Inizia il campionato ed i bookmakers lo “giocano” in anticipo

0
31

A meno di una settimana dalla partenza della Serie A 2010/2011 si apre il dibattito tra gli appassionati sulla prossima ''regina'' del calcio italiano. Alla luce del mercato e di quanto visto nelle prime amichevoli estive, i bookmaker non hanno mancato di proporre le proprie previsioni sulla stagione che si appresta a partire sabato prossimo.

Dopo l'ennesima stagione da dominatrice e il primo trofeo stagionale – la Supercoppa – gia' messo in bacheca, i bookmaker ripartono dall'Inter, che viene offerta vincente a 1.95. A Roma e Juventus – spiega l'Agicos – il ruolo di ''anti-Inter'', con una quota per gli allibratori fissata per entrambe a 5.00. Segue poco distante – a 6.00 – il Milan, che chiude il quartetto delle ''grandi'', dietro le quali la piu' accreditata e' il Napoli che si gioca vincente a 50.00 davanti a Fiorentina (75.00), Palermo, Genoa (150.00) e Sampdoria (200.00). A seguire tutte le altre.

Degna di grande curiosita' anche la lotta per la classifica marcatori, che anche quest'anno si preannuncia agguerrita. Si riparte comunque dal ''Principe'' Diego Milito, che si gioca vincente nella classifica capocannoniere a 6.00. Segue a 9.00 Toto' Di Natale, stessa quota per l'altro attaccante nerazzurro Eto'o. Sale invece a 11.00 la quota dell'azzurro Pazzini, a 12.00 quella di Alberto Gilardino in concomitanza con Luca Toni e Francesco Totti. A 15.00 i milanisti Borriello e Pato, mentre si giocano a 20.00 il neo-azzurro Amauri e Iaquinta, a 25.00 Cassano, Miccoli e Vucinic, mentre sale a 30.00 la quota per la vittoria del titolo marcatori dell'''Imperatore'' Adriano.

Aperte le giocate anche sulla classifica ''al contrario'', ovvero quella delle squadre che andranno a giocarsi la permanenza in Serie A nel fondo della classifica. Nella lotta per non retrocedere, la matricola Cesena – al ritorno nella massima serie dopo 20 anni di assenza – e' la piu' accreditata al ruolo di ''Cenerentola'' con una quota di 1.50. Segue a 1.80 il Lecce, al ritorno in Serie A dopo un solo anno di ''Purgatorio'', mentre si giocano a 2.00 le retrocessioni di Bologna e Brescia. A quota 3.50 invece quella del Chievo, mentre quella di Bari, Cagliari e Catania sale a 5 volte la posta giocata. Vale infine 8 volte la posta la retrocessione del Parma.

Fonte: ASCA

LASCIA UN COMMENTO