Sorteggi Champions, Inter trova il Werder

0
35

Mourinho torna subito a S.Siro e ritrova il Milan sfidato nei derby (e forse anche Ibrahimovic, con cui ha vinto lo scudetto del 2009). Il G della Champions League, di cui oggi ci sono stati i sorteggi, è un girone come minimo complesso, perché ne fanno parte anche l'Ajax di quel Luis Suarez protagonista del Mondiale, e l'Auxerre che ha eliminato lo Zenit di Spalletti. La Roma trova per la prima volta il Bayern Monaco, privo di Robben a meno di miracoli, e affronterà due vecchie conoscenze, quel Cluj che l'ha già battuta in Champions League all'Olimpico (ed è allenato da Andrea Mandorlini e ha in attacco l'ex barese Sforzini), ed il Basilea del tifoso eccellente Roger Federer sconfitto nella scorsa stagione in Europa League.

Claudio Ranieri deve stare attento a non sottovalutare le partite in trasferte, ma non superare la fase a gironi, viste le avversarie, sarebbe per i giallorossi un autentico fallimento. A tenere alta l'attenzione dei romanisti sarà il fatto che anche del girone dell'Italia ai Mondiali sudafricani, con Slovacchia, Paraguay e Nuova Zelanda, si diceva che fosse come minimo facile, ma tutti sanno com'é andata a finire. L'Inter è favorito del suo gruppo, ma contro il Werder Brema che ha eliminato la Sampdoria (e che ha quel Pizarro che contro le italiane segna sempre) ed il Tottenham del bomber Crouch e del fenomenale croato Modric non sarà tutto facile. Ci sono poi gli olandesi del Twente, che a maggio hanno vinto a sorpresa il loro campionato, guidati dall'ex ct inglese McClaren. Bene sembra essere andata al Chelsea di Carlo Ancelotti che sogna la finale in casa a Londra, ma a Wembley, e intanto dovrà vedersela con Marsiglia, Spartak Mosca e i sorprendenti slovacchi dello Zilina. Sul velluto il Barcellona, con Rubin Kazan (che però l'anno scorso vinse al Camp Nou), Copenaghen e Panathinaikos, mentre l'equilibrio regna sovrano nel girone B, con Lione, Benfica (che punta dichiaratamente ad un posto nelle semifinali) e Schalke 04 a lottare per i due posti buoni e l'Hapoel Tel Aviv del bomber con la kippah in testa, Schechter, a cercare di fare da outsider. Tutto facile, in teoria, anche per le altre due inglesi Arsenal e Manchester United. Insomma, sarà ancora una volta una Champions League tutta da vedere, ma con le tre italiane che hanno grosse chances di superare la fase a gironi.

Fonte: ANSA
 

Condividi
Articolo precedenteContatto Napoli-Genoa per Santacroce
Prossimo articoloQuagliarella ceduto, i tifosi protestano
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here