La tabella segreta degli azzurri: 53 punti per l’Intertoto

0
33

Sino a questo momento Reja e i suoi calciatori stanno tenendo fede a quanto richiesto dalla società. «Nel primo anno di serie A, vogliamo arrivare tra il decimo e il dodicesimo posto», ha sempre dichiarato Aurelio De Laurentiis. «Il nostro obiettivo? È stupire», ha aggiunto Pierpaolo Marino, pienamente in sintonia con il presidente. Reja e gli azzurri sono decimi unitamente alla Lazio. È vero che hanno banalmente perso tantissimi punti (sei con il Cagliari, almeno uno a Firenze, altri sei nelle due partite con il Genoa e con l’Empoli al San Paolo, due sabato scorso a Reggio Calabria), ma va anche osservato che qualche ingenuità ci può stare all’esordio in A ricordando che tanti calciatori erano al debutto nel massimo torneo, che l’organico è stato ampiamente rinnovato e che è composto da tanti giovani (non a caso il Napoli è tra le formazioni più verdi del torneo) e sottolineando la bravura della squadra quando si è confrontata al San Paolo con le big del campionato. Dunque, applausi al Napoli, ma il Napoli vuole continuare a stupire. Dopo che avrà raggiunto l’aritmetica salvezza, intende puntare più in alto. Almeno vuole provarci. È giusto che Reja e gli azzurri abbiano ambizioni, è giusto che puntino a chiudere senza sconfitte le ultime otto giornate. Il sogno segreto? È una tabella fatta di quattro vittorie al San Paolo e quattro pareggi fuori casa. Sedici punti che aggiunti agli attuali trentasette porterebbero il Napoli a quota cinquantatre, ovvero ad una cifra che potrebbe anche garantire la partecipazione all’Intertoto. Una ventina di giorni fa, De Laurentiis disse: «Io sono pronto a rinforzare la squadra per farla giocare da sùbito in Europa. Spetterà ai calciatori centrare il traguardo». Gli azzurri hanno «distrutto» la Fiorentina, ma poi hanno lasciato due punti a Reggio Calabria. Attendono con impazienza di confrontarsi con il Palermo che ora guardano dall’alto in classifica. Un’altra vittoria lancerebbe ulteriormente gli uomini di Reja e porterebbe a sette i successi ottenuti nelle partite in notturna al San Paolo in questo campionato. Quale squadra contro la formazione di Colantuono? Ad oggi, l’undici più probabile è il seguente: Gianello (Iezzo); Santacroce, Cannavaro, Domizzi; Grava, Blasi, Pazienza, Hamsik, Savini; Calaiò, Lavezzi. Molto dipenderà anche dalle condizioni in cui rientreranno domani i tre nazionali: Garics, Hamsik e Lavezzi.

Il Mattino

LEAVE A REPLY