Pedullà (giornalista): “De Laurentiis, così non va bene”

22
128

La goffa retromarcia su Lucarelli (in arrivo). Nessun rispetto per il Napoli in Europa League. E per i tifosi.
Tutti hanno rispetto nei riguardi di Aurelio De Laurentiis. Peccato che lui non c’è l’abbia nei riguardi di Cristiano Lucarelli. E, storia recente, anche nei riguardi dei tifosi. Adesso sta per annunciare l’attaccante, dopo averlo sbeffeggiato e dopo avergli chiuso porte e portoni del Napoli. Non troppe ore fa, commentando il risultato di Europa League, ha detto – più o meno – che se la squadra non dovesse passare il turno non gliene importerebbe. Tanto, quell’Europa non gli interessa, conta quanto il due di briscola.

Capitolo Lucarelli. E’ stato, oppure no, De Laurentiis a dire che non avrebbe ingaggiato ultratrentenni? Gli avevo fatto i complimenti per la coerenza, la stessa linea che aveva mantenuto con Fabio Cannavaro e Luca Toni. Dieci giorni prima De Laurentiis aveva confessato ”Lucarelli è il mio regalo per il Napoli e per Mazzarri”. Dieci giorni dopo “non mi interessa prenderlo”. Quattordici giorni dopo scopriamo che Cristiano è in arrivo, mancano i dettagli, annuncio vicino. Fossi in Lucarelli (che conosco da una vita e stimo come ragazzo) non avrei dubbi e non accetterei. Come si fa a sbarcare a Napoli da sopportato, come se fosse un ex attaccante, un professionista ben oltre il viale del tramonto? De Laurentiis ha numerosi pregi, ma qualche difetto grave. Talvolta parla a sproposito, dice tutto e il contrario di tutto, senza coerenza. Forse crede che una società di calcio sia come un set televisivo: se un ciak non va bene, ne facciamo un altro, e poi un altro ancora, cambiando registi e magari richiamando quelli mandati a casa. Non si può.

Le interpretazioni sull’Europa League in linea di massima ci stanno, se non fosse che in campo sono andati professionisti che hanno sputato l’anima e che si sono impegnati per portare a casa il risultato. Avrebbero meritato una stretta di mano e una pacca sulla spalla. Grazie, ragazzi. Ora, immagino, se uno come Hamsik avesse letto le dichiarazioni del presidente (di sicuro gliene hanno riferite), con quale spirito affronterebbe la gara di ritorno in Svezia? Tanto, a De Laurentiis frega un tubo andare avanti. E allora sarebbe stato meglio chiedere alla squadra di non presentarsi, oppure rinunciare all’iscrizione. Ma c’è un’aggravante: per quale motivo i tifosi di Napoli, straordinari sempre e pronti a riempire lo stadio anche se giocassero scapoli e ammogliati con una maglia azzurra, dovrebbero staccare il tagliando in 33.534 quando a De Laurentiis frega un tubo? Questo è il ringraziamento del presidente nei riguardi di gente che torna dalle vacanze, lascia il mare o la montagna, per gridare “viva Lavezzi e forza Quagliarella?”.

Caro presidente, così non va bene. Da Lucarelli all’Europa League: due autogol. Doppio incrocio dei pali. Bingo.

Fonte: Alfredo Pedullà – Redazione Datasport (AGM Datasport)
 

Condividi
Articolo precedenteLucarelli: “E’ un sogno che si avvera”
Prossimo articoloRiparte la pallavolo a Bacoli
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

22 Commenti

  1. dela sei un vigliacco nei tuoi pensieri, credo che sia sia convinto di girare un film ………… stai attento a non tirare troppo la corda come diceva qualcuno…..!!!

  2. Sono perfettamente daccordo, il presidente è proprio un Cretino, parla troppo e conclude poco. Io avrei preso Toni 1000 volte Toni e basta con questi ragazzini che poi l’anno seguente dobbiamo rifilare a qualcuno, ma che nesduno vuole nemmeno in serie D

  3. waglio è la tattica, dela sta solo mettendo in pratica una tattica!! chi disprezza vuol comprare!! va bene cosi grazie presidente!!
    wagliu le crtitiche si fanno a fine campionato, ora incitiamo i ragazzii forza

  4. Secondo Pedullà il Presidente invece di fare il mercato dovrebbe spiegare punto punto ai tifosi, magari in conferenza stampa, le trattative così spendiamo 30 milioni per Jankulovski…. Io faccio una pernacchia a questo sobillatore e non vengo pubblicato mentre pubblicate gentaglia che dice "il popolo di Napoli ti odia" e "era meglio Ferlaino"… 
    x Napoli
    Parla per te, invece che per il "popolo", io non sono un fessacchiotto e DeLaurentiis me lo tengo stretto,     

  5.  
    Non capisco il perchè ma forse c'è sempre una spiegazione a tutto, il Napoli adesso, a chi piace e a chi no, è una squadra competitiva che può dare anche fastidio a squadre più blasonate come un Milan o una Juve. Questo bisogna darne atto che in buona parte è merito del ns Presidente che è vero qualche volta parla troppo, ma ognuno ha il suo carattere. Gli altri presidenti non sbagliano mai? E allora chi è questo fenomeno di giornalista di nome Alfredo Pedullà che con la penna in mano si permette di criticare sull'operato di gente di azione e non di ozio come lui!!! E poi che sono questi lamenti dei tifosi napoletani??? Noi dobbiamo essere orgogliosi della n/s città, della n/s squadra e del n/s presidente che ci ha creduto in passato e continua a crederci nel tempo. Io nel corso degli anni ho visto sempre un napoli in crescita e questo nessuno può dire di no, quindi prima di parlare male meditate gente meditate…. E poi al n/s caro Alfredo Pedullà direi ma te che critichi tanto la società e il presidente ma perchè i itifosi Milanisti stanno meglio!!!!! Hanno come presidente il n/s premier che è una barzelletta e ogni anno dice di comprare giocatori e invece fa il gioco delle tre carte…e questi sono i PADANI!!!! 

  6. è un buffone – prestato al mondo del calcio – il Napoli diventerà importante solo quando avrà nei vertici persone serie e responsabili.Fino a quel momento sarà solo fumo negli occhi versati dal presidente e  pennivendoli conniventi.(es.corriere dello sport,giornali locali,emittenti e radio private)

  7. Grande Pedullà esperto di ca… Un atto di umiltà sarebbe utile. E dillo una volta che hai sbagliato. Ai tifosi dico…non fatevi manipolare dai falsi amici del Napoli. Lucarelli è arrivato.

  8. Non mi schiererò mai contro il nostro presidente, tutti possiamo commettere
    degli errori ogni tanto, ma quello che ha fatto lui per il 
    Napoli è ammirevole….facciamo altri 2 acquisti e si vola in Champions…..
    Forza Dela ma sopratutto forza Napoli

  9. Cari amici, smettiamo di criticare tutto sempre e comunque, questa mentalita' non porta a nulla. invece io credo che de laurentis sia l'uomo giusto, a piccoli passi raggiungeremo la vetta, a volte bombardati dai microfoni non si sa neanche cosa dire, vuoi spinto dai nervi,  dalla rabbia o da qualche articolo letto il giorno prima, insomma le dichiarazioni sono chiacchiere, sono i fatti che contano.!L' impostazione che de laurantis sta dando a tutta la struttura societaria è Dinamica, giovanile, e in continuo miglioramento. Il napoli e' in crescita è questo nessuno puo' negarlo.
    Noi vorremmo la vetta  subito, questo è scontato, vorremmo parole giuste sempre, vorremmo situazioni sempre appaganti. Ma la realtà è ben diversa.
    Caro Pedullà non diamo imput negativi.
    Piuttosto io penso che qualcuno gli abbia fatto il lavaggio del cervello con Lucarelli, e all' inizio non voleva prenderlo.
    Personalmente penso che un 34enne potrebbe essere utile nel contesto giusto.
    grazie
    Istutillo Tosatti

  10. Il nostro presidente è peggio di Lotito come stratega , piu' antipatico di Cellino e sincero come Preziosi .
    Come diceva il grande De Filippo…..ho detto tutto ho detto !

  11. La ricetta del peggio presidente di sarie A ?
    Unite l'intelligenza di Lotito, la simpatia di Cellino .la sincerità  di Preziosi ed otterrete DELAURENTIS 

LASCIA UN COMMENTO