Calcio: Serie B, il Chievo prova la fuga

0
83

Si allunga la classifica nelle prime posizioni del campionato di serie B al termine del trentatreesimo turno, caratterizzato dai successi di Chievo e Brescia e dai pareggi di Bologna, Lecce e Pisa.

Nel big match di Bergamo i veronesi superano infatti 2-0 (Pellissier e Bentivoglio) l’Albinoleffe e ringraziano l’Ascoli, che ferma i felsinei in pieno recupero sul 2-2 (Bucchi e Marazzina per i rossoblu, due volte raggiunti da Soncin e, al 94′ in inferiorità numerica per l’espulsione di Bonetto, da Bernacci). Ora i gialloblu sono a quota 69, a +2 sugli emiliani e +4 sui seriani, che mantengono comunque il terzo posto in solitario grazie al pareggio del Lecce a Grosseto (è un’autorete di Innocenti a permettere ai salentini, che chiudono in dieci per il rosso a Fabiano, di recuperare il gol di Danilevicius). Dietro non va oltre lo 0-0 a Modena il Pisa, mentre conquista i tre punti, scavalcando i nerazzurri toscani al quinto posto, il Brescia (basta Taddei ad inizio ripresa per regolare lo Spezia, in dieci già nel primo tempo per il rosso a Herzan e comunque mai domo).

Nelle altre partite vincono Frosinone (Eder stende il Treviso), Bari (contro la Triestina decidono Jadid e Desideri), Piacenza (doppietta di Dedic al Rimini, 1-1 momentaneo di Docente), Vicenza (Messina avanti con Cordova poi la doppietta di Zampagna e il gol di Matteini, con i peloritani che pagano a caro prezzo le espulsioni di Biancolino e Rea e Manitta che evita un parziale più pesante parando un rigore a Capone) e Avellino (preziosissima in chiave salvezza, prima del rosso a Porcari, la rete nel finale di Nardini, che inguaia sempre più il Ravenna). Finisce invece in parità Cesena-Mantova (al vantaggio ospite di Spinale risponde Moscardelli, virgiliani in dieci dal 36′ per l’espulsione di Cristante).

 

Fonte: Sportal.it

Condividi
Articolo precedenteCalciopoli: Per pm «la Cupola era come la P2 e la mafia»
Prossimo articoloCalcio: Roma solo un pari a Cagliari, Inter a +3
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here