L’ex Maldonado fa il protagonista col Chievo

0
63

Aveva esordito contro il Lecce e aveva rimediato un cartellino rosso. Contro il Piacenza, Iachini lo chiama e lui risponde “Presente”.

A leggere il suo nome si potrebbe pensare all’eroe di un cartone animato. Uno di quelli che lotta per far vincere i suoi amici e portarli alla vittoria. A vedere il suo nome per intero: Ruben Dario Maldonado Brizuela si potrebbe pensare ad un calciatore brasiliano, ed invece l’attuale difensore del Chievo non è un personaggio dei cartoni ed è paraguaiano. Una cosa però è vera: ha aiutato i suoi nuovi compagni a vincere la partita contro il Piacenza, segnando il suo primo gol in gialloblù. Una gioia doppia, anzi tripla visto anche il primo posto in classifica. Arrivato al Chievo solo nell’ultimo giorno del mercato invernale, ha messo a segno contro il Piacenza un gol importantissimo che ha permesso alla sua squadra di legittimare una supremazia vista sul campo, cancellando un esordio altrettanto che fortunato (espulsione contro il Lecce). Ruben che è cresciuto nella squadra più antica del Paraguay: la Fùtbol Club Olimpia di Asunciòn ha assaggiato e gustato l’Italia dal febbraio 2000. Approdato al Venezia è restato per cinque stagioni affrontando anche una squalifica lunga un anno (per comportamento scorretto nei confronti dell’arbitro) con una parentesi nel Cosenza. Poi, il salto di qualità nel 2005, con la firma per il Napoli, squadra con la quale ha conquistato la serie A non rientrando però più nei piani di Reya. Dal lì la decisione di lasciare il massimo campionato, il sogno per ogni giocatore, per giocare e giocarsi le sue possibilità e per ritornare ad essere protagonista, perché lui è un difensore di “corpo” uno di quelli a cui piace giocare per vincere. Uno di quelli a cui la carica agonistica gli regala talmente tanta adrenalina da non farlo abbattere quando qualcosa non va o crede che non sia giusta, uno di quelli che potrebbero essere definiti orgogliosi. Alla chiamata di Iachini lui ha risposto e lo ha fatto nei migliori dei modi. Ed ora si candida per una maglia, non importa in che ruolo, per il Chievo è disposto a fare tutto. Per questo Chievo, con il quale spera di arrivare lì dove era riuscito ad arrivare con il Napoli, Maldonado può essere una bella sorpresa.
 

Goal.com



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here