De Laurentiis sereno: “Napoli, fidati di me”

11
118

«Sappiamo quello che stiamo facendo. Interverremo al momento opportuno, compatibilmente con le nostre risorse e le esigenze tecniche. Ma guai a spostare l’occhio dal bilancio, l’ambizione primaria dovrà essere quella di tenere i conti in equilibrio». Scosso dalle prime critiche sulla strategia del Napoli al calciomercato, Aurelio De Laurentiis replica con fermezza e durezza. Assicura che Mazzarri e Bigon sono d’accordo sulla linea dettata dalla società. E che questo Napoli avrebbe bisogno solo di qualche giovane di prospettiva per continuare il suo processo di crescita. Non sono d’accordo, invece, buona parte dei tifosi. Loro s’aspettano almeno tre-quattro innesti importanti. Giocatori di qualità e affidabilità. Un difensore centrale di piede sinistro (al momento c’è Aronica), un centro campista di personalità (Inler, piuttosto che un giovane), un paio di attaccanti dal momento che sono sul piede di partenza sia Denis che Hoffer. Arriveranno mai?

NIENTE FOLLIE – Non c’è la possibilità, e neanche la volontà, di puntare su giocatori dal costo (e soprattutto dall’ingaggio) elevato. Fa bene il Napoli a evitare follie sul mercato ma farebbe meglio a investire quelle poche risorse che pure si ritrova con oculatezza. La scorsa estate per esaudire le richieste di un allenatore inadeguato (Donadoni) e servirsi delle prestazioni di un direttore generale ormai delegittimato venne sperperata una montagna di euro: 18 milioni per Quagliarella, 12 per Cigarini, 8 per Zuniga, 5 per Campagnaro, altri 5 per Hoffer. E oggi il club ne sta pagando ancora le conseguenze (bilancio chiuso in rosso con meno 7 milioni). Ma vale la pena fermarsi proprio ora, oppure fare un piccolo sacrificio e completare il mosaico? Mazzarri e Bigon, avallando la linea della società, si sono accollati una bella responsabilità.

ACQUAFRESCA – Il Napoli prima di parlare con Denis (atteso oggi in città) del suo trasferimento a Udine, vorrebbe capire quali margini esi stono per arrivare ad Acquafresca in tempi rapidi. Cosa realmente propone il Genoa per cedere l’attaccante? Esiste il totale gradimento del calciatore ad approdare alla corte di Mazzarri? Oggi è previsto un contatto tra Bigon e Preziosi. E forse anche con l’attaccante, legato a Cagliari anche da sentimenti affettivi. Dopodiché verrà presa una decisione. Non è da escludere che Denis parta per Folgaria, in attesa che si schiarisca la vicenda-Acquafresca: e sull’attaccante del Genoa potrebbe decidere di virare l’Udinese se il Napoli non dovesse chiudere.

Fonte: Corriere dello Sport

 

11 COMMENTS

  1. E ‘ incredibile dopo tanti proclami adesso non si puo’ spendere una lira perche’ avremmo sette milioni di rosso ? e come mai altre squadre molto piu’ indebitate fanno mercato rinforzandosi ? forse perche’ hanno presidenti che per pura passione ci mettono anche del loro ? con i soldi dei tifosi sarei bravo anche io a fare il presidente !!!! Il nostro ci prende solo in giro e fa’ i suoi affari e’ un chiacchierone inaffidabile presuntuoso e antipatico di cui noi tifosi non ci fidiamo assolutamente meglio la B purche’ senza di lui !!!!!

  2. Ma e’ assurdo chiedere fiducia ai tifosi quando si dichiarano delle cose e poi matematicamente ci si contraddice facendo una serie di figuracce….invece di rassicurarci con le tue solite parole ricche di immediate contraddizioni cerca di concedere i diritti di immagine e porta cosi a napoli giocatori di qualita’ che sta diventando una barzelletta!!!!!

  3. ora si deve tenere l’occhio fisso al bilancio.a parte che a me sembra che siamo sulla strada della roma per i debiti di italpetroli ma carissimo presidente, noi non ci aspettiamo nè più ,nè meno di ciò che lei dissespavaldeggiandosi e annunciando tre acquisti di valore. ora la domanda è:saranno veramente di valore oppure i soldi sono stati dirottati per altre attività?

  4. Aaah… il primo presidente serio della nostra storia non lo facciamo durare nemmeno 3 stagioni in serie A che già gli chiediamo di andarsene… Sara mai per questo motivo che Napoli non conta niente? Saranno forse certi napoletani il problema?

  5. Ma e’ serio un presidente che annuncia tre aquisti di valore e poi si rimangia tutto .? Qui non si tratta di doversi accontentare e pazientare ma di non essere presi in giro da chi vuole solo lucrare sulla nostra passione !!
    e’ tanto difficile capire questo concetto ?
    Sveglia ragazzi !!!

  6. Parole sante Alfredo parole SANTE,Aurè meno parole e più fatti e sicuramente tutti noi tifosi cambieremo atteggiamento in positivo nei tuoi confronti!Ti ringraziamo per la risalita in serie A,ma qua si punta in alto,molto in alto!Non prendere in giro la passione del tifoso che poi gira gira e lo prendi in quel posto!Non tirar troppo la corda che si spezza e fai tutto ciò che puoi(nei limiti,che sicuro non sono quelli di cui parlate,bilancio in rosso di 7 milioni,pochi soldi ecc ecc)per accontentare una piazza importante come la nostra che da anni piange per la propria squadra!

LEAVE A REPLY