Eldo, Bucchi comincia a pensare al futuro

0
34

Il coach ha iniziato a programmare la prossima stagione: «Trattenere gli italiani il primo obiettivo»
Una bella Eldo sabato sera ha conquistato la sua ottava vittoria consecutiva tra le mura amiche. Rieti è stata strapazzata, i ragazzi di coach Bucchi hanno dominato per larghi tratti, tranne poi accusare una leggera flessione che ha permesso ai laziali di rientrare e di chiudere con un passivo di sole dieci lunghezze. Dieci punti che non sono stati sufficienti però per ribaltare la differenza canestri dell’andata. Questo l’unico neo di una prestazione quasi perfetta. Una prestazione che ha fugato ogni dubbio sulla professionalità dei ragazzi in maglia Eldo che dopo le due opache prestazioni a Pesaro e Cantù hanno giocato con il coltello tra i denti contro la malcapitata Solsonica. “C’è un po’ di rammarico – ammette coach Bucchi a Radio Kiss Kiss – per non essere riusciti a ribaltare la differenza canestri contro Rieti, ma la vittoria comunque ci aiuta nella risalita, infatti eravamo dispiaciuti per le due sconfitte arrivate in trasferta occorseci dopo due settimane chiacchierate più che giocate. Contro la Solsonica abbiamo disputato un match gagliardo per 35’ a testimonianza che abbiamo ritrovato la strada giusta che era stata interrotta bruscamente. Peccato non aver ribaltato il risultato dell’andata, ci sarebbe potuto servire in ottica play off, purtroppo siamo stati troppo distratti nel finale, però sicuramente non si è trattato di cattiva volontà. Crediamo ancora nella post season, vogliamo coltivare nuovamente questo sogno, ma siamo anche consapevoli che ci occorrerebbe un miracolo, però ci vogliamo provare”. Nel frattempo sta già iniziando la fase di programmazione per la prossima stagione della Eldo. “Ma non sarà facile – ammette il tecnico bolognese legato al sodalizio napoletano con un contratto di altri due anni – stiamo però già approntando alcuni ragionamenti, ma al momento non possiamo agire perché non sappiamo ancora su quali basi opereremo, infatti i regolamenti sui giocatori italiani si devono ancora decidere. Tutto si baserà sulla scelta degli italiani, a noi farebbe piacere trattenere sia Malaventura che Flamini, ma ancora non sappiamo se loro vogliono continuare a far parte del progetto. Ci vorrà almeno un italiano forte in quintetto, non so se Mason vuole andare via, ma se dovesse lasciarci dovremmo cercare quantomeno un comunitario che sposti gli equilibri”. A proposito di futuro, quello più immediato si chiama Treviso, infatti la Eldo domenica andrà nella Marca nel tentativo di togliersi un altro sfizio . “Andremo al PalaVerde – conclude Bucchi – per vincere. Infatti solo espugnando la casa della Benetton potremmo ancora coltivare la nostra piccola speranza di approdare ai play off”.
 

Il Roma

Condividi
Articolo precedentePallanuoto, Postiglione:”Una medaglia ai Giochi”
Prossimo articoloLa Phard Napoli prepara la sfida con la New Wash Montigarda
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.

LASCIA UN COMMENTO