E il Napoli bussa all’Uefa. Marino ha presentato la documentazione socio-economica

0
92

Il Napoli prepara la documentazione per ottenere la licenza Uefa e, quindi, potere partecipare alle competizioni europee per club. Intertoto compreso. Non un idea, bensì azione: nei giorni scorsi, infatti, il d.g. Marino ha chiesto alla squadra di firmare le liberatorie relative al pagamento degli stipendi (al 31 Dicembre 2007), motivando l’urgenza della richiesta con l’obbligo di presentare le carte entro i termini previsti dall’Uefa. Il Napoli insomma ci crede. Temporeggia sornione, non si sbilancia sulla possibilità di prendere parte all’intertoto ma, a prescindere dal raggiungimento dell’obiettivo, intende comunque mettersi in regola. Decidere se iscriversi o no, dopo aver ottenuto la licenza, è sempre la migliore delle soluzioni. All’intertoto partecipa la squadra che si classifica dietro l’ultima qualificata alla coppa Uefa. La competizione però non è sempre accettata di buon occhio, anzi, spesso fioccano i rifiuti: la partita d’andata del primo turno infatti è mediamente programmata entro i primi 10 giorni di Luglio. Tuttavia i criteri per l’iscrizione sono economici e strutturali, per cui anche il S.Paolo dovrà ottenere la licenza: comune e Napoli hanno spedito il dossier e attendono il placet. La commissione di vigilanza si riunirà per concedere l’agibilità per tutto il 2009.

Napolipress



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here