Enrico Fedele: “L’Italia non ha qualità: non ci sono i grandi giocatori”

3
53

Enrico Fedele commenta la situazione il Mondiale dell’Italia ai microfoni di Marte Sport Live: "Paghiamo la mancanza di qualità. Non capisco perché ci si meravigli adesso. E’ finito il tempo dei Del Piero e dei Totti. Siamo in una situazione simila a quella della Francia che ha perso i migliori giocatori. Questo Mondiale ha dimostrato che bisogna giocare con la difesa a quattro e due mediani, il Brasile interpreta alla perfezione l’impostazione. Stesso discorso per l’Argentina, ma davanti c’è bisogno della qualità. Noi non siamo superiori. C’è troppo accanimento nei confronti di Fabio Cannavaro che ha commesso un solo gravo errore ieri a dieci minuti dalla fine. Sul primo gol – che era in fuorigioco – è stato sfortunato per un rimpallo. Faccio un solo appunto a Lippi, servirebbero esterni che spingono. A sinistra ieri c’erano Criscito e Marchisio, io avrei messo Maggio a destra spostando Zambrotta dall’altro lato".

Fonte: Radio Marte

3 Commenti

  1. Ma come si fà ad avere la memoria così corta? Questi sono gli stessi che hanno vinto il mondiale nel 2006!!! Vedrete che con Pirlo e Maggio al posto di Zambrotta e Marchisio giocheremo molto meglio. E se magari al posto di Gilardino inserisse Quagliarella o Di Natale, forse potremmo anche andare oltre i quarti!

LASCIA UN COMMENTO