Le lacrime azzurre: “Fine del sogno”

18
220

La delusione di Quagliarella al termine della partita. Italia da incubo, addio Mondiale. Lippi: "La responsabilità è solo mia".
Fabio Quagliarella piange mentre commenta l’eliminazione dell’Italia. L’immagine del’attaccante del Napoli, nato a Castellammare di Stabia, in lacrime sul terreno di gioco, consolato da Cannavaro, diventeranno probabilmente il simbolo di questa disfatta della Nazionale. Quagliarella è davvero inconsolabile e più volte – mentre cerca di commentare la partita – la voce si incrina: «Il mister mi ha chiamato e mi ha detto di inventarmi qualcosa. Ho fatto del mio meglio ma il sogno di una vita e di una carriera è finito». «Lippi – dice – non ha colpe. Le colpe le abbiamo noi che andiamo in campo. Il tecnico aveva disposizione tanti attaccanti e ci ha fatto giocare un p0′ tutti». «Comunque – ammette Quagliarella – non è stata una grande partita». «Chiedo scusa all’Italia», conclude tra le lacrime.

Buffon: "Se non si vince, si esce"
«Nuova Zelanda e Slovacchia sono squadre da rispettare ma niente di più, se non ne vinci neanche una è giusto tornare a casa per capire il motivo di questo insuccesso». Così Gianluigi Buffon. «Contro il Paraguay abbiamo disputato la migliore partita, siamo mancati contro la Nuova Zelanda e oggi», ha detto a Rai Sport il portiere azzurro, oggi in panchina per infortunio: «A parte il finale convulso non abbiamo promosso qualcosa di alternativo che potesse far pensare ad un’Italia competitiva con squadre di ben altro calibro. Il passaggio del turno era alla nostra portata, le colpe sono nostre – ha aggiunto – dal punto di vista fisico non ho visto lacune o carenze, senza un giocatore come Pirlo è mancata qualche idea e questo ci ha limitato».

De Rossi: "Niente alibi, la colpa è di tutti"
«Dopo una sconfitta non do la colpa a chi non c’era nel 2006, ci mancherebbe altro. La colpa è un pò di tutti, abbiamo oscillato anche a livello di prestazioni, c’è stato chi ha fatto bene all’inizio e magari ha fatto male dopo, o viceversa. Non dobbiamo cercare alibi, abbiamo fatto una brutta figura, adesso ce ne rendiamo conto ma forse nei prossimi giorni lo capiremo ancora meglio».

Montolivo: "Siamo distrutti, Lippi non c’entra"
«Siamo distrutti. Le prime due partite le abbiamo affrontate con una diversa cattiveria, oggi forse c’è stato un problema di approccio, un pò di timore. Le responsabilità sono dei giocatori, non siamo riusciti a dare quello che dovevamo e non siamo riusciti a vincere una partita su tre, Lippi non c’entra» precisa Riccardo Montolivo. «Impiegato in un altro ruolo? Può essere, ma non credo si debba parlare oggi di aspetti tattici o tecnici. La prestazione è stata al di sotto per ogni giocatore, è difficile parlare dopo una prestazione così. Sono stati commessi errori da parte di tutti», aggiunge il giocatore della Fiorentina.

Fonte: lastampa.it
 

Condividi
Articolo precedenteCarnevale: “Denis ci piace tanto, all’Udinese servirebbe molto”
Prossimo articoloIacobelli (all.): “Napoli: chiarezza sugli obiettivi”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

18 Commenti

  1. Dico solo una cosa,se quel razza di presidente che ci ritroviamo mi vende Quagliarella, non tiferò più Napoli,questo è un GRANDE giocatore e un GRANDE uomo,inoltre afferma il falso,lui ha trascinato la squadra tutto il secondo tempo assieme a Maggio e Pirlo,ha fatto il goal più bello finora nel mondiale,il goal di Di Natale praticamente è suo,per non parlare di quello salvato sulla linea e di un fuorigioco che voglio capire come fa un guardalinee a vederlo visto che si vede a stento dalla TV!?IL nostro Fabio non ha nessuna colpa,anzi ha dato una dimostrazione di cosa vuol dire essere un giocatore di qualità, QUAGLIA per sempre uno di noi,grande giocatore

  2. Ciao a tutti! Questa nazionale sia da esempio: in Italia non ci sono tanti giocatori da salto di qualita’ come tutti qui sperano che il Napoli faccia. Probabilmente questo e’ a causa delle scelte delle societa’ per i vivai. Quindi io spero che il Napoli investa molto e bene nel suo vivaio fin da subito perche’ spero vincere lo scudetto tra 10 anni e fare schifo ora invece di arrivare per sempre tra il 4o e il 7o posto. In piu’, chi diceva che con Gilardino potevamo fare il qualita’ e che la Juve si stava rinforzando con Pepe e noi niente, spero che si stia ricredendo. Nel Napoli abbiamo bisogno di crescere poco a poco con gente fresca e giovane, cosi’ si diventa e soprattutto si rimane una grande squadra per un lungo tempo. Quindi, questi risultati danno ragione alla societa’ (vedi Quagliarella e Maggio sono gli unici che hanno fatto qualcosa), anche se un innesto per reparto e’ fondamentale per il prossimo anno. Quindi aspettiamo e vediamo chi prendiamo, ma soprattutto iniziamo fin da subito ad esigere che la societa’ investa molto nel vivaio, invece di vecchi giocatori come Lucarelli.

  3. PS. A parte questo, Lippi e’ un ridicolo, ha fatto delle scelte dettate vergognose prima e durante il Mondiale. E’ riuscito ad elevare quello che fece Donadoni con la nazionale, che quasi quasi ci mandava in B.

  4. non riesco a capire come mai Lippi si sia accorto che in panchina aveva Quagliarella forse aveva immaginato che Iaquinta stava in difficoltà come Gilardino, allora se Quagliarella fosse entrato a inizio partita come Maggio, forse oggi festeggeremo la qualificazione, MHA? troppi forse, oggi siamo a casa e guardiamo il mondiale degli altri, Lippi quattro anni fà eri una realtà, oggi una schifezza, almeno la consolazione che il nostro Fabio abbia dimostrato il valore degli attaccanti in Italia, ciò che nel bel paese ormai non esiste più, speriamo che Prandelli non si lusighi con Gilardino (con tutto il rispetto) ma i Cannavaro F. Gattuso, Pirlo, Buffon, insomma i reduci del mondiale 2006 BASTAAAAAAA spazio ai giovani………..

  5. Questa è la dimostrazione che il Napoli non può fare l’errore dell’Inter: non può trasformarsi in un agglomerato di stranieri.. e qui non c’entra niente il razzismo ma solo spirito patriottico, vorrei un Napoli con tanti italiani e Napoletani!! Potrebbe diventare l’ossatura della futura Nazionale.. cmq se qualcuno aveva dubbi sulle qualità di Quagliarella si deve ricredere, là dove grandi campioni sono crollati mentalmente (Vedi De Rossi, Di Natale, ecc ecc ) lui è entrato e ha fatto la differenza, ha dato l’anima..un gran campione in campo e nel cuore..

  6. QUAGLIARELLA era l’unico a segnare anche nelle partitelle di allenamento!
    Lippi si è ricordato di lui quando la FRITTATA ERA GIA’ ANDATA IN FUMO.
    Con Lui si è vista un’altra Italia… ma era ormai troppo tardi:
    Bravo Fabio. Ti rifarai col Napoli, sei giovane e bravo!

  7. lippi le tue scuse non bastano a giustificare le tue scelte!! iaquinta ha giocato 2 partite di campionato l’hai fatto giocare titolare!! camoranesi idem, ha portato pirlo che stava rotto! hai fatto delle scelte da puro dilettante!!
    e poi un inciso alla federazione Basta con tutti questi stranieri!! ma fenomeni come baggio, maldini, baresi, quant’è che li rivedremoin nazionale se il campionato italiano è diventato un campionato di extracomunitari e comunitari? de laurentiis porta in prima squadra giovani della primavera e falli crescere domani vincerai noi e la nazionale italiana!!
    federazione ci vuole una norma x gli stranieri, subito!!

  8. Fabio! Forse sei l’unico ad uscire a testa alta da questa disastrosa avventura.
    Lippi ti ha ignorato colpevolmente. Poi disperato voleva da te un miracolo quando l’ammalato era già in coma.
    Non disperarti, sei giovane e forte ed il Napoli ha bisogno di te!

  9. Grazie a Dio sono napoletano… grazie Fabio per quello che sei e che sei sempre stato anche in campionato ed anche nei momenti di difficoltà. Alle immagini dei baci alla nostra maglia dopo i tuoi goals si aggiunge da ieri quella del gesto fatto dopo lo splendido goal in direzione del “cieco” Marcello Lippi.
    Ti ho sempre sostenuto e sempre lo farò, orgoglioso di quella napoletanità e quell’attaccamento alla squadra e alla città che per noi rappresenti in giro per il mondo.
    Dai Fabio, mamma Napoli ti aspetta per cullarti tra le sue braccia in attesa che riesploda tutta la voglia e la rabbia che hai dentro alla ripresa del campionato.
    GRAZIE FABIO!

    …un napoletano.

  10. Ragazzi la sconfitta dell’Italia per me tifoso napoletano è ancora più amara!!! il rammarico ancora più forte, il Sig. Lippi aveva in panchina un giocatore che da solo in 45 min ha segnato virtualmente 4 goals (il goal di Di Natale è “suo”, il salvataggio sulla linea dubbio è un goal fatto, il goal in fuori gioco millimetrico, e la perla finale da grande CAMPIONE). Ma può essere che un ct non si accorga in 15 gg di allenamenti chi è l’attaccante più in forma??? Arrogante presuntuoso e testardo sinonimo di ignorante. Voleva dimostrare all’opinione pubblica che le sue scelte erano giuste oltre ogni limite della decenza e questo è un comportamento che un ct che rappresenta una nazione intera non può assumere!!!

  11. GODO!!!
    Juventini a testa bassa con Iaquinta, Marchisio, Camoranesi e Pepe che non possono giocare nemmeno in Eccellenza e QUAGLIARELLA che in 45 minuti ha fatto 3 gol in una nazionale che era stata capace di fare 2 gollonzi nei 225 minuti precedenti!!

    MAGGIO ha fatto l’unico passaggio in verticale in tre partite giocate… ed è stato messo in panchina!!

    HAMSIK mo-struo-so!!! Sembrava al 3° mondiale ed ha appena 21 anni!! Intelligenza tattica, corsa, sacrificio e colpi di grande scuola (l’assist sul secondo gol loro è stato eccezionale).
    Fossi stato Hamsik a 21 anni in una squadra di vattienti ed al primo mondiale… a fine partita sarei andato da De Rossi e gli avrei detto: “De Roooo uard comm se ioc a pallon, SCE’!!”
    .
    Mi dispiace ovviamente che l’italia sia uscita… Ma non ho la bocca amara… anzi… sento un retrogusto di dolce regalatomi per l’ennesima volta dai NOSTRI ragazzi!!
    ORGOGLIOSO DI QUESTI CALCIATORI!!!
    .
    P.S. E se giocava De Sanctis secondo me qualche golletto di quelli presi da Marchetti lo evitata pure…

  12. Grande Fabio sei l’orgoglio di Napoli!!!!.. Cedere il Quaglia sarebbe un reato contro la fede biancazzurra…. L’eliminazione della Nazionale è stata vergognosa, ma io godo perchè Fabio ha dimostrato che con lui in campo sarebbe stata un’altra musica… Che giocatore, ragazzi… In pratica ha fatto 4 gol, entrando in tutte le azioni più insidiose…. E ha ragione Luigi DM, godo anch’io per gli juventini scandalosi e l’anno prossimo ci sarà da ridere ancora…. Fabio Quagliarella a vita con i nostri colori che ami quanto li amiamo noi!!!!

  13. grande fabio,
    questo nuovo ct ,è un altro toscano e non credo che tifi per i ragazzi del sud ,si sà che i toscani sono razzisti,quindi credo che quagliarella nonostante sia il migliore giocatore italiano uscirà fuori dal giro nazionale ,assurdo, anche se c’è una sola possibilità convincere il mondo a suon di gol e risultati,per questo de laurentis deve fare una grande squadra..così dovranno inchinarsi,come ai vecchi tempi…vedremo?

  14. sono molto meravigliato di questi elogi fatti al grande FABIO QUAGLIARELLA
    nel corso del campionato è stato sempre criticato, è bastato un gaol di antologia per farvi cambiare idea, ai cannavaro e buffon, mi avete davvero deluso… con le vostre dichiarzioni sembrate il fido del tg4

LASCIA UN COMMENTO