De Laurentiis blocca il mercato: prima le cessioni

16
174

Il mercato del Napoli è in alto mare: la priorità è cedere. Anzi, è il diktat. È la stura, il volano per far decollare un giro di affari bloccato proprio al primo traguardo: un traguardo di nome Luca Toni. L’attaccante emiliano andrà al Genoa, è già del Genoa, e Walter Mazzarri è rimasto così: con l’urlo strozzato in gola. Perché il tecnico toscano aveva puntato tanto, sull’attaccante campione del mondo. Liquidato in un vieni e vai da De Laurentiis: «È vecchio». Punto e a capo. Con una lista lunga così di cessione che bloccano gli acquisti. La lunga lista Gli acclarati partenti: German Denis, Luca Cigarini, Mariano Bogliacino, Jimmy Hoffer; e poi Christian Bucchi e Roberto De Zerbi; Jesus Datolo, Inacio Pià, Sam Dalla Bona, Marcelo Zalayeta, Matteo Contini, Manuele Blasi, Luigi Vitale e via di penna. A compilare l’elenco dei rientranti e dei partenti, di quelli che andranno in ritiro e di quelli che sono in transito. Un gran bel problema: sfoltire e guadagnare, sono le linee guida per moltiplicare il budget. Altrimenti ristretto. Sia chiaro. Con una situazione del genere, determinata dai parametri presidenziali – e dunque inderogabili -, pensare a un’impennata è piuttosto difficile. Nel mercato del calcio, però, vale anche un’altra regola: quel che oggi è dogma, domani è barzelletta. L’evoluzione è costante, continua, come gli incontri che il club azzurro intrattiene da un bel po’ di settimane. E allora, con l’Udinese per Denis; con il Real Saragozza per il riscatto di Contini; con la Samp per quello di Mannini e con il Siena per Calaiò. Tutte comproprietà da risolvere. E poi, l’Espanyol (ma non solo) per Cigarini, di moda in Spagna; la Lazio per Bogliacino. Vendere e ancora vendere a prezzi convenienti. Se solo fosse facile. E valutare: l’Atletico Madrid, ad esempio, è interessato a Paolo Cannavaro, al capitano; e di certo non mancano gli estimatori di Hamsik e Quagliarella. Il ds Bigon deve già avere un gran mal di testa. Gol sudamericani Mazzarri, invece, ha il compito di guidare una squadra su due fronti: Italia ed Europa. E dopo Toni gradisce alternative dello stesso valore per il suo attacco: senza gol non si va da nessuna parte, come ha insegnato quella Champions sfuggita così. In un vieni e vai (proprio come Toni). E allora, sempre lui in cima alla graduatoria: Frederico Chaves Guedes detto Fred, il capitano del Fluminense. Agevole ingaggiarlo dal Flu, perché nel suo contratto c’è una clausola liberatoria molto vantaggiosa; meno agevole, invece, trattare per il suo ingaggio. Di buono c’è che Fred vuole il Napoli. Gradisce l’idea. Lo eletterizza. Al club, però, piace anche Lucas Barrios, il centravanti argentino naturalizzato paraguayano che segna a grappoli al Borussia Dortmund e con la Nazionale paraguayana. Il sogno per il centrocampo resta Inler, mentre in prospettiva c’è Franco Zuculini: nei prossimi giorni, il suo manager e Bigon saranno faccia a faccia per decidere il da farsi.

Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: Il Mattino

16 Commenti

  1. Bisogna rimediare ai danni fatti dall’ex DG, con tutti i contratti ancora attivi con cifre paurose. Esempio Rullo, un buon terzino per la serie B, ma nessuno lo prende perchè ha un contratto da paura di 500.000 euro: ma come si fa a pagare un giocatore 2 milioni ed a fargli un contratto di 5 anni a quella cifra?
    Ecco che De Laurentiis, tramite Bigon, sta cercando disperatamente di sfoltire una rosa di giocatori super pagati che, ovviamente, non rinunceranno facilmente ai soldi che percepiscono anche senza giocare.

  2. Siamo dei pezzenti,pare che parlano di questi giocatori come se fossero Gerrard,Torres,Drogba,Fabregas ecc eccquesti sono giocatori di qualità punto,non sono pezzi da 90, e noi già stiamo facendo storie perchè il tirchio non vuole spendere questa dirigenza mi fa sempre più schifo,ma chi se li prende quei guai che abbiamo in squadra con quegli ingaggi e quei prezzi?Aurè datti ai film!Il calcio non è er te,non vuoi comprare un attaccante da doppia cifa,pretendi che ti regalano i giocatori buoni,tu non stai bene con la testa!

  3. Luis Alberto Suárez,Diego Forlan ,Daniel Guiza ,Giuseppe Rossi ,Xavi ,Soren Larsen ,Nicklas Bendtner ,David Silva ,Liedson ,Nicolas Lodeiro, Daniel Villalba insomma i nomi ci sono ,de laurentis vuole fare il matrimonio con i fichi secchi,ma intanto s’affoga 50-60 milioni dalle pay tv,oltrechè naturalmente quelli che prenderà per le partite uefa e dagli sponsor e da tutti gli sponsor che vorranno servirsi dei giocatori,perchè vuole da tutti anzi pretende da tutti i giocaori che vengono al napoli una clausola che cede alla sscn i diritti d’immagine insomma un rabbino e anche misi perdoni un approfittatore un pò accattone …facesse come moratti metta la sscn in filmauro cosi risparmia un pò di tasse e scarica i costi dei campioni come passività insomma faccia un pò in più l’imprenditore e meno il rabbino.

  4. Marron’ 88hamsik88, piange sempre…senza Dela, noi non avessamo una squadra…poi l’anno scorso ha speso 60 milioni…non abbiamo compranto alcun campioni, ma colpa e’ di Marino….non scordare che ha comprato Quagliarella che e’ bravissimo…il calcio e anche business…no si puo fare il pirito piu grande del culo…

  5. Il problema è che se aspettiamo che partano i mondiali prima di comprare i prezzi poi per i giocatori che ci interessano lieviteranno se dovessero fare bene ……..

  6. Uiiiiii si critica sempre perchè questo nn fa le cose come si deve non centra che ha speso 60 milioni l’anno scorso,un buon presidente deve essere in grado di spendere ogni anno una cifra se ritenuta necessaria ,e soprattutto quest’anno che siamo tornati in Europa deve poter spendere almeno altri 40-50 milioni, insomma per me dal culo di cui tu parli deve poter uscire anche un merdone altro che pirito XD,io mi accontenterei di Cardozo o Gila in attacco,a centrocampo Guarente e a difesa Ruiz dell’Espanyol!

  7. hamsik….uiiii ha perfettamente ragione …poi in riguardo a quagliarella già nel 2008 …i soliti tiosi travestiti da mago merlino ehhh acchiacchiere lo prendiamo…de laurentis al massimo se’po acctta’fotografia e quagliarella..e te lo ripeto x l’ennesima volta giornali e tv nedda’rett……ieri la gz dl sport diceva il milan di nuovo su dzeko….la settimana scorsa il m city ha preso dzeko x 40 mln evidentemente ce ne sono 2 e non lo sapevamo…

  8. Io comunque dico fin quando il presidente non cambia nemmeno una delle sue politiche societarie,abbiamo poche possiblità di crescere,raga nessuno ci regala il bomber,Barrios avevano detto che lo potevamo comprare a 15 milioni(il terzo capocannoniere Bundesliga) e invece loro hanno sparato il prezzo,30.Se il presidente vuole comprare altri giocatori scommessa(mi auguro di no) faremo un mercato da schifo

  9. ragazzi questa sicuramente è un’altra trovata giornalistica….gilardino ha chiesto informazioni a de santis su napoli…cosa vuole sapere …si’sa’rroben ancor’e’sterie a’rinte’machin?? x decidere di venire o no…

  10. De Laurentis è liberissimo di decidere le sue strategie… come lo sono i sei milioni di tifosi… per quanto mi riguarda sono “bloccati” anche i miei abbonamenti stadio-tv… e mi auguro anche gli altri 5.999.999… le chiacchiere tipo “Napoli è un seno materno per Toni…” oppure “Pazzini lo aspettiamo a braccia aperte deve solo decidere lui…” quest’anno non servono piùùùù… presidente… meno chiacchiere più fatti!!!

  11. Grande Alfio questo vuol dire parlare,vogliamo i fatti,mo stanno dicendo che abbiamo preso Zuculini, un’altra scommessa che ce ne facciamo?Ah si lo mettiamo a marcire in panchina,Aurè sei un *********,niente abbonamenti

  12. basta leggere le dichiarazioni di Colomba riportate su ultrazzurri.net, riguardo le trattative per i “fuoriclasse” Britos e Mudingavy e si capisce che il Napoli sta disperatamente cercando di propinare, senza successo, i suoi pacchi a qualsiasi interlocutore. Addirittura si parla di un’offerta per Pettinari (..e chi è?) del Cittadella, purchè si prendano uno tra Rullo, Pià, De Zerbi ed…il giradiniere zoppo di Castelvolturno!

  13. La verita’ è che Marino ci ha rovinati concedendo ingaggi spropositati a gente
    che non vogliono nemmeno in serie b ,sono come il debito publico italiano
    ,finche non ci libereremo di questo fardello non potremo aumentare il tetto degli ingaggi per i veri campioni. L’ex dg ha arricchito emerite pippe e per questo dovrebbe vergognarsi invece ha il coraggio di pontificare mentre è a spasso perchè nessuna societa’ piu lo cerca..e ben gli sta’ !!!
    Come ha potuto concedere simili ingaggi ??
    Perche’ non promuovere un indagine ?
    Cosa si nasconde dietro il suo repentino allontanamento ????

  14. Io non capisco proprio chi critica il mercato a 10 giorni dalla fine del campionato. Fino alla fine di luglio c’è tantissimo tempo, ed il mercato non si fa in 5giorni. Onestamente il mercato del Napoli da 5 anni non mi hai mai deluso ed i giocatori sono sempre stati di livello discreto (pacchi di Marino a parte). Lasciate lavorare chi deve fare il mercato…c’è ancora TANTO TANTO tempo. E basta polemiche!!!

LASCIA UN COMMENTO