SKY Sport 24: Napoli, Acquafresca dice “si”

18
186

Secondo quanto riferito dagli studi di SKY Sport 24, il Napoli sarebbe molto vicino all’ingaggio di Robert Acquafresca. Il giocatore di proprietà del Genoa si sarebbe convinto di accettare il prestito in maglia azzurra dopo i primi tentennamenti sulla formula del trasferimento. L’ex cagliaritano dopo anni di prestiti e comproprietà vorrebbe stabilirsi con qualche certezza in un club che lo valorizzi. Anche se il Napoli non può garantirgli un posto da titolare (ma l’attuale ingaggio), sembra che il matrimonio si possa celebrare.

Salvatore Scotto – Redazione NapoliSoccer.NET

18 Commenti

  1. Acquafresca NON E’ UN BOMBER DA 20 GOL A STAGIONE!!!!Speriamo non venga…il Napoli abbisogna di giocatori “VERI”…un bomber da prendere sarebbe SUAREZ dell’uruguay…quello e’ un vero attaccante,altro che Acquafresca….Robert e’ un’altro bidone…a sto punto mi terrei Denis se non si prende un grande centravanti

  2. Perchè l’ anno scorso ha preferito il genoa e l’ atalanta ? Adesso ha scoperto che il Napoli è una grande piazza? Adesso noi abbiamo capito che sei un pacco ed un buffone ! Sei un giocatore inutile alla causa Azzurra.NON TI VOGLIAMO.

  3. Magari Suarez..quest’anno all’Ajax ha fatto 35 goal…lo scorso anno 22…però ormai non è più alla nostra portata, andava preso prima dei mondiali….ora DeLa non li spende 20-25 milioni solo per l’attaccante…per questo prende Acquafresca, costa poco ed è giovane…e vedrete che arriveranno altri tipo Zuculini e Mantovani..
    Che costano poco e sono giovani…..

  4. Certo però se Atalanta e Genoa lo danno via qualcosa vuol dire…
    Fino ad ora solo a Cagliari ha fatto bene….
    O hanno sbagliato loro a darlo, o noi a prenderlo….vedremo…

  5. Acquafresca? Ma a Napoli non abbiamo raccattapalle?
    Allora teniamoci Denis e sappiamo su chi contare.
    Ma l’attaccante da 20 gol (non è specificato in quanto tempo) non sarà sicuramente lui e forse non ci sarà proprio!

  6. Ci fa la grazia di venire al Napoli ?
    Ma si levi dai coglioni e se ne torni a Cagliari dove fra le capre sarà ne suo ambiene naturale.
    Al Napoli si viene di corsa e onorati e noi tifosi non lo accetteremo mai !!!!!!!

  7. fà caldo,non ho voglia di muovermi e perdo un pò di temo col pc.un mese fa leggevo proclami,inni di guerra,dichiarazioni bellicose ed ero soddisfatto pensando che finalmente,dopo l’era ferlaino,il napoli era di nuovo sulla strada per diventare, e confermarsi nel tempo,una squadra di alto livello. il relatore il presidente de laurentiis. un mese dopo la doccia fredda:quei proclami erano diventati bollettini di resa giustificati dalla necessità dei bilanci in ordine,della competitività della squadra attuale e dal fatto che il napoli già dalla prima giornata partirà con mazzari.se fosse,il calcio,una scienza esatta, in linea puramente teorica ,potrei pure essere d’accordo, ma non è così.non ho più voglia di continuare,ilcaldo mi sta prendendo e mi sento troppo moscio per inveire con la forza necessaria ma con le ultime energie delle dita esorto a non dire stronzate,caro presidente.suo ex estimatore.

  8. Il caro signor Aurelio deve scusarsi in pubblico per tutte le stronzate che ha raccontato un mese fa su acquisti di qualità e giocatori di prima fascia!Acquafresca?????Se gioco io segno sicuramente più di lui,marò che presa per il culo,spero che gli altri tifosi non facciano gli abbonamenti in modo da non farti entrare altri preziosi euro nelle tue tasche da ladro!

  9. All’intervista a De Laurentiis su LunaSport mi è sembrato di risentire Naldi. Quell’uomo non si capisce proprio perchè, al pari di Naldi, si arrampica sui vetri per nascondere il fatto che non ha soldi da spendere o non li vuole spendere. Caro De Laurentiis le cose hanno un nome ed una definizione, quando non si vuole spendere soldi non c’è bisogno di dire tante parole di nessun significato (“…il mondo sta cambiando…guardiamo altri mercati…non devo seguire 2 o 3 mila tifosi…”), basterebbe dire che si deve vendere Quagliarella altrimenti non si può acquistare la punta che vuole Mazzarri o cose del genere, che abbiano una logica, in modo che il tifoso comprenda la realtà dei fatti da discorsi diretti e non da tutti sti arzigogoli e questo modo logorroico di rapportarsi con la tifoseria.
    Liberarsi dei famosi indesiderati ci vogliono uno o due giornate di calciomercato e si piazzano facilmente tutti, nessuno escluso, i tizi che stanno a libro paga e rimarranno fino alla fine dei loro contratti.

LASCIA UN COMMENTO