Nuoto: Europei, Pellegrini oro e record del mondo 400SL

2
118

Dopo la squalifica nella mezza distanza, Federica Pellegrini si vendica vincendo la medaglia d’oro continentale nei 400 stile libero, stracciando il vecchio record del mondo ottenuto ai precedenti Campionati Europei di Budapest nel 2006 da Laure Manaudou con 4’02"13, scendendo, prima donna al mondo, sotto i 4’02", portandolo a 4’01"53. Al secondo posto, staccatissima la francese Coralie Balmy in 4’04"15, argento davanti alla rumena Camelia Potec (4’05"62). Ottimo quarto posto per l’altra azzurra Alessia Filippi in 4’09"12. "Inaspettato, assolutamente, ho fatto una gara regolarissima, alla fine il cambio di ritmo c’e’ stato, devo ancora realizzare – le prime parole della Pellegrini ai microfoni di Rai Sport -. Volevo vincere e il mio gesto, il mio ‘bla bla bla’ alla fine era per tutte le cose che mi hanno detto, perche’ arrivavo sempre seconda… Oggi abbiamo dato una bella dimostrazione di quella che e’ Federica Pellegrini". L’azzurra si e’ presa una bella rivincita dopo la squalifica per falsa partenza nella batteria dei 200 sl. "Il bla bla bla era anche per il giudice – aggiunge – L’attesa si faceva molto estenuante, speravo di fare altre due batterie prima dei 400 ma sappiamo come sono andate le cose. Ho provato delusione ma anche tanta rabbia che mi e’ servita molto per affrontare questa gara, sono nella storia". La Pellegrini ha strappato il record del mondo anche all’eterna rivale, Laure Manaudou. "Questo primato un messaggio per lei? Perche’ no – dice -. Sono contentissima, pensavo di avere troppa tensione addosso ma mi sono tranquillizzata prima della gara e anzi mi sono anche un po’ preoccupata perche’ ero troppo tranquilla. Poi e’ arrivato il guizzo di adrenalina ed e’ stato bellissimo". Ma la Pellegrini ha ancora voglia di stupire: "gia’ in staffetta una soddisfazione me la sono presa, adesso la seconda, ora vediamo quale altro muro infrangere".

 

Fonte: AGI

Condividi
Articolo precedenteIl Real offre Saviola al Napoli
Prossimo articoloOlimpiadi Pechino 2008: Accesa la fiamma, emozione e contestazione
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here