Calcio: Il mercato chiude senza “botto”, ma molte si rafforzano

0
63

Cala il sipario sulla sessione invernale del calciomercato. La parentesi di trattative che ha permesso ai club di A e B di rinforzare o semplicemente puntellare il proprio organico, non ha registrato il grande "botto" ma sono stati comunque conclusi affari importanti per la gran parte delle societa’ di serie A e B. Ecco una panoramica sulle squadre che hanno rinforzato il proprio organico. L’Atalanta di Del Neri, che fin qui ha dimostrato di puntare decisamente in alto nella classifica di serie A, ha rinunciato all’attaccante Zampagna che ha accettato l’ingaggio del Vicenza. Il club orobico, ancora in ansia per le condizioni del presidente Ruggeri, strappa l’attaccante Paolucci all’Udinese mentre dal Partizan Belgrado arriva il giovane Radovanovic. Il Cagliari di Cellino e’ riuscito a trattenere, almeno per questa sessione, il fantasista napoletano Foggia e ha concluso numerosi ingaggi. Dal Levante torna in Italia accettando il club sardo il portiere Storari; dal Rimini ecco il bomber brasiliano Jeda, dal Rio Ave la scommessa Gomes, dal Verona il gradito ritorno di Cossu. Lasciano invece la Sardegna il portiere Fortin (al Vicenza), il portiere Marruocco (al Ravenna, in prestito) e il difensore Bizera, ora al Maccabi Tel Aviv. Il Catania, felice per lo storico accesso alla semifinale di Tim Cup, non ha stravolto l’organico a disposizione di Baldini. Prezioso l’ingaggio di Pia’ dal Treviso (via Napoli), ma arrivano anche il sudamericano Alvarez e il giovane difensore Silvestre dal Boca Juniors. Arriva dalla Triestina il portiere Generoso Rossi. L’Empoli di Alberto Malesani puo’ disporre di una squadra gia’ ricca di talenti emergenti. Il club toscano conclude l’ingaggio di Budel dal Cagliari. La Fiorentina con la preziosa collaborazione del ds Pantaleo Corvino chiude tasselli importanti. Dopo l’innesto di Cacia (dal Piacenza), il club viola conclude l’arrivo del difensore centrale Da Costa dal Psv Eindhoven e di Papa Waigo dal Genoa. Viaggio inverso per Vanden Borre che giochera’ con la maglia dei liguri. L’attaccante Lupoli, poco utilizzato da Prandelli, giochera’ in prestito al Treviso, Balzaretti accetta l’ingaggio del Palermo. Il Genoa di Gasperini, invece, riprende dalla Juve Criscito. L’Inter puo’ godersi lo strepitoso Mario Balotelli e conclude solo il prestito di Maniche che, dopo una lunga trattativa, lascia l’Atletico Madrid per arrivare alla corte di Mancini. Adriano passa al San Paolo ma solo in prestito per i prossimi sei mesi. Operazioni minori per il club di Moratti: il portiere Alfonso passa al Venezia, i giovani Filkor e Slavkovski vanno rispettivamente al Brescia e al Middlesbrough. La Juventus e’ stata indubbiamente una delle squadre piu’ attive: per la difesa ecco Stendardo che arriva dalla Lazio (prestito con diritto di riscatto fissato in 12 milioni); in bianconero anche il calciatore del Mali Sissoko dal Liverpool e Mellberg dall’Aston Villa ma il difensore nordico sara’ a disposizione di Ranieri solo a partire dal prossimo luglio. La Lazio ha forse portato a termine il colpo piu’ importante. Dal Manchester City, anticipando ogni mossa del Torino (ma non solo), ecco arrivare l’attaccante Rolando Bianchi. Dalla Dinamo Bucarest giunge il giovane difensore centrale Radu, mentre sempre dal Manchester City e’ stato perfezionato il ritorno in maglia biancoceleste dell’esperto centrocampista francese Dabo. In extremis il presidente Lotito ha concluso l’arrivo del difensore centrale polacco Rozenhal, proveniente dal Newcastle. Al Livorno di Camolese giochera’ il giovane centrocampista brasiliano Sydny. Arrivano dal Torino in prestito il centrocampista Tommaso Vailatti e il difensore Matteo Melara. Tutto rinviato a giugno per il cartellino del portiere Amelia, campione del mondo 2006, ma ancora legato al club labronico, almeno fino alla prossima estate. Il Milan ufficializza il gioiello Pato, pagato 22 milioni e gia’ in evidenza nelle sue prime apparizioni. In uscita il club rossonero cede solo il difensore Grimi, gia’ al Siena, ai portoghesi dello Sporting Lisbona. Il Napoli di De Laurentiis mette a segno due ingaggi importanti. Dal Brescia arrivano sia Mannini che Santacroce. Per i partenopei un rinforzo in porta: dall’Argentinos Juniors ecco Navarro. Oltre al gia’ citato Pia’, lasciano il Vesuvio De Zerbi (al Brescia), Bucchi (al Bologna) e Gatti (al Modena). In chiusura di trattative il club campano strappa Pazienza alla Fiorentina. Calaio’ rimane, Esposito non arriva. Il Palermo resiste alle pressioni per i suoi gioielli e, anzi, conclude due arrivi importanti. Dalla Fiorentina ecco Balzaretti, dal Le Mans l’attaccante De Melo, a lungo inseguito anche dal Parma. Restano in rosanero Barzagli, Zaccardo, Amauri e Simplicio, giocatori a lungo richiesti da molti club. Lasciano pero’ la squadra di Guidolin Diana e Pisano, entrambi passati al Torino di Novellino. Brienza saluta la Sicilia e accetta l’ingaggio della Reggina. Il Palermo prende anche i giovani Cani e Giovi dal Pescara. Il Parma conquista le simpatie di Cristiano Lucarelli. Il bomber italiano, ex Livorno e Shakhtar Donetsk, accetta l’ingaggio del presidente Ghirardi. La Reggina rinforza l’attacco con il nigeriano Makinwa, in prestito dalla Lazio. Dal Levante torna il difensore Cirillo, dal Danubio arriva in prestito l’attaccante Stuani. Ceduto all’Avellino il giovane Cherubin. Nessun arrivo alla Roma di Spalletti, concentrata nella rincorsa all’Inter capolista. Il club della famiglia Sensi formalizza due cessioni: Kuffour giochera’ nell’Ajax, mentre Barusso accetta l’ingaggio dei turchi del Galatasaray. In extremis Andreolli accetta la proposta del Vicenza. La Sampdoria rileva dal Piacenza il difensore Miglionico e dal Partizan Belgrado il promettente Gulan. In uscita il giovane Foti accetta il Messina, mentre Caracciolo, a lungo inseguito dal Torino, rinuncia all’ingaggio dei Glasgow Rangers e corona il sogno di tornare a giocare nel Brescia. Il Siena rileva Rigano’ dal Levante e Coppola dal Genoa. Dal Piacenza ecco anche Kharjia, mentre il Torino, come detto, rileva dal Palermo, Diana e Pisano. Il club granata trattiene il capitano Comotto nonostante le pressioni di Fiorentina (eventuale scambio con Osvaldo) e Palermo. Cairo riscatta dall’Ascoli la meta’ del cartellino di Zanetti che adesso e’ interamente a disposizione di Novellino. Infine l’Udinese cede Paolucci in prestito all’Atalanta, cosi’ come Sivok allo Sparta Praga, e nelle ultime ore cede al Lecce Boudianski. In serie B si sono concluse oggi alcune operazioni interessanti. L’Avellino ha preso dal Catania il giovane Nardini, mentre il Chievo ha acquisito dall’Atalanta il giocatore Marino Defendi, attaccante classe ’85, con la formula del prestito fino a fine stagione. Il club clivense ha rilevato il difensore paraguayano classe ’79 Ruben Maldonado con la formula del prestito fino a fine stagione dal Napoli ed ha risolto il prestito relativo a Giuseppe Greco, attaccante classe ’83. Il giocatore e’ tornato al Genoa che l’ha girato al Rimini. Il Bologna ha raggiunto l’accordo con il Vicenza per il trasferimento in rossoblu’ a titolo temporaneo del difensore David Giubilato. Il Vicenza ha ingaggiato a titolo definitivo il centrocampista Giovanni Passiglia, proveniente dal Pisa. Il Modena ha acquisito in prestito dall’Inter l’attaccante Biabiany, classe ’88. Alle 19 in punto si sono chiuse le trattative con tante squadre pero’ che non hanno centrato i propri obiettivi. Adesso i calciatori senza contratto da giugno 2007 saranno tesserabili fino al 31 marzo. La prossima estate ci sara’ la riapertura delle trattative che potranno magari completare le operazioni discusse e non concluse in questa fase e in proiezione della stagione 2008-2009.

Fonte: AGI



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here