALK ALONE NAPOLI !!!!!!!!!!

  36. presideeee mo per rimediare devi acquistare minimo un calciatore tipo pazzini… perke sn sicuro ke al 90% la colpa e tua e di mazzarri(spero)perke se cosi nn fosse quagliarella e un traditore e un mercenario!!

  37. ma la vogliamo finire!!!! d’accordo che quagliarella è napoletano, ma in realtà che campionato ha fatto a napoli lo scorso anno per favore!!! al di fuori di qualche eurogol non ha dato un gran contributo nè in gol nè in qualità di gioco. se non fosse stato per il solito ‘pocho’ chissà dove stavamo lo scorso anno. poi è un giocatore troppo lento e macchinoso non adatto per le giocate in velocità del napoli. cavani è molto meglio e vede meglio la porta. state esagerandoooooooooooooooooo.

  38. Ma quale concorrenza?E che la Juventus è al nostro stesso livello??Quest’anno lo scarto che gli daremo sarà superiore ai 10 punti,e dico che con Cavani e Lucarelli faremo molti gol in più dei rimpianti Quaglia e Denis….Se lo hanno ceduto è stato anche per non bruciare Hamsik che a causa dell’improponibile tridente messo in mediana lo avrebbe bruciato,e siccome è il nostro calciatore più forte,e tecnico, meglio mandare via il MERCENARIO e ripartire con Cavani e Lucarelli,non saremo noi a rimpiangerlo ma viceversa…qualcuno vuole scommettere contro di me?Ma avete visto ieri sera come erano felici i ragazzi senza lo stabiese?Di sicuro destabilizzante per il gruppo….Poi se arriva un’offerta si può anche rifiutare…vero (nano) Di Natale???Non critichiamo Dela ma odiamo il MERCENARIO….che si è venduto….pè nà magnat’ è fasule!!!Figlio di donna infedele e di padre infelice!!!

  39. Sono un tifoso del Napoli che vive a Frosinone. Oggi mi sono svegliato e la sensazione principe che mi pervade è una sorta di angoscia strana, poi ho capito cos’era a causarla: mi è stato rubato un sogno. Vedete il problema non è tanto quello di aver venduto un giocatore seppur importante, ma l’amarezza e la consapevolezza, oggi quasi certezza, di non essere mai più una squadra ed una società che possano ambire a traguardi importanti. C’eravamo illusi che questo presidente ci avesse fatto grandi prima o poi, oggi si capisce che questo non sarà mai possibile. La cessione di quagliarella, perlatro alla Juventus, è un segnale di estrema debolezza, il giocatore avrà anche le sue colpe, ma la società non doveva metterlo in discussione doveva essere considerato incedibile come lo è stato finora Hamsik e Lavezzi. Non dovevano neanche essere aperte le porte della trattativa.E’ un peccato non riesco a capirne la logica ed i silenzi imbarazzanti della società. Fatemi capire, sono stufo di soffrire per questa squadra e soprattuto preso in giro, a volte anche giustamente da altri tifosi, è dai tempi di Maradona che aspettiamo qualche soddisafazione.

  40. Mi rivolgo ai tifosi del Napoli che ragionano con gli occhi e la mente chiusi con il catenaccio. Come si fa a non capire che il trasferimento del signor Quaglia
    è stato voluto proprio da lui , come si fa a parlare bene da una persona che a meno di un anno fa predicava ai quattro venti che la sua venuta al Napoli significava il sogno della vita . Se cosi fosse stato non avrebbe ceduto al canto della sirena (iuve) ma avrebbe dovuto imitare il suo amico Toto Di Natale che ha veramente dimostrato l’attaccamento alla sua squadra.

  41. Amici tifosi anch’io nn ho capito l’operazione. Ma se Delaurentiis l’ha fatta, e pure in perdita, c’e’ qualcosa sotto che nn quadra. Ritengo che il comportamento delle tre componenti e cioe’ giocatoren allenatore, societa’siano strettamente collegate. Pertanto erano d’accordo. A questo punto occorre spiegare ai tifosi tutta la verita’ anche per nn condannare aprioristicamente una delle tre componenti.

  42. Se veramente amiamo Napoli e siamo veramente cosi attaccati alla maglia e non ai soldi come Quagliarella…perchè per 5 partite in casa non andiamo nessuno allo stadio? o pensiamo anche noi ai soldi pagati anticipatamente?…vi farò vedere sarebbe una notizia bomba e un primo caso mondiale che verrebbe fuori…..sportivamente e dignitosamente da persone che pagano per non essere prese in giro….. facendo perdere un sacco di soldi al presidente

  43. Caro Presidente sono un allenatore dilettante, sono abbonato Curva A, ti stimo perchè sicuramente sei un tifoso del Napoli, però mi devi spiegare se la cessione di Fabio Quagliarella fa parte di un progetto ben definito oppure è un tuo capriccio visto che Fabio non ti è mai piaciuto. Se questo porterà un attaccante come Pazzini o Gilardino al Napoli posso anche capire, altrimenti faccio fatica a comprendere come una squadra come il Napoli impegnato su tre competizioni si presenti con solo tre attaccanti Cavani – Lavezzi – Lucarelli.
    Per quanto riguarda Quagliarella, sicuramente poteva rifiutare il suo passaggio ai nemici Juventini, come aveva fatto Toto’ Di Natale. Comunque io domenica sarò a Firenze a tifare sempre per il Napoli perchò la fede è fede. Forza Napoli

  44. pensatela come volete, ma smettetela di dare la colpa ad un ragazzo come quagliarella. per chi è corto di memoria ricordo che erano appena finiti i mondiali ed un giornalista su tuttosport (si può andare a leggere l’articolo) disse che Lippi con quei pochi minuti fatti giocare a quagliarella aveva rovinato i piani di de laurentis, che prevedevano la cessione del giocatore. infatti dopo quella breve ma sublime prestazione, la tifoseria napoletana sarebbe insorta contro il presidente. in un’ intervista fatta al presidente, che credo molti di voi abbiano ascoltata, il caro de laurentis, invece di osannare il proprio giocatore, come stava facendo tutta l’italia, disse che quagliarella aveva commesso diversi errori perchè durante il campionato si era fatto espellere. successivamente ha raddrizzato il tiro. l’acquisto di cavani e sosa non vi dicono niente? il napoli ha bisogno di un centravanti puro ed invece il napoli a detta di bigon aveva contattato il palermo già prima della fine del campionato per acquistare la brutta copia di quagliarella. de laurentis sta gestendo la spa napoli, appunto spa. si ragiona in termini di dare ed avere. questo modo di gestire mette in crisi anche un giocatore motivato come quagliarella che vedendosi mortificato e non valorizzato ha deciso di accettare la decisione della società, ripeto della società, che già da tempo lo voleva lontano da napoli.

  45. a parer mio ci abbiamo guadagnato e sara’ contento anche Mazzarri che non sapeva dove metterlo perche ‘ a parer mio non e’ un giocatore che rientra nei moduli Mazzarri !! quindi che ben vengano nuovi acquisti!!!

  46. In queste ore così cariche di emozioni tanti pensieri abbiamo fatto, cambiamenti di umore, imprecazioni contro tutti e tutto. La delusione (sicuramente) e la sensazione di essere stati traditi la fanno da padrone, ma se ci si ferma un attimo e riflettiamo su cosa ieri è stato importante non facciamo fatica a capire che l’unica cosa che conta è che il Napoli sia in Europa. Non mi voglio dilungare sull’aspetto relativo a quel PEZZO DI MXXXA (mi perdoni la redazione ma altre parole non ci sono) non merita nemmeno un po del nostro tempo e considerazione. Mi preme solo sottolineare che un SIGNORE come DI NATALE a 33 anni ha rifiutato quella maglia del c…. per amore della città che ormai è diventata sua e per rispetto ai suoi tifosi, a Napoli c’è un argentino che da quando è arrivato tanti ma tanti anni fa non è più andato via che a chi gli domanda di dov’è risponde che è NAPOLETANO e che ha deciso di finire nche i suoi giorni qui….. Il GRANDE ED UNICO “PETISSO” BRUNO PESAOLA.
    PEZZO DI MXXXA VERGOGNATI E VEDI DI NON DIRE PIù CHE SEI NAPOLETANO.

  47. Premesso che sta notizia per averci sconvolto tutti significa che Fabio ci aveva fatti fesso perbene, ma adesso scusatemi, quanti gol ha fatto ? Una volta non era in forma, una volta sentiva troppo il match, insomma per essere buoni direi “andamento altalenante”. Il ragazzino alla prima bum bum, siamo sicuri che ci abbiamo perso?
    E poi aspettiamo se ci hanno detto che ci sarà il botto aspettiamo, tanto mancano 4 giorni e poi finisce il mercato. In conclusione se non ami Napoli va via che è meglio.

LASCIA UN COMMENTO