Reja: “Hamsik ha tempi di inserimento eccezionali”

1
32

Il tecnico del Napoli Edy Reja commenta la vittoria del Napoli sul Palermo grazie ad un gol di Hamsik nel finale: "Nel primo tempo abbiamo avuto delle difficoltà . Con i tre centrali non si riusciva ad accorciare, soprattutto su Simplicio. Poi il Palermo è stato anche sfortunato ma anche noi altre volte abbiamo perso delle partite negli ultimi minuti. E’ da tempo che aspettavo che un pò di fortuna capitasse anche a noi. Gargano per noi è sicuramente importante ma stasera non c’entra nulla il discorso di Gargano anche se quando giochiamo con lui abbiamo sempre delle ripartenze molto rapide. Nel secondo tempo ci siamo messi un pò a posto ed abbiamo creato qualche occasione in più. Calaiò? E’ stato penalizzato per il modo con cui la squadra si è espressa, perche abbiamo portato poche palle per lui, soprattutto da fondo campo, che sono le giocate che lui predilige. Ma sul piano del gioco e del contenimento sono contento per quello che ha fatto. Sosa ha dei tempi straordinari, c’è una palla in area e lui ci va sempre sopra. E’ molto bravo sul gioco aereo. Abbiamo sofferto nella zona centrale del campo dove non si riusciva ad accorciare come in altre parti del campo. Loro hanno preso questo predominio ed abbiamo sofferto oltre misura. Per la fascia abbiamo preso anche Mannini perchè ci può dare velocità e delle ottime ripartenze. I mezzi e le qualità ce li ha, gli dobbiamo dare solo il tempo". 
Sul gol di Hamsik il mister racconta il siparietto con Marino in panchina: "Non so se trenta secondi o un minuto prima avevo detto ad Hamsik di mettirsi in quella zona e di provare a fare degli inserimenti… sarà la fortuna, saranno i casi del calcio, è incredibile come a volte vengano fuori. Hamsik è uno che ho sempre tirato fuori, se vi ricordate le gare precedenti, ma ora preferivamo non cambiarlo più. Uno che all’età sua è riuscito a fare sette gol all’esordio in serie A è qualcosa di straordinario. Ha dei tempi di inserimento eccezionali". 
"Con il presidente e con Marino non ci sono mai stati problemi, ma come ho sempre detto non sono mai andato a caccia di contratti. Se io sto bene in un posto e c’è l’accordo io resto altrimenti non ci sono problemi. Lavorare a Napoli non è facile, ci sono sempre critiche esasperate. Personalmente ho subito attacchi verbali molto gravi. La slovenia? Ci vado spesso e mi trovo sempre molto bene. Qualcuno ha fatto la battuta che io andassi ad allenare la nazionale slovena, dopo che Capello è andato ad allenare l’Inghilterra, ma non c’è nulla di vero".
"Iezzo sta bene, questa settimana ha lavorato e l’ho visto in forma. Ora valuteremo la sua condizione".
Redazione NapoliSoccer.NET

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO