Rientro trionfante per Quagliarella

3
67

La disfatta azzurra non abita a Castellammare di Stabia (NA), almeno è questo quello che intuisce dai grandi festeggiamenti tributati all’idolo cittadino, Fabio Quagliarella. L’attaccante del Napoli è stato accolto, al rientro dal Sudafrica, da circa un migliaio di concittadini che con cori ed applausi lo hanno voluto omaggiare per l’impegno e le emozioni che ha saputo regalare durante i 45 minuti in cui è stato impiegato con la Slovacchia. Quagliarella, giunto all’incirca a mezzogiorno con il papà Vittorio, è apparso emozionato ed ha ringraziato la sua gente. "Castellammare mi ha strappato il primo sorriso dopo l’eliminazione dell’Italia dal Mondiale, ringrazio i miei concittadini per l’affetto che mi stanno dimostrando", queste le parole di Quagliarella ai microfoni di Sky Sport 24.

La "sua gente" ha offerto all’dolo azzurro una maxitorta tricolore con la sua foto (con maglia della Nazionale) e la scritta "Solo per te Fabio", mentre le autorità cittadine, nella persona del Sindaco Bobbio, hanno celebrato il suo rientro con una targa ricordo. Quagliarella, attorniato dalla folla, ha dichiarato: "Sono il primo giocatore del Napoli ad aver segnato un gol ai Mondiali con la maglia dell’Italia. La delusione è tanta per l’elimiazione e anche io come glitri compagni di squadra, sono responsabile del fallimanto in Sudafrica. Ringrazio Lippi perchè è lui che mi ha voluto in Sudafrica, speravo di ottenere molto di più, è andata molto male. Ora penso al Napoli, disputeremo un grande campionato. Saremo un grande Napoli".

Gianni Doriano – Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteA Castellammare si prepara la festa per Quagliarella
Prossimo articoloIl Presidente De Laurentiis invita Maradona al San Paolo con l’Argentina
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

3 Commenti

  1. ma com’è ,con tutti i giocatori delle squadre sudamericane ai mondiali ,solo noi non troviamo nessuno? tanti attaccanti da favola, ,difensori buoni, centrocampisti buoni..e noi? niente..mah!

LASCIA UN COMMENTO